Rowing for Tokyo - Paralympic Games 2020: una vittoria per tutto
 il canottaggio


TORINO, 16 ottobre 2016 - Si è conclusa a Torino la Rowing for Tokyo - Paralympic Games 2020, l'evento che, ormai da 11 anni, si propone di promuovere il canottaggio riservato a persone con disabilità e che ormai è divenuto, come ha affermato lo stesso Presidente Stefano Mossino, uno dei capisaldi dell'attività del Comitato Regionale sul territorio. E' stata una giornata molto intensa e coinvolgente che ha dato spazio a gare avvincenti che alla fine di tutto hanno, di fatto, decretato la vittoria dello sport come vettore insostituibile nel processo di integrazione e di crescita culturale a trecentosessanta gradi.

Le gare hanno preso il via nella mattinata con le Categorie Special Olympics impegnate sulla distanza dei 250 m. Nelle finali relative alla specialità del 4 Jole hanno trionfato nelle rispettive finali, gli equipaggi di: Canottieri Armida (Lanfranco, Tarulli, Zanin, Antonietti e Miola), Canottieri Caprera (Colombino, Bosco, Morales, Battioli e Laugero) e Spezzina-Velocior (Ciancio, Fedi, Pich, Cocco e Gardino). Nel doppio Canoe invece hanno avuto la meglio Tevere Remo (Antonillo e Ramoni), Spezzina-Velocior (Fedi e Pich) e Armida (El Laban e Mezzano). Nel pomeriggio sono scesi in acqua gli atleti paralimpici suddivisi nelle categorie 2x LTA, 2x AS M (500 m), 4+ LTA MIX e 4GIG LTA ID MIX (1000 m). Nelle due finali del doppio LTA si sono imposti gli equipaggi targati Armida (Condello, Miola / Bovolenta, Zanin) così come ha fatto anche Davide Dapretto (in singolo), nella 2x AS M. Nel quattro con LTA misto si è, invece, aggiudicato la prima posizione il team misto Armida/Flora/Lario (Condello, Mascolo, Brunelli, Bongiovanni, Cernuschi).
 
I padroni di casa dell'Armida si sono messi in luce anche nel 4GIG LTA ID MIX, con ben due vittorie su tre all'attivo, grazie alle imbarcazioni con a bordo Casetta, Rossi, Giacone, Bongiovanni, Cernuschi e Merlo, Rastrelli, Sforza, Vaccaro, Cardellino. Terzo primato è finito invece all'equipaggio della Canottieri Gavirate (Tieghi, Brunengo, Borsani, Giorgetti e Zanin). In chiusura di manifestazione, spazio agli equipaggi 8+, con i team Armida Open Mind (timonati da Giuseppe "Peppiniello" Di Capua), Blind (ciechi/ipovedenti), Blond (femminile) e il team Master Silver Skiff, con questi ultimi a tagliare per primi il traguardo sui 500 m. Il Trofeo Rowing for Tokyo - Paralympic Games 2020 è stato assegnato, al termine delle gare, alla Canottieri Gavirate.

Prossime Regate

  • Monate - 25/04/2019
    Regata Regionale valida Montù
  • Naro - 27/04/2019
    Regata Regionale Valida Montù e d'Aloja RECUPERO GARA ANNULLATA DEL 17/03
  • Trieste - 28/04/2019
    Regata Regionale Promozionale
  • Gavirate - 28/04/2019
    Regata Regionale Valida d'Aloja
  • Genova - 28/04/2019
    Regata Regionale Valida Montù
  • San Miniato - 28/04/2019
    Regata Regionale Valida Montù e d'Aloja deroga percorso mt. 1500
  • Naro - 28/04/2019
    Regata Regionale Valida Montù e d'Aloja
  • Oristano - 28/04/2019
    Regata Regionale Valida Montù e d'Aloja
  • Ravenna - 28/04/2019
    Regata Regionale Valida Montù e d'Aloja
  • Oristano - 28/04/2019
    REMARE A SCUOLA - Fase regionale

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.