Regata di qualificazione olimpica. Fra dieci giorni al via a Lucerna


ROMA, 12 maggio 2016 - Per gli equipaggi che non hanno ancora in mano il pass per le Olimpiadi di Rio de Janeiro, la strada passa necessariamente per Lucerna dove, dal 22 al 24 maggio, saranno in palio le ultime carte olimpiche nell’ultima regata di Qualificazione Olimpica. Un evento che ha calamitato l’interesse di circa 400 atleti provenienti da 47 paesi tra i quali l’Italia presente in sette specialità: otto, singolo e quattro di coppia senior maschile; doppio pesi leggeri, due senza, doppio e singolo senior femminile. In gara nel singolo maschile, al quale sono iscritti ben 17 Paesi tra cui l’Italia con Paolo Perino (Fiamme Gialle), spicca il singolista belga Hannes Obreno che è arrivato quarto ai Campionati Europei 2016 di Brandeburgo. In corsa per il pass anche il tre volte olimpionico Cedric Berrest (Francia) e il danese Sverri Nielsen.

Nel singolo femminile, invece, partecipazione di 13 nazioni tra le quali anche l’Italia che schiera tra le senior la peso leggero Valentina Rodini (Fiamme Gialle). La più coriacea tra le concorrenti è sicuramente la neozelandese Emma Twigg, già campionessa del mondo 2014 sempre in singolo la quale torna alle gare dopo una pausa sabbatica di un anno per completare gli studi. Twigg si scontrerà con la lettone Elza Gulbe che ha vinto l’argento agli Europei della settimana scorsa svoltisi a Brandeburgo. In gara anche Ekaterina Karsten (Bielorussia) campionessa olimpica che a 44 anni sta puntando alla settima partecipazione ai Giochi Olimpici: da sottolineare che la bielorussa ha già vinto l’oro ad Atlanta 1996 e a Sydney 2000.

Nella gara dell’otto senior maschile sono in gara le ammiraglie dell’Australia, della Spagna, dell’Italia, con l’equipaggio di Matteo Stefanini (Fiamme Gialle), Fabio Infimo (RYCC Savoia), Mario Paonessa (Fiamme Gialle), Pierpaolo Frattini (CC Aniene), Giovanni Abagnale (Marina Militare), Simone Venier, Luca Agamennoni, Domenico Montrone (Fiamme Gialle) e Enrico D’Aniello al timone (CN Stabia), della Polonia e degli Stati Uniti. Gli USA hanno una storia di successi nella specialità che non può essere sottovalutata e tra questi anche la vittoria della medaglia d’oro alle Olimpiadi del 2004, mentre nel 2012 chiusero la loro finale al quarto posto. Alle Olimpiadi del 2012 l’Australia si piazzò sesta.

Nel quattro di coppia senior maschile in gara sette equipaggi: Canada, Cina, Italia (Giacomo Gentili-SC Bissolati, Alessio Sartori, Luca Rambaldi-Fiamme Gialle, Francesco Cardaioli-SC Padova), Norvegia, Nuova Zelanda, Russia e USA. Sarà una gara all’ultima palata in cui solo due equipaggi andranno ai Giochi di Rio de Janeiro. Nel due
senza femminile, invece, sono quattro le carte olimpiche in palio e a contendersele sono dodici nazioni tra le quali l’Italia con Sara Bertolasi (SC Lario) e Alessandra Patelli (SC Padova). Le altre barche in gara sono quelle dell’Argentina, Cina, Cile, Croazia, Repubblica Ceca, Spagna, Norvegia, Polonia, Russia, Serbia e Ucraina. Nel doppio senior femminile scendono in acqua nove equipaggi tra cui, per l'Italia, quello composto da Laura Schiavone (CC Irno) e Giada Colombo (SC Cernobbio), che dovranno vedersela contro Austria, Repubblica Ceca, Danimarca, El Salvador, Finlandia, Olanda, Russia, Ucraina. Anche in questa specialità i pass disponibili sono riservati alle prime due barche classificate.

Nel doppio Pesi leggeri femminile, ultima specialità in cui è presente l’Italia, si sono iscritte tredici nazioni. La barca azzurra è composta dalle inossidabili Elisabetta Sancassani e Laura Milani (Fiamme Gialle) che, dopo essere state per più di due anni sulla cresta dell’onda vincendo europei e mondiali, hanno collezionato una sequenza di risultati negativi che oramai sono alle spalle e si presentano in piena forma per affrontare alla pari le altre dodici barche concorrenti che sono: Belgio, Bulgaria, Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Spagna, Grecia, Ungheria, Nuova Zelanda, Portogallo, Slovenia, Turchia e Ucraina. Per quanto riguarda, infine, in programma questo prevede: domenica 22 maggio, con inizio alle ore 10.00, le batterie eliminatorie; nel pomeriggio, dalle ore 16.00, i primi recuperi. Lunedì 23 maggio, dalle 16.00, seconda tornata di recuperi e semifinali. Martedì 24 maggio, con inizio sempre alle ore 16.00, le finalissime che assegneranno gli ultimi pass per le Olimpiadi di Rio de Janeiro.

 
 

 

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.