Malagò presenta progetto di candidatura all'Università Bocconi:
 Sport in Italia è il miglior investimento


ROMA, 26 febbraio 2016 - "Lo sport in Italia è il miglior investimento, è un'eccellenza". Il presidente del CONI, Giovanni Malagò, in occasione del convegno ‘Roma 2024, planning for sustainability and legacies', svoltosi ieri all’Università Commerciale Luigi Bocconi di Milano, ha ribadito l’importanza della candidatura della Capitale ad ospitare i Giochi Olimpici del 2024, anche dal punto di vista economico e in termini di eredità per il Paese. Una candidatura forte, presentata oggi all’evento promosso dal Bocconi Sport Campus, e impreziosita dal prestigio che è riconosciuto all’estero al Comitato Olimpico Italiano.

“Una recente ricerca ha stabilito che il CONI è il più prestigioso comitato olimpico nel mondo – ha sottolineato il Presidente parlando agli intervenuti presso l’Aula Magna dell’Ateneo – Merito della sua storia e delle medaglie raggiunte dai nostri atleti. L'unicità dell'Italia è che non abbiamo un Ministero dello Sport: nel nostro Paese è il CONI che rappresenta lo sport e questa è una responsabilità perché spetta a noi promuovere il movimento e i suoi valori. I miei colleghi ci vedono come un modello sia di gestione che per l'enorme numero di atleti, 11 milioni, e di società affiliate alle varie federazioni".

Alla presentazione del progetto di candidatura sono intervenuti, tra gli altri, la responsabile dei rapporti con gli atleti per conto del Comitato Promotore di Roma 2024, Fiona May, il campione del nuoto Massimiliano Rosolino e la campionessa della marcia, Eleonora Giorgi. Malagò, a margine del convegno, ha quindi fatto chiarezza sulla venue che, in caso di assegnazione dell'Olimpiade a Roma, potrebbe ospitare la finale del torneo olimpico di calcio. “Se il nuovo stadio della Roma sarà realizzato potrebbe ospitare la finale, altrimenti si opterebbe per altre soluzioni - ha spiegato -. Tutti i dossier, sia il nostro che quello dei nostri competitor, prevedono qualcosa che non è stata costruita.

Noi siamo stati chiari, onesti e trasparenti sullo stadio della Roma: se ci sarà, Roma in quel caso potrà ospitare la finale del torneo olimpico di calcio, in considerazione del fatto che in quelle ore ci sarà la concomitanza con la Cerimonia di conclusione delle Olimpiadi. Si può benissimo fare tutto allo Stadio Olimpico, cosa che è già stata fatta in diverse competizioni olimpiche – ha aggiunto –, ma se non ci sarà, a quel punto faremo una valutazione sul luogo della finale, che potrà essere Roma oppure Milano o Napoli che attualmente sono le due designate per ospitare le semifinali, ma è una decisione ancora tutta da prendere". (Fonte CONI)

  

Prossime Regate

  • BARDOLINO - 12-13/10/2019
    Campionati Italiano in Tipo Regolamentare Trofeo del Mare Senior Junior Ragazzi in GIG4X+ Campionato Italiano in Tipo Regolamentare Master
    RISULTATI Domenica
    RISULTATI Sabato
  • BRISBANE - 12-19/10/2019
    INAS Global Games

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.