Il commento del Consigliere Federale e Team Manager azzurro
 Mario Luigi Italiano al termine dei Mondiali Universitari


POZNAN, 05 settembre 2016 - Dal 2013 al 2016, da Kazan a Poznan passando per Gravelines e Gwang-ju, in questi quattro anni di rassegne universitarie ho avuto modo di assistere a competizioni di tasso tecnico sempre crescente, durante le quali, da Team Manager delle spedizioni azzurre, ho avuto il piacere di condividere queste esperienze con una affiatata area tecnica e con il Prof. Cesare Dacarro, percependo volta dopo volta, un movimento in crescita e respirando la fierezza di tutti di far parte del club universitario italiano del remo. L’indirizzo politico di formare equipaggi Under 23, da schierare anche ai Mondiali Universitari, ha permesso di assemblare armi sempre più competitivi, anche se fortunatamente la salute di questo settore non è determinata necessariamente dalle medaglie. Mi piace, infatti, constatare l’entusiasmo di atlete e atleti durante le manifestazioni, l’orgoglio che provano nel gareggiare indossando la maglia azzurra e soprattutto l’ottimismo di poter competere al livello delle nazioni dove studiare e remare non solo si può, ma è un dogma. E’ proprio chiacchierando con gli atleti che emerge un quadro confortante anche da un punto di vista accademico, cosa che unitamente ai risultati giunti oggi come negli altri anni, fa ben sperare per il futuro del canottaggio italiano e di questi ragazzi nella vita futura lontano dai remi.

Canottaggio e Università, remi e studi, sono binomi che possono andare a braccetto, non solo senza interferire tra loro bensì risultando complementari. A tal proposito, mi piace raccontare un aneddoto: un anno fa l’area tecnica mi contattò per spiegare che Paola Piazzolla, di Barletta, per seguire gli studi universitari a Bari avrebbe smesso di remare. Mi dissero anche che se fossimo riusciti a trovare una borsa di studio a Pisa avremmo potuto indurla a proseguire. Così fu fatto, e quest’anno la ragazza ha dato esami, si è laureata campionessa mondiale Under 23 con tanto di record del Mondo nel quattro di coppia Pesi Leggeri femminile a Rotterdam pochi giorni fa e ha chiuso la stagione agonistica qui a Poznan. Un esempio di come l’operato della Federazione ha permesso a un’atleta di esprimersi al meglio. Personalmente provo una grande soddisfazione per questo traguardo, e spero di contribuire alla sistemizzazione di episodi come questo. Un piccolo passo è stato già fatto rivedendo la convenzione con i College di Pavia, dell’amico Dacarro qui presente, e con l’Insubria del prof. Meschi, ma anche altre università danno segnali di interesse verso il canottaggio. Cerchiamo tutti insieme di coglierli per consentire ai nostri atleti di studiare e remare con profitto.

  

Prossime Regate

  • BRISBANE - 12-19/10/2019
    INAS Global Games
    RISULTATI e START LIST
  • SANREMO - 19/10/2019
    Campionato del Mediterraneo Coastal Rowing - Tappa di Sanremo
  • BARDOLINO - 19/10/2019
    Regata Internazionale Esagonale Giovanile
  • ROMA - 19-20/10/2019
    Campionato Italiano Sprint
  • TORINO - 19-20/10/2019
    Regata Nazionale Promozionale Para Rowing - Trofeo "Rowing for Tokyo 2020"
  • EUPILIO - 19-20/10/2019
    T.E.R.A.
  • NARO - 20/10/2019
    Campionato Regionale di Fondo
  • BOSA - 20/10/2019
    Regata Regionale Sprint Trofeo Laria SLITTATA DAL 13/10 AL 20/10
  • BARDOLINO - 20/10/2019
    Regata Regionale Valida Montù e d'Aloja
  • SANREMO - 20/10/2019
    XVI Traversata Remiera Sanremo-Montecarlo Coastal Race (Regata Internazionale)

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.