Otto volante Moltrasio: con i due titoli di Ravenna tripletta
 dell’ammiraglia rosa


MOLTRASIO, 28 giugno 2016 - Due anni fa ci fu la storica apparizione e vittoria di un otto femminile Moltrasio, categoria ragazzi. Adesso la storia è già leggenda perché quell’otto quest’anno è tre volte campione d’Italia. 11 ragazze per quei 9 carrelli che tra Gavirate e Ravenna hanno passato tutte le età del canottaggio: dopo il titolo Under23 in provincia di Varese, al bacino della Standiana domenica l’8+ femminile moltrasino ha vinto e stravinto i Campionati Italiani nella categoria Senior e Junior. Un azzardo di coach Alberto Tabacco, un desiderio del presidente Sandro Donegana: portare a medaglia tutte le ragazze. Ed è arrivata non solo la medaglia, ma la maglietta bianca, anzi le magliette bianche e tanti cappellini rosa per far festa e ricordare questo giorno.

Due soli cambi tra un equipaggio e l’altro. Bicampionesse italiane le azzurre Ludovica Braglia, capovoga, ed Elisa Mondelli, al 2, Marta Barelli e Anna Morganti, spesso insieme in questa stagione, Claudia Cabula, che dalla Sardegna ha trovato a Moltrasio un’altra famiglia sportiva per accrescere il suo potenziale, Roberta Saldarini, già partecipe di quel titolo ragazze 2014 e ora di nuovo in bianconero, Giulia Clerici, cadetta dall’oro facile e dal timone fermo. Per conquistare il titolo Senior ai remi Claudia Bernasconi, già campionessa a Gavirate nelle U23, e il determinante ritorno ai remi di Emanuela Tabacco, che scherzando non sa più che ruolo darsi essendo vicepresidente della società, ex nazionale, allenatrice di primo livello, figlia di coach Tabacco, ecc. ecc. Per il titolo Junior ecco il momento di Desirèe Bernasconi, tosta e sempre presente, e Gaia Ortelli, fresca arrivata in casa Moltrasio e subito a segno.

Poca storia nella regata d’apertura dei Campionati Italiani: sotto il sole che cominciava a infuocare le rotaie di Mirabilandia e l’acqua della Standiana, la scia dell’ammiraglia Moltrasio portava freschezza tra le Senior. Solo tre equipaggi, bagarre con Cavallini, ma il primo titolo è in tasca. La gara Junior invece è stata la più emozionante, secondo le ragazze che, chi più chi meno, hanno ormai alle spalle 4 regate tricolori in otto. Loro in acqua erano in ansia, ma da lontano la barca moltrasina sembrava già nettamente avanti, così come la lungimiranza del suo allenatore che ha saputo dare motivazione e responsabilità a tutte quante e che ha potuto festeggiare il suo compleanno alla grande. Una tripletta femminile che, unita all’oro di Mondelli-Carcano-Crippa a Gavirate, certifica il buon gruppo di una società di paese e riempie il vuoto lasciato da Sara Magnaghi, un altro fresco pezzo di storia moltrasina, ancora lontana dopo la delusione del progetto olimpico.

Spalle grosse e grande cuore per Elmo e Pippo: dopo aver fatto proprio il titolo italiano inseguito per anni, non hanno perso il gusto di cercarlo. Provando a bissare il 2+ di Gavirate, con Giorgino Crippa, Carcano e Mondelli hanno fatto entusiasmare chi viveva la gara in tv. Primi ai 1000 con un tempo pauroso, poi la reazione di Castaldo e Infimo a 40 colpi e la piazza d’onore è tornata realtà. Ma che gara e va bene così, l’estate continua in azzurro (Filippo parteciperà alla regata di Henley domenica prossima, per entrambi l’obiettivo sono i Mondiali di Rotterdam).

Anche gli Junior hanno fatto girare l’otto volante Moltrasio. Non proprio un divertimento perché la regata decisiva è stata molto dura, nell’apice del caldo ravennate, però l’avvicinamento di questi ragazzi a una prova per molti al di sopra della loro categoria è stato ammirevole. Solo Patrick Rocek, Andrea Barelli e Marcus Agyemang-Heard avevano l’età giusta, Michele Piffaretti, Edoardo Rimoldi, Martino Braglia, Yuri Zerboni, Ervin Bushi hanno fatto il salto di categoria, ma seppur ancora esili rispetto ad altri equipaggi hanno mostrato grande carattere nel recupero del sabato pomeriggio, centrando una finale affollata e agguerrita. La vicinanza oraria con la regata del 2- di Patrick e Andrea e del 4x di Marcus, Martino, Michele ed Edoardo, anch’esse difficile da conquistare, hanno fiaccato le loro forze alle 15 della domenica, ma non le loro speranze di rifarsi, magari l’anno prossimo, magari già quest’anno: ci sono le selezioni per la Coupe de la Jeunesse.

Il ringraziamento per la giornata trionfale che porta a 4 i titoli vinti dalla Canottieri Moltrasio nel 2016 (dopo i 3 del 2015 e i 5 del 2014) è per tutti: agli atleti naturalmente, sempre pronti a lunghi viaggi, levatacce, spostamenti, cambi barca e carrello, e naturalmente alla fatica; agli allenatori, Alberto Tabacco che dirige, prepara, guida, motiva e solo dopo si ricorda che è anche il suo compleanno, Carlino Del Piccolo che giudica, consiglia, conta; ai genitori che tra biciclette, cappelli, pane e salame, hanno vivacizzato tribune e gazebo; il piccolo Camillo Corti, troppo leggero per svolgere il compito di timoniere per cui si è unito alla squadra agonistica, ma troppo utile e simpatico per non eleggerlo a mascotte e factotum del gruppo; al presidente Sandro Donegana che non si arrende mai alla piccola grandezza della sua società.


Francesca Caminada
Addetta stampa Canottieri Moltrasio



  

 

Assemblea Nazionale Ordinaria Elettiva

Prossime Regate

  • EUPILIO - 10/08/2020
    Selezioni Campionati Europei Under 23
    Tabella Orari previsti
  • PARTINICO - 29-30/08/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja ANNULLATA
  • PADOVA - 30/08/2020
    Regata Regionale chiusa Valida d'Aloja e Montu (Campionato Regionale U15)
  • SASSOCORVARO - 30/08/2020
    Regata Regionale aperta valida Montu e d'Aloja deroga percorso su. 1.500 mt.

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.