Otto fuoriscalmo: il ritorno olimpico dopo dodici anni di assenza


ROMA, 30 luglio 2016 - Era da Atene 2004 che l’ammiraglia italiana non partecipava ai Giochi Olimpici. In questo quadriennio, con un progetto partito nel 2013 con il ritorno di La Mura, la Federazione Italiana Canottaggio, con presidenza Giuseppe Abbagnale, ha voluto provare a piazzare l’ammiraglia tra le barche che dovevano lottare per la partecipazione olimpica. Dopo alterne formazioni e vicende lo scorso anno a Aiguebelette sfiorò la qualificazione alle spalle proprio dell’ammiraglia russa che la precedette alle Olimpiadi. Un risultato che, in ogni modo, diede la sensazione allo staff tecnico che la qualificazione, nell’ultima fase di Lucerna, poteva essere alla portata azzurra.

Subito parti la corsa alla formazione di una compagine che, gara dopo gara e selezione dopo selezione, si presentò alle qualificazioni di Lucerna con le carte in regola per tentare la qualificazione sfumata, però, per pochi centesimi: esattamente 36. Il resto è storia di questi giorni e, con l’esclusione proprio di quella Russia che durante il mondiale francese aveva sbarrato la strada alla formazione azzurra, l’ammiraglia italiana grazie al ripescaggio è stata proiettata a Rio de Janeiro e oggi partirà con tutta la Delegazione Italiana. Una partecipazione che, in ogni modo, sarà tutta da scoprire, ma l’ambiente è positivo e pieno di voglia di esserci come afferma Pierpaolo Frattini: “Siamo felicissimi di quest’opportunità che prendiamo a piene mani. Siamo un gruppo collaudato e quindi vedremo quello che accadrà”.

Dello stesso tenore anche il timoniere Enrico D’Aniello: “Essere chiamato nuovamente a timonare questa barca è stata la cosa più bella che mi potesse capitare perché equivale anche alla partecipazione olimpica. Siamo carichi”. Luca Agamennoni non ha avuto mai dubbi sulla sua partecipazione olimpica: “Sono pronto, lo sono sempre stato e avevo la valigia già preparata. Non appena ricevuto la conferma sono partito e ora vado a Rio, ma non farò la comparsa”. Emanuele Liuzzi: “Felice di essere in barca e felice di partecipare alla mia prima Olimpiade”. Fabio Infimo: “Abbiamo subito ritrovato la palata e la barca ha iniziato a prende subito corpo. Non vedo l’ora di partire”.

Mario Paonessa: “Io ero già a Piediluco e mi stavo allenando per il due con per i mondiali di Rotterdam, ho dovuto solo rielaborare ed eccomi pronto. Mi sento pronto per volare a Rio de Janeiro”. Simone Venier: “Appena ricevuta la convocazione non ci credevo, ma mi sono subito precipitato perché ho rincorso questi Giochi e finalmente partiamo per il Brasile”. Matteo Stefanini: “E’ una sensazione bellissima. Tutto così in fretta, ma è una cosa che mi emoziona e sono felicissimo di essere in barca nuovamente insieme”. Vincenzo Maria Capelli conclude la carrellata di sensazioni dicendo che: “Avevo un sogno e volevo essere protagonista ai Giochi di Rio. Ci sarei andato come riserva, ma ora come capovoga dell’otto mi sento rinato e felicissimo. Un’opportunità che voglio vivere ad occhi aperti”.

Vittorio Altobelli come tecnico è stato colui che, per quattro anni, ha sempre seguito l’otto e quando ha fallito la qualificazione ha pianto molto soprattutto per i ragazzi. Oggi seguirà l’ammiraglia a Rio: “Non è la barca di Lucerna, ma è una barca che ha subito ripreso corpo. Per vedere e capire cosa accadrà basta seguire le Olimpiadi, ma comunque vada sarà una grande emozione per tutti”.

A chiudere la serie di dichiarazioni Luca Parlato, la riserva del settore senior: “Da riserva o da titolare non importa, l’importante era partecipare alle Olimpiadi. Io sono pronto a ricoprire il mio ruolo e tifare Italia in ogni momento perché mi sento parte di una squadra davvero competitiva”.



L'ITALIA ALLE OLIMPIADI NELL’OTTO MASCHILE

Parigi 1924

Antonio Cattalinich, Francesco Cattalinich, Simone Cattalinich, Giuseppe Crivelli, Vittorio Gliubich, Pietro Ivanov, Bruno Sorich, Carlo Toniatti, Latino Galazzo-timoniere  

BRONZO

Amsterdam 1928

Guglielmo Carubbi, Amilcare Canevari, Benedetto Borella, Medardo Galli, Giulio Lamberti, Medardo Lamberti, Arturo Moroni, Vittorio Stocchi, Anelo Polledri-timoniere  

Los Angeles 1932

Mario Balleri, Renato Barbieri, Dino Barsotti, Renato Bracci, Vittorio Cioni, Guglielmo Del Bimbo, Enrico Garzelli, Roberto Vestrini, Cesare Milani-timoniere  

ARGENTO

Berlino 1936

 Dino Barsotti, Oreste Grossi, Enzo Bartolini, Mario Checcacci, Guglielmo Del Bimbo, Enrico Garzelli, Ottorino Quaglierini, Dante Secchi, Cesare Milani-timoniere  

ARGENTO

Londra 1948

Angelo Fioretti, Mario Achini, Fortunato Maninetti, Bonifacio De Bortoli, Enrico Ruberti, Piero Sessa, Ezio Achini, Luigi Gandini, Alessandro Bardelli-timoniere  

eliminata

Helsinki 1952

Albino Baldan, Savino Ottorino Dalla Puppa, Alberto Bozzato, Ferdinando Smerghetto, Salvatore Nuvoli, Dino Nardin, Enzo Ottorino, Pietro Attorese, Sergio Ghiatto-timoniere

eliminata

Melbourne 1956

Arrigo Menicocci, Sergio Tagliapietra, Giancarlo Casalini, Antonio Casuar, Livio Tesconi, Salvatore Nuvoli, Cosimo Campioto, Antonio Amato, Vincenzo Rubolotta-timoniere  

eliminata

Roma 1960

Paolo Amorini, Vasco Cantarello, Giancarlo Casalini, Luigi Prato, Vincenzo Prina, Nazzareno Simonato, Luigi Spozio, Armido Torri, Giuseppe Pira-timoniere

Tokyo 1964

Sereno Brunello, Dario Giani, Giampietro Gilardi, Francesco Glorioso, Pietro Polti, Orlando Savarin, Giuseppe Schiavon, Sergio Tagliapietra, Ivo Stefanoni-timoniere

Monaco 1972

Renzo Bulgarello, Gianfranco Grasselli, Francesco Pigozzo, Giuliano Galiazzo, Giuseppe Noal, Maurizio Danieli, Serafino Carminati, Giuliano Rossi, Mariano Gottifredi-timoniere

eliminata

Seul 1988

Antonio Baldacci, Ettore Bulgarelli, Piero Carletto, Giuseppe Di Palo, Renato Gaeta, Dino Lucchetta, Giovanni Suarez, Annibale Venier, Franco Zucchi-timoniere

Barcellona 1992

Ciro Liguori, Antonio Maurogiovanni, Roberto Blanda, Raffaello Leonardo, Valter Molea, Riccardo Moretti, Giovanni Suarez, Walter Bottega, Dino Lucchetta-timoniere

Atlanta 1996

Franco Zucchi, Carmine La Mura, Mattia Trombetta, Lorenzo Carboncini, Roberto Blanda, Francesco Mattei, Patrick Casanova, Carmine Abbagnale, Vincenzo Di Palma-timoniere

Sydney 2000

Cascone, Berra, Mario Palmisano, Marco Penna, Valerio Pinton, Raffaello Leonardo, Corona, Luca Ghezzi, Gaetano Iannuzzi-timoniere

Atene 2004

Sergio Canciani, Aldo Tramontano, Marco Penna, Pierpaolo Frattini, Valerio Pinton, Niccolò Mornati, Carlo Mornati, Luca Ghezzi, Gaetano Iannuzzi-timoniere

Rio de Janeiro 2016

Vincenzo Maria Capelli, Luca Agamennoni, Simone Venier, Matteo Stefanini, Pierpaolo Frattini, Mario Paonessa, Fabio Infimo, Emanuele Liuzzi, Enrico D’Aniello-timoniere

 



La scheda di Vincenzo Maria Capelli
La scheda di Luca Agamennoni
La scheda di Simone Venier
La scheda di Matteo Stefanini
La scheda di Pierpaolo Frattini
La scheda di Mario Paonessa
La scheda di Fabio Infimo
La scheda di Emanuele Liuzzi
La scheda di Enrico D’Aniello

La scheda di Luca Parlato


L'otto senior maschile per immagini (ph E.Artegiani)

     
     
     
     
     
 
 
 
 
 
 
 

  

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.