La Coppa del Mondo di Poznan entra nel vivo


ROMA, 15 giugno 2016 - Domani pomeriggio prenderà il via, sul Lago Malta di Poznan (Polonia), la terza e conclusiva prova di Coppa del Mondo 2016 la quale è anche l'ultimo banco di prova per gli atleti prima delle Olimpiadi e delle Paralimpiadi di Rio 2016. Rispetto alle altre tappe di Coppa del Mondo, considerate le carte olimpiche in possesso delle varie Nazioni, le nazioni partecipanti si sono ridotte raggiungendo i quarantotto paesi rappresentati da 584 atleti in gara. Per l’Italia saranno in acqua le barche qualificate per Rio 2016: 5 olimpiche – non sarà in gara il due senza senior femminile – e tre paralimpiche. Oltre a queste scenderanno in acqua anche le barche under 23, che sono in gara per fare esperienza di alto livello ma anche per mettersi in luce, i singoli senior e pesi leggeri, che a Poznan gareggiano in specialità non qualificate ma sempre di altissimo livello, e il doppio pesi leggeri femminile che, seppur barca non qualificata, ha dimostrato durante gli allenamenti una crescita esponenziale.

Per quanto riguarda le barche azzurre qualificate, troviamo nel due senza senior maschile Domenico Montrone (Fiamme Gialle) e Giovanni Abagnale (Marina Militare) che si scontreranno con le altre sedici nazioni in gara. La coppia, insieme dopo le ultime qualificazioni olimpiche di Lucerna, sta trovando la giusta sintonia anche se ancora non riesce a metabolizzare il picco di preparazione che li ha visti protagonisti sull’otto durante la qualificazione olimpica di Lucerna. Il quattro senza pesi leggeri ha otto nazioni in gara compresa l’Italia di Stefano Oppo (Forestale), Martino Goretti, Livio La Padula (Fiamme Oro) e Giorgio Tuccinardi (Forestale). La barca azzurra, rispetto alla Coppa del Mondo di Varese, ha fatto registrare un’ulteriore crescita anche se, nell’ultima settimana a Piediluco, il capovoga Tuccinardi ha accusato un raffreddamento che, seppur subito curato, lo ha allontanato dall’equipaggio per il periodo di cure.

Il doppio senior maschile, con diciassette barche in gara, vede l’Italia rappresentata da Romano Battisti e Francesco Fossi (Fiamme Gialle), Una coppia che continua ad essere veloce e questa Coppa del Mondo sarà per loro, ma anche per gli altri, un valido test per affinare l’ultima fase di preparazione pre-olimpica. Quindici sono le nazioni in gara, invece, nel doppio pesi leggeri maschile. In acqua per l’Italia la coppia Andrea Micheletti (Fiamme Oro) e Marcello Miani (Forestale) che, durante gli allenamenti, ha fatto registrare molte volte la migliore velocità. Sarà importante comprendere, durante la Coppa del Mondo, se la loro velocità è già adeguata al livello dei concorrenti che incontreranno sul Lagoa Rodriguez Freitas.

Solo otto sono le nazioni in gara, invece, nel quattro senza senior dove i campioni del mondo in carica incontreranno la Gran Bretagna (Alex Gregory, Mohamed Sbihi, George Nash, Constantine Louloudis), oltre alle altre nazioni, e potremo capire se Giuseppe Vicino (Fiamme Gialle), Matteo Castaldo (RYCC Savoia), Matteo Lodo (Fiamme Gialle), Marco Di Costanzo (Fiamme Oro) sono “cresciuti” ancora e cosa dovrà essere corretto in vista dell’impegno clou del quadriennio. Per quanto riguarda, invece, le tre barche paralimpiche, risolto il nodo della formazione italiana del quattro con LTA Misto, che vedrà in acqua Florinda Trombetta (SC Milano), Cristina Scazzosi (SC Lago d'Orta), Luca Lunghi (CUS Ferrara), Tommaso Schettino (CC Aniene) timonati da Giuseppe “Peppiniello” Di Capua (CN Stabia), saranno in gara nove barche. Per l’equipaggio azzurro sarà un banco di prova non risolutivo poiché la preparazione è più lunga rispetto alle barche olimpiche: le Paralimpiadi si terranno in settembre.

Nel singolo maschile AS vi sono tredici nazioni in gara e l’Italia schiera, come sempre, il toscano Fabrizio Caselli (SC Firenze) che continua a crescere in tecnica e velocità, mentre nel singolo femminile AS le nazioni sono nove e l’azzurra Eleonora De Paolis (CC Napoli), nel periodo che tra l’internazionale di Gavirate e Poznan, ha continuato la preparazione sempre con un costante miglioramento. Anche per questi due equipaggi è importante comprendere lo stato di forma che servirà ai tecnici per finalizzare meglio la preparazione pre-paralimpica. Per le specialità Para-Rowing il primo via delle eliminatorie è previsto per le ore 18 di domani per terminare alle 19.04.

 
 

Prossime Regate

  • VELENCE - 11-15/09/2019
    World Rowing Master Regatta
  • PROCIDA - 14-15/09/2019
    Coastal Rowing - Trofeo del Mare Regata delle Repubbliche
  • RAVENNA - 14-15/09/2019
    Campionato Italiano Universitario
    RISULTATI FINALI Domenica
    RISULTATI FINALI Sabato
    RISULTATI QUALIFICAZIONI Sabato
  • SANREMO - 14-15/09/2019
    XXXVIII Trofeo Aristide Vacchino - Regata lnternazionale Sprint Allievi e Cadetti
    Risultati e Classifiche
  • SAN MINIATO - 15/09/2019
    Regata Regionale Valida Montu e d'Aloja deroga percorso mt. 1500 ANNULLATA
  • LOVERE - 15/09/2019
    Regata Regionale Sprint
    Risultati gare
  • MERGOZZO - 15/09/2019
    Regata Regionale Valida Montu e promozionale Allievi Cadetti Master ANNULLATA
  • SAN GIORGIO DI NOGARO - 15/09/2019
    Campionato Regionale
    Statistica Equipaggi gara
    PROGRAMMA GARE

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.