Incendio al Circolo Amici del Fiume. Una raccolta fondi per aiutarlo


TORINO, 31 dicembre 2016 - Voglio innanzitutto ringraziare tutti quelli, dal Presidente Abbagnale ai Presidenti delle società torinesi, agli appassionati, ai soci che telefonando o via mail o sms hanno fatto sentire la loro vicinanza, la solidarietà per quello che ci è successo; è stato importante sentire da subito la vicinanza del mondo sportivo.

Quando ci siamo trovati davanti a 8 barche danneggiate e 12 barche ridotte a cenere o ammasso informe di fibra, afflosciate sugli appoggi dove erano state riposte la sera prima, dopo l’ultimo allenamento, le emozioni sono state tante. Pensare che ci sono voluti venti anni per mettere insieme quelle barche e quei remi che in meno di un’ora il fuoco ha divorato per un gesto incomprensibile di qualche miserabile, a tutte le gare fatte con quegli armi, ai ragazzi ora donne e uomini maturi che hanno faticato in tante sedute di allenamento si è stretto il cuore. Negli occhi dei tanti che sfilavano davanti ai resti dell’hangar e delle barche e non riuscivano a profferire parole ho però iniziato a vedere una luce; non c’era solo rabbia, frustrazione ma anche determinazione e quella resilienza che abbiamo sviluppato in tanti anni di allenamento. Quando la squadra agonistica si è presentata regolarmente per l’allenamento, pur sapendo che le barche non c’erano più e hanno sudato e faticato pensando alle prossime gare, mi sono convinto definitivamente che arrendersi non era nell’ordine delle cose, che bisognava andare avanti, ripartire.

Sono dell’idea che tutti insieme, tutto il mondo sportivo, deve reagire a queste situazioni; dobbiamo essere convinti che siamo la maggioranza, che non dobbiamo lasciare spazio ai pochi che con azioni sconsiderate mettono in pericolo le nostre strutture e di conseguenza le nostre attività. I valori che insegniamo ai nostri atleti sono anche i valori fondanti della società; lavorare su questo è un impegno che di dobbiamo dare se vogliamo che il nostro sport progredisca e con esso il paese. Il lavoro da fare è tanto ma non vedo altra strada. Che il 2017 sia un passo ulteriore su questa strada.


Come prima iniziativa per rendere concreta la ripartenza abbiamo aperto una raccolta fondi per coprire quella parte di danni che l’assicurazione non rifonderà.

Intestazione conto: Circolo Amici del Fiume ASD

IBAN IT89U0333201000000001610777

Banca Passadore Sede Torino

Dicitura: Erogazione liberale a favore Associazione Sportiva Circolo Amici del Fiume. Incendio Dicembre 2016

Un grazie a tutti quelli che aderiranno.


Circolo Amici del Fiume
Mauro Crosio

Prossime Regate

  • BRISBANE - 12-19/10/2019
    INAS Global Games
    RISULTATI e START LIST
  • SANREMO - 19/10/2019
    Campionato del Mediterraneo Coastal Rowing - Tappa di Sanremo
  • BARDOLINO - 19/10/2019
    Regata Internazionale Esagonale Giovanile
  • ROMA - 19-20/10/2019
    Campionato Italiano Sprint
  • TORINO - 19-20/10/2019
    Regata Nazionale Promozionale Para Rowing - Trofeo "Rowing for Tokyo 2020"
  • EUPILIO - 19-20/10/2019
    T.E.R.A.
  • NARO - 20/10/2019
    Campionato Regionale di Fondo
  • BOSA - 20/10/2019
    Regata Regionale Sprint Trofeo Laria SLITTATA DAL 13/10 AL 20/10
  • BARDOLINO - 20/10/2019
    Regata Regionale Valida Montù e d'Aloja
  • SANREMO - 20/10/2019
    XVI Traversata Remiera Sanremo-Montecarlo Coastal Race (Regata Internazionale)

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.