Campionati Italiani di Ravenna: concluse le batterie Junior


RAVENNA, 25 giugno 2016 - Si sono appena concluse, sul bacino della Standiana, le eliminatorie per quello che riguarda la Categoria Junior. Relativamente alla prima specialità in acqua, quella del quattro con, l'esito delle due qualificazioni ha decretato il passaggio direttamente in finale degli equipaggi del Circolo Nautico Stabia, composto da Antonio Cascone, Leonardo Apuzzo, Gianluca Sorrentino, Aniello Di Ruocco e Angelo Fatmir Laja al timone e dei portacolori del Saturnia, Martin Accatino, Gustavo Ferrio, Enrico Flego, Tiziano Prelazzi, timonati da Filippo Wiesenfeld. Tre batterie per assegnare alle prime quattro classificate in ciascuna gara l'accesso alla semifinale, questa la formula scelta per il singolo femminile. A guadagnare l'accesso evitando i recuperi sono state Giovanna Schettino (CC Aniene), Alessandra Montesano (SC Eridanea), Elena Salerno (Padova Canottaggio), Marialetizia Sibillo (CRV Italia), Greta Martinelli (Tremezzina), Nicoletta Bartalesi (SC Varese), Gaia Colasante (SC Irno), Sarah Caverni (SC Limite), Giulia Mignemi (CT Aetna), Alice Rossi (AC Flora), Ottavia Ravoni (Tevere Remo), Silvia Corsio (Amici Fiume).

Nel doppio maschile hanno vinto la rispettiva batteria e guadagnato l'accesso in semifinale Andrea Benetti e Matteo Ciriello (Marina Militare), Gabriele Vagnelli e Nunzio di Colandrea (Ilva Bagnoli), Jacopo Frigerio e Matteo Manzi (SC Lario), Lorenzo Gaione e Andrea Panizza (Elpis Genova). Esattamente come per il singolo femminile nel doppio femminile sono stati i primi quattro equipaggi classificati in ciascuna delle tre batterie previste a portarsi in semifinale e gli esiti delle gare hanno decretato il passaggio di Clara Guerra e Sara Monte (Pro Monopoli), Laura Meriano e Vittoria Tonoli (Garda Salo'), Camilla Andiloro e Beatrice Millo (CC Saturnia), Rachele Soni e Camilla Musetti (SC Pallanza), Laura Pagnoncelli e Margot Pozzi (SC Tritium), Silvia De Boni e Sofia Ambrosini (Canottieri Retica), Arianna Carletto e Chiara Giusato (SC Padova), Marta Ruppino e Marta Saldarini (Elpis Genova), Elena Merotto e Anita Serena (SC Sile), Lara Maule e Irene Lodo (Fiamme Gialle), Benedetta Faravelli e Bianca Saffiro (Esperia di Torino), Margherita Cogorno e Sara Paone (Elpis Genova).

Ben otto le batterie disputate per la specialità del singolo maschile per un totale di 48 atleti chiamati in causa. A vincere la rispettiva eliminatoria, staccando il pass per la semifinale sono stati Leonardo Radice (SC Cerea), Emanuele Giarri (SC Arno), Pietro Cangialosi (DLF Treviso), Gabriele D'Alfonsi (Fiamme Gialle), Federico Dini (SC Firenze), Tommaso Fioroni (Lago D'Orta), Luca Sandel (Ospedalieri Treviso), Lorenzo Tinagli (SC Pontedera). Vincono le rispettive batterie in quattro di coppia femminile e passano direttamente in finale le portacolori della Lario, Vanessa Schincarol, Arianna Passini, Chiara Ciullo e Giorgia Pelacchi e le atlete del CUS Torino Valentina Gallo, Letizia Tontodonati, Khadija Alajdi El Idrissi e Diletta Diverio. Nel quadruplo maschile sono i primi quattro di ciascuna batteria ad avanzare. I risultati della prima eliminatoria hanno decretato il passaggio di Matteo Della Valle, Lorenzo Gaione, Giorgio Gesmundo e Andrea Panizza dell'Elpis di Genova, Alessandro Benzoni, Leonardo Mugnano, Guglielmo Pacifico, e Alessandro Porzio coi colori della San Cristoforo di Milano, Luca Santaterra, Federico Fantoni, Nicolas Khol e Luca Corazza in forza alla Monate e Andrea Di Fazio, Carlo Alberto Zago, Daniele Levorin e Giorgio Del Re, portacolori della Canottieri Padova. Nella seconda eliminatoria si sono imposti Giorgio Alberto Federici, Vittorio Gallotti, Mattia Carassale ed Elia Pennucci con l'imbarcazione targata Velocior1883, Bond Marcus Acton, Matteo Savino, Riccardo Mattana e Matteo Mantegazza dell'Idroscalo di Milano, Leone Amici, Andrea Carando, Alberto Vincenti e Alberto Zamariola in forza alla Canottieri Caprera e l'imbarcazione dell'Eridanea con a bordo Luca Sanguanini, Cristian Zaccariello, Sebastiano Filiberti e Salvatore Giardino. Nella terza ed ultima batteria della specialità hanno guadagnato il passaggio in semifinale Francesco Marchetto, Mattia Campigotto, Alberto Martino e Andrea Molena coi colori dell'Ospedalieri di Treviso, Pietro Tonioli, Luca Spinelli, Federico Niboli, Filippo Rottini del Garda Salo', Lorenzo Manigrasso, Niccolo' Ciocca, Samuele Fontana e Matteo Raffaele Panceri della Canottieri Tritium ed infine Daniel Bettinelli, Matteo Montorsi, Alessandro Cecini e Filippo Graziano della Canottieri Gavirate.

Per le due eliminatorie riservate alle ammiraglie c'erano in palio i pass per la finale e a staccarli sono stati l'equipaggio della Canottieri Aniene con a bordo Matteo Sandrelli, Antonio Schettino, Michele Zacchili, Jacopo Migliaccio, Niccolo' De Sangro, Giulio Ginesi, Corrado Antonietti, Francesco Scoppola ed il timoniere Lorenzo Valdivesio e l'armo targato Gavirate di Riccardo D'Onofrio, Ivan Bottelli, Elia Antoniazzi, Jaime San Miguel Navas, Giovanni Mammarella, Giovanni Codato, Jacopo Bertone, Fabio Maffiola, timoniere Leonardo Macchi.


  

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.