Budapest Cup Regatta 2016 e We Can di Emotions!


TORINO, 30 marzo 2016 - Dopo Amsterdam, un altro otto del Pararowing Armida parteciperà ad una regata di fondo internazionale la: Budapest Cup Regatta 2016. Un otto misto con a bordo 5 soci ipovedenti e non vedenti, sabato 2 Aprile regatterà per 4500 metri sulle acque del Danubio nel centro di Budapest. Era da parecchio tempo che si stavano allenando sull'8 col desiderio di gareggiare in una regata di fondo, poi pian piano è maturata questa scelta superando tutti gli ostacoli sia di trasferimento che di logistica. Ecco qui di seguito l'equipaggio al completo che partirà venerdì per la Capitale Ungherese, dove per la prima volta nella storia della regata un equipaggio Pararowing, si cimenterà in questa classica di gran fondo ungherese.

1. Sergio Prelato
2. Alessandro Varesano
3. Alberto Prudenzano
4. Fabrizia Miola
5. Emma Stella
6. Dario Campra
7. Massimo Bregolin
8. Francesca Grilli
Tim. Francesca D'Emilio

2 aprile 2016. Ore 16, presso Mostra Emotions! spazio ADPLog ( fondato da Alessandro Del Piero ) in Via Piero Gobetti n. 10 a Torino. i WE CAN di EMOTIONS! Semplicemente atleti / invita all’incontro con

Il canottaggio Paralimpico. 

Il Comitato Piemontese della Federazione Italiana Canottaggio La società Armida di Torino che presentano la sua squadra +8 OPEN MIND in occasione della giornata mondiale dell’autismo.

Silvia Bruno, Presidente del CIP (Comitato Italiano Paralimpico) sezione Piemonte introduce gli ospiti.

Presidente FIC (Federazione Italiana Canottaggio) del Piemonte Stefano Mossino interviene per parlare di questo sport Paralimpico sul territorio piemontese e Cristina Ansaldi, Tecnico della Nazionale Italiana del Canottaggio Paralimpico, interviene parlando dello sport a livello nazionale, della figura dell’atleta donna, dei giovani e delle prospettive come sport per tutti.

Il Presidente dell’Armida, Gian Luigi Favero, parlerà del progetto “Para-Rowing” nella declinazione Armida.

Gli allenatori Filippo Cardellino e Federico Vitale raccontano le fasi di preparazione e le regate.

Silvia De Maria, atleta e finalista Paralimpica a Londra 2012, ci racconterà la sua esperienza alle Paralimpiadi.

Moderatrice: Silvia Bruno

Intervista ad alcuni degli atleti – Umberto Giacone, Francesco Faiella (autistici n.d.r.)... 

Contributi Video: regate para-rowing Armida 2014 e 2015. 

OBIETTIVO: Canottaggio come sport per tutti e come possibilità di esprimere le abilità di ognuno.

Ospiti: ospite speciale Walter Bottega, 2 volte olimpionico che racconta la vita da atleta olimpico e il confronto con gli atleti paralimpici dal punto di vista di allenatore e di atleta.

La squadra +4 Juniores maschile che ha partecipato alla trasferta piemontese di Amsterdam 2016 assieme all'8+ OPEN MIND.
Davide Dapretto, giovane atleta e promessa del Canottaggio Paralimpico nazionale.

Al termine visita guidata della Mostra.

Cosa è ADPLOG: ADPLOG è la rappresentazione di quello che oggi sono io, Alessandro Del Piero, di quello che amo e che voglio condividere....ADPLOG non è solo un luogo ma un progetto per il futuro, una visione: fare incontrare mondi diversi che tanto diversi non sono.

Alessandro Del Piero



Canottieri Armida

Prossime Regate

  • Casale Monferrato - 20/01/2019
    Campionato Piemonte Indoor Rowing
    RISULTATI GARE
  • Olbia - 20/01/2019
    Regata Regionale Fondo Remiamo in Gallura
  • Pisa Navicelli - 26-27/01/2019
    Campionato Italiano di Gran Fondo e Regata Nazionale di Gran Fondo

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.