Il settore para-rowing Armida impegnato nel weekend in tre importanti regate



TORINO, 09 maggio 2017 - Un settore in costante crescita e miglioramento: è questo che emerge, con grande soddisfazione, dalla sempre più nutrita partecipazione degli atleti con disabilità fisico/motoria, sensoriale ed intellettivo/relazionale del para-rowing Armida ad eventi nazionali e internazionali di grandissima importanza. Questa settimana, da giovedì 11 a domenica 14 maggio, moltissimi di loro saranno impegnati in ben tre regate: a Piediluco (Tr), Vienna (Austria) e Gavirate (Va). Occasioni come queste rappresentano un'opportunità determinante per incrementare il livello di integrazione, benessere, consapevolezza e autonomia delle persone coinvolte; una crescita esponenziale anche dal punto di vista sportivo, testimoniata dagli ottimi risultati ottenuti nelle ultime uscite e da momenti importanti, come la foto fatta dal team 8+ Open Mind insieme al Presidente della FISA Jean- Christophe Rolland alla recente Budapest Cup Regatta.


I primi a salire in barca, sul Lago di Piediluco, saranno gli atleti con disabilità intellettivo/relazionale guidati dai tecnici Francesca Grilli e Filippo Cardellino, che parteciperanno anche alle gare in qualità di atleti partner. Nella “quattro giorni” targata Special Olympics (da giovedì 11 a domenica 14), saranno ben dieci gli equipaggi iscritti (4 YOLE, 4 GIG e doppio canoino), successivamente impegnati anche nelle gare indoor al remoergometro (individuale 1 minuto e 2 minuti, staffetta 4x1 minuto). Di seguito, l'elenco completo dei partecipanti: Sarah El Laban, Mario Fornaro, Alberto Gay, Edoardo Polverini, Francesco Re, Alessandro Rossi, Riccardo Scappatura, Edoardo Schiavoni, Andrea Serafino, Lorenzo Sforza e Lorenzo Tarulli.

Da venerdì 12 a domenica 14, sulle acque del lago di Varese, si svolgerà la Regata Internazionale di para-rowing di Gavirate. Per la Società Canottieri Armida parteciperanno tre equipaggi, accompagnati dagli allenatori Nathalli G. Readi e Leonardo Zanin e dal Consigliere Luca Audi: un 4+ LTA-ID composto da Marta Casetta, Margherita Merlo, Matteo Bianchi e Umberto Giacone (riserva Matteo Bongiovanni), il singolo PR-1 (ex AS) di Davide Dapretto e il doppio PR-2 (ex TA) con Arianna Riccucci, entrambi freschi di convocazione in Nazionale da parte del Direttore Tecnico Giovanni Santaniello.

Sabato 13, nella suggestiva cornice del Danubio viennese, l'8+ Blind misto parteciperà alla Wienerachter, gara del prestigioso circuito Capital Cup. L'equipaggio integrato, composto da atleti e soci ciechi, ipovedenti e vedenti, in passato ha preso parte (con formazioni sempre diverse) a regate di pararowing, per poi concentrarsi esclusivamente su eventi internazionali come la Budapest Cup Regatta (2016), la Rowing for Tokyo (2016) e la D'Inverno sul Po (2017). I portacolori Armida, guidati dall'allenatrice e timoniere Francesca D'Emilio, saranno Cristina Siletto (socia vedente), Emma Stella (atleta ipovedente), Massimo Bregolin (socio vedente), Luca Maffiotti (socio vedente), Alessandro Varesano (atleta cieco), Dario Campra (atleta ipovedente) e Sergio Prelato (atleta ipovedente).

Marco Berton – Addetto Stampa para-rowing Armida

Prossime Regate

  • LINZ-OTTENSHEIM - 25/08-01/09/2019
    World Rowing Championships
  • PATRASSO - 25-27/08/2019
    Mediterranean Beach Games

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.