La Regione Lombardia a tutela e sostegno dei giovani talenti sportivi
 e di tutto lo sport


MILANO, 16 luglio 2016 - Il settore Pararowing, affidato al Capo Settore Dario Naccari, sempre alla costante ricerca di realtà associative o governative che affianchino il cammino degli sportivi e ne promuovano le qualità e la forza di volontà, sostenendo i loro sforzi e agevolando economicamente il loro percorso sportivo, sottolinea l’esempio di una Regione che da sempre sostiene i suoi campioni sportivi, a cominciare dai più giovani che, non a caso, si definiscono "Talenti". L’ Assessore allo Sport e Politiche per i giovani della Regione Lombardia, Antonio Rossi, ha fortemente promosso e voluto una delibera, approvata dalla Giunta su sua proposta, per determinare i criteri selettivi dei 'Giovani Talenti Sportivi 2016".

Il contributo minimo per ogni "Giovane Talento" sarà di 1.470,00 euro, che potrà essere incrementato fino a 3.000,00, comprensivi di una erogazione a rimborso, a fronte di opportuna rendicontazione, di un acconto, pari al 30% della cifra assegnata. Si tratta di un sostegno ai "Giovani Talenti" lombardi dai 12 ai 18 anni, limite che sale a 25 per i paralimpici, tesserati per società e associazioni sportive dilettantistiche lombarde iscritte al Registro Coni o Cip e affiliate a Comitato Regionali, Federazioni e Discipline sportive associate, con residenza in Lombardia da almeno 5 anni. Ogni Federazione e Disciplina sportiva associata potrà segnalare 3 giovani con i criteri individuati in delibera che saranno valutati dalla competente Commissione del Consiglio regionale e che dovranno tenere conto dei risultati ai Giochi Olimpici, ai Campionati mondiali, europei, italiani e in incontri internazionali per nazioni. Anche il rendimento scolastico, il fair play e l'età saranno elementi che concorreranno alla valutazione. Il bando verrà aperto il 15 settembre, per 30 giorni, e verrà approvata una graduatoria entro il 30 novembre 2016.

Si ricorda anche il bando THINK TOWN, ormai scaduto, ma con le iniziative già in fase di attuazione, promosso e coordinato dal settore Politiche Educative Piano Locale Giovani Istruzione e Sport – Servizio Informagiovani - del Comune di Cremona con il quale si è inteso favorire la capacità progettuale e la creatività dei giovani, attraverso l'erogazione di contributi per la realizzazione di progetti innovativi. Da non dimenticare, infine, uno dei più importanti sostegni allo sport che la Regione promuove: 'Dote sport', strumento per la crescita persona. la Regione Lombardia vuole garantire a tutti i ragazzi di fare sport e di non dovervi rinunciare magari a causa di ragioni economiche. Lo sport è uno strumento importante per lo sviluppo della persona e la 'Dote Sport', con importi da 50 a 200 euro, è pensata per sostenere attività e corsi almeno semestrali, con contribuiti dati direttamente alle famiglie con almeno un genitore con 5 anni di residenza in Lombardia e un ISEE inferiore ai 20.000,00 euro.

Prossime Regate

  • Pisa Navicelli - 26-27/01/2019
    Campionato Italiano di Gran Fondo e Regata Nazionale di Gran Fondo
    Campionato Italiano di Fondo
    ELENCO SOCIETA' ISCRITTE
    Statistica Equipaggi gara
    Statistica Società Gara
    Elenco Equipaggi Iscritti
    Tricolore Master
    ELENCO SOCIETA' ISCRITTE
    Statistica Equipaggi gara
    Statistica Società Gara
    Elenco Equipaggi Iscritti
    Eq. Regionali Cadetti e Master
    ELENCO SOCIETA' ISCRITTE
    Statistica Equipaggi gara
    Statistica Società Gara
    Elenco Equipaggi Iscritti

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.