#FdG2016. Michelangelo Crispi: col Festival dei Giovani si avvia alla
 conclusione un quadriennio straordinario


SABAUDIA, 07 luglio 2016 - Mancano ormai poche ore all'inizio della 27° edizione del Festival dei Giovani che quest'anno potrà avvalersi della splendida cornice del Lago di Paola, a Sabaudia, nel cuore dell'Agro Pontino. Un'edizione particolare per tutta una serie di ragioni: intanto perché sarà caratterizzata da una partecipazione davvero importante: si parla infatti di oltre 1500 atleti tra Allievi e Cadetti. E poi perché, come ci spiega Michelangelo Crispi Presidente del Comitato Regionale Lazio: "Essendo per noi la manifestazione più importante, si colloca un po' come la degna conclusione di un quadriennio straordinario, incominciato con il Campionato Italiano Assoluto e Junior, proseguito con l'Under 23 e Ragazzi prima e col Campionato Master l'anno successivo. Dicevo che per noi è la manifestazione più importante poiché si pone in linea con quelli che sono stati gli obiettivi maggiormente perseguiti da questo Consiglio Regionale, ossia di diffusione del canottaggio partendo dall'ampliamento della base attraverso un lavoro di diffusione che ha posto al centro proprio coloro che saranno gli atleti del domani".

E prosegue il Presidente Regionale: "Il Festival dei Giovani per noi è inteso come una vera e propria festa dello sport in cui al centro ci sono i giovani vogatori, ai quali vogliamo far vivere queste giornate in un'atmosfera di aggregazione e divertimento. Proprio per questo abbiamo previsto tutta una serie di attività collaterali a disposizione di quanti vorranno provare. Attività che affiancheranno le regate, il cuore pulsante della kermesse. Sarà quindi possibile cimentarsi nel calcio balilla, nella dama, nel badminton, nel soft air, grazie alla collaborazione con OPES Latina, nel calcetto, nella pallavolo e nel basket. Sarà anche possibile godere lo spettacolo del Lago di Paola, uscendo in barca a vela. Ci saranno anche diverse bancarelle che promuoveranno diversi prodotti tipici locali". E' sicuramente una grande sfida, quella accettata dal canottaggio laziale, una sfida che però viene affrontata con la forza di una squadra più che collaudata, come spiega lo stesso Crispi: "Innanzitutto vorrei fare un piccolo inciso: vorrei ringraziare tutti i consiglieri del Comitato che mi hanno sempre appoggiato, supportato e soprattutto messo a disposizione la loro grande esperienza, fondamentale per affrontare al meglio decisioni difficili. Relativamente all'organizzazione invece, va detto che il fulcro centrale è stata sicuramente la Canottieri The Core, presieduta da Francesca Zito, realtà remiera che in questi anni si è distinta per il grande lavoro svolto a Sabaudia in termini di organizzazione eventi.

Questo soprattutto grazie all'immenso impegno profuso dai tanti volontari che, prima di tutto, sono degli appassionati di canottaggio. Poi c'è la Marina Militare che come di consueto metterà a disposizione gli spazi della caserma, sui quali saranno accolte le premiazioni, la zona d'arrivo, la cerimonia di apertura, caratterizzata dalla presenza della Banda della Marina Militare, e le molte attività alternative che abbiamo previsto. In questo senso tutto lo staff della Marina, comandato dal Capitano di Vascello Antonello Alias, risulta un perno fondamentale di tutta l'attività. Grande collaborazione è arrivata anche dalle Fiamme Gialle, dalle Fiamme Oro e dalla Forestale. Tutti si sono messi a disposizione spontaneamente, mostrando grande spirito di collaborazione e di dedizione al nostro sport e a Sabaudia. Non dimentichiamo infatti che un evento come il Festival dei Giovani è una grande opportunità per tutta la città. E proprio in relazione alla città voglio ringraziare in maniera particolare il Commissario Prefettizio Antonio Luigi Quarto che ha subito dimostrato grande disponibilità. Grazie a lui siamo riusciti a risolvere dei grossi problemi strutturali".

Doverosa è poi la citazione degli sponsor che hanno reso possibile questa magnifica festa dello sport: "Voglio ringraziare gli sponsor che ci hanno sostenuto. Su tutti il contributo di Suzuki Marine, che ha messo a disposizione il motore che sarà consegnato alla società prima classificata e ad Energetic Source, altro importante sponsor della Federazione Canottaggio. E poi un grazie al supporto di Massimo Gradella, titolare di una linea di abbigliamento sportivo. Lui già da qualche anno è lo sponsor del Comitato". Infine va chiarito che lavorare sui giovani vuol dire pensare al futuro. Ed un bellissimo frammento di quel futuro che il mondo sportivo auspica per Roma, un grande sogno a cinque cerchi, sarà presente al Festival dei Giovani di Sabaudia: "Mi sembra, in chiusura, doveroso sottolineare la presenza di materiale promozionale, striscioni e bandiere, messe a disposizione del Comitato Organizzatore di Roma 2024. Lo stesso Comitato ha anche provveduto a fornire i cappellini per tutti i partecipanti poiché il futuro delle Olimpiadi del 2024 sono proprio questo ragazzi che in quell'anno avranno la giusta età per agguantare un sogno olimpico che, ricordiamo, per Roma 1960 è passato anche da Sabaudia con la torcia che è stata trasportata a bordo di un motoscafo dal Circeo a Sabaudia. Buon divertimento a tutti!!".

 
 

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.