Torino. Otto e quattro di coppia danno spettacolo sul Po


TORINO, 14 febbraio 2016 - Straordinaria giornata di canottaggio sulle acque del fiume Po, nel tratto che attraversa Torino, per lo svolgimento della regata internazionale D’Inverno sul Po, la classica regata di fondo sulla distanza dei 6000 metri spartiacque tra le gare invernali di fondo e quelle estive sulle distanze olimpiche. Le specialità che, più di altre, hanno animato il pubblico presente sulle sponde del fiume prospicienti la sede della Canottieri Esperia sono state quelle delle ammiraglie e dei quadrupli riservate alle categorie maschili e femminili senior, junior e ragazzi. Va sottolineato, inoltre, che nelle gare senior e junior sono scese in acqua formazioni “sperimentali” che i vari capisettore, under 23 e junior, hanno voluto varare, in accordo con le rispettive società, per vedere all’opera il frutto dei tour tecnici sviluppati durante il periodo invernale.

A dare il via alla regata è stata la gara dell’otto senior maschile vinta dalla formazione mista della Tevere Remo, Marina Militare e SC Telimar, formata da Leonardo Calabrese, Jacopo Mancini, Niccolò Pagani, Mirko Cardella, Emanuele Gaetani Liseo, Raffaele Giulivo, Alessandro Laino, Andrea Maestrale e Gianluca Barattolo al timone che si è imposto sulla formazione elvetica dello Zurich, seconda a 6”20 di distacco, e al misto tra SC Firenze, SC Moltrasio e Cus Ferrara. La gara dell’ammiraglia femminile senior è stata vinta, invece, dalla formazione transalpina dell’Aviron Grenoblois che si è imposta sull’equipaggio misto italiano tra SC Arno, GS Cavallini, VVF Tomei, SC Limite, secondo davanti all’armo francese del Forward Rowing Club Morges, terzo.

Fermento anche nella gara degli otto junior dove, negli uomini, si è imposta la formazione mista della AC Monate, Ilva Bagnoli, SC Moltrasio, SC Firenze, SC Armida, CC Aniene e RYC Savoia (Luca Corazza, Nicholas Kohl, Nunzio Di Colandrea, Matteo Della Valle, Federico Dini, Edoardo Lanzavecchia, Antonio Schettino, Gennaro Zenna e Giorgio Crippa al timone). Secondo il misto Cus Ferrara, CN Stabia, Marina Militare, VVF Tomei, C Gavirate, SC Limite, Moto Guzzi, CRV Italia e terzo l’armo tedesco della Westfalen Nord. Nelle donne, invece, ha vinto l’oro l’otto misto tra CC Saturnia, Sannio Bosa, Garda Salò, SC Esperia, SC Lario, SC Moltrasio e Fiamme Gialle, formato da Beatrice Millo, Claudia Cabula, Laura Mariano, Benedetta Faravelli, Aisha Rocek, Elisa Mondelli, Ludovica Braglia, Laura Maule e Camilla Mariani al timone, prima davanti alle tedesche della Westfalen Nord e all’armo misto C Gavirate/Rowing Club Genovese, terzo.

L’otto ragazzi femminile è stato vinto dell’Aviron Grenoblois che ha battuto un misto francese, mentre terza è arrivata la formazione italiana tra Idroscalo Club, CC Roma, C Retica e SC Telimar. L’otto maschile, sempre categoria ragazzi, è stato appannaggio, invece dei padroni di casa della SC Esperia (Francesco Ferro, Stefano Ardu, Andreai Codrut Cislaru, Pietro Martino, Alberto Pantarotto, Giovanni Scovazzo, Gabriele Tobia e Simon Vial al timone), primo davanti al misto Gavirate, SC Vittorino, SC Arolo, SC Moltrasio, SC Caprera, terzo posto per l’equipaggio elvetico della Lugano.

Per quanto riguarda, invece, le gare del quattro di coppia a vincere nei senior maschile è stato l’armo della Canottieri Gavirate (Davide Magni, Oleg Gonorovski, Tomer Shvartsmah, Dani Fridman), secondo posto per il misto SC Elpis, SC Ravenna, SC Moltrasio, terzo, infine, il misto tra CC Saturnia e Marina Militare. Nella categoria senior donne ha vinto, invece, il quadruplo misto CC Aniene, C D’Annunzio, SC Esperia (Giovanna Schettino, Valentina Iseppi, Eleonora Carpino, Ludovica Serafini) che si è imposto sull’armo CUS Torino/SC Pontedera/SC Lario/SC Padova. Bronzo, infine, per l’armo misto tra CC Saturnia, SC Lario, GS Speranza Pra’ e VVF Billi.

I podi della gare junior del quattro di coppia sono stati, negli uomini, il primo gradino al misto SC Elpis/SC Baldesio/SC Arno/SC Cerea (Marcello Caldonazzo, Emanuele Giarri, Leonardo Radice Karoschitz, Lorenzo Gaione), mentre il secondo gradino lo ha ottenuto la formazione tra SC Ravenna, Ospedalieri, CC Peloro, Padovacanottaggio e l’ultimo gradino se lo è aggiudicato il misto tra SC Telimar, CCR Lauria, SC Palermo. Nelle donne del quadruplo a vincere è stata la formazione SC Lario, Pro Monopoli, SC Eridanea, di Giorgia Pelacchi, Caterina Di Fonzo, Clara Guerra, Alessandra Montesano, prima davanti alla formazione tra Cus Torino, AC Flora, SC Varese, SC Limite, che si è messa alle spalle il misto Rowing Club Genovese, CT Aetna, Amici del Fiume.

Agguerrita anche la categoria ragazzi che, nel quattro di coppia maschile, ha schierato ben 29 equipaggi. A vincere il misto tra CC Roma e SC Armida (Andrea Manuelli, Giulio Acernese, Paolo Trojan e Matteo Bonetti, che hanno distanziato di oltre quindici secondi l’armo della Moto Guzzi, secondo davanti allarmo della GS Speranza Pra’. La gara ragazzi femminile è stata vinta, invece, dal misto SC Lario, Moto Guzzi, SC Baldesio, SC Tritium (Arianna Passini, Ilaria Comapgnini, Federica Cortesi, Laura Pagnoncelli) che ha chiuso, dopo seimila metri di gara, con un punta a punta sulla barca della SC Arolo e Canottieri Tremezzina fermatasi a soli 79 centesimi dall’oro, ma mettendosi ampiamente alle spalle la formazione del Cus Torino.

 

Prossime Regate

  • SHENZHEN - 25-27/10/2019
    World Rowing Beach Sprint Finals CM1x e CW1x
  • VARESE - 26/10/2019
    Regata Insubria Rowing Cup
  • VARESE - 27/10/2019
    1^ tappa - Campionato Italiano di Gran Fondo e Regata Nazionale di Gran Fondo 4x e 8+
    Statistica Equipaggi gara

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.