Para-Rowing: tre mesi alle qualificazioni paralimpiche di Gavirate


GAVIRATE, 22 gennaio 2016 - Scatta il conto alla rovescia, a Gavirate, in vista degli importanti appuntamenti internazionali paralimpici. Dal 21 al 24 aprile, infatti, la società del presidente Giancarlo Pomati ospiterà sia l'ultima regata di qualificazione per le Paralimpiadi di Rio de Janeiro (21-22 aprile) sia la tradizionale gara internazionale (23-24 aprile), giunta alla decima edizione e capace, nel 2015, di godere del patrocinio Expo e registrare la partecipazione di ben 158 atleti in forza, oltre naturalmente all'Italia, anche ad Argentina, Austria, Brasile, Canada, Repubblica Ceca, Francia, Gran Bretagna, Germania, Hong Kong, Ungheria, Kenya, Israele, Lituania, Messico, Monaco, Olanda, Norvegia, Polonia, Russia, Sudafrica, Svizzera e Uganda.

"Siamo consapevoli del grande impegno che ci attende ma anche onorati per la fiducia accordata dalla FISA - spiega Pomati - A Gavirate, in aprile, si respirerà aria di Paralimpiadi: il nostro staff, un nutrito numero di volontari sempre all'opera con grande passione nel corso delle nostre manifestazioni, è pronto a soddisfare ogni esigenza in modo da garantire la miglior ospitalità e le migliori condizioni ambientali per tutti coloro che sognano la qualificazione a Rio oppure, avendola già ottenuta ad Aiguebelette, desiderano verificare il loro stato di forma a meno di 5 mesi dall'evento paralimpico".

Quindici anni dopo l'iniziale approccio al Para-Rowing, allora denominato Adaptive Rowing dalla FISA, Gavirate è oggi riconosciuto come centro di preparazione mondiale. Da un lato il merito è del grande lavoro svolto dall'allenatrice Paola Grizzetti, già CT della Nazionale dal 2003 al 2012 e oggi sia membro della Commissione Internazionale Para-Rowing sia Direttore INAS-FID per il Canottaggio, e dall'altro grazie ai notevoli investimenti, resi possibili da un perfetto gioco di squadra assieme alle istituzioni locali, per rendere strutture e campo di regata a misura di atleta paralimpico. Nel 2007, la prima edizione della regata internazionale, abbinata al 1° Memorial Mirko Poretti, fu caratterizzata dalla presenza di tre nazioni: Italia, Francia e Spagna. "Siamo passati, in 9 anni, da 3 a 23 nazioni, ospitando anche i Mondiali indoor e importanti regate internazionali per disabili intellettivi - procede Pomati - Il fatto di non volerci fermare e desiderare di poter crescere ancora costituisce il nostro principale stimolo a proseguire su questa strada".

Gavirate con vista Rio2016. Nel singolo maschile e femminile, nel doppio e quattro con misto, infatti, il sogno paralimpico diventerà realtà per i primi due equipaggi classificati in ciascuna di queste quattro specialità. Per otto uomini e otto donne, quindi, in provincia di Varese sarà possibile, tra esattamente tre mesi, ritirare il passaporto per il Brasile.


Ufficio Stampa Canottieri Gavirate

Prossime Regate

  • Pisa Navicelli - 26-27/01/2019
    Campionato Italiano di Gran Fondo e Regata Nazionale di Gran Fondo
    Campionato Italiano di Fondo
    ELENCO SOCIETA' ISCRITTE
    Statistica Equipaggi gara
    Statistica Società Gara
    Elenco Equipaggi Iscritti
    Tricolore Master
    ELENCO SOCIETA' ISCRITTE
    Statistica Equipaggi gara
    Statistica Società Gara
    Elenco Equipaggi Iscritti
    Eq. Regionali Cadetti e Master
    ELENCO SOCIETA' ISCRITTE
    Statistica Equipaggi gara
    Statistica Società Gara
    Elenco Equipaggi Iscritti

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.