A Firenze la tavola rotonda sul canottaggio femminile dell'ANAC


FIRENZE, 16 ottobre 2016 - L'Associazione Nazionale degli Allenatori di Canottaggio ha tenuto ieri presso la sede della Società Canottieri "Firenze", luogo di nascita dell'ANAC nel lontano 1971, la tavola rotonda sul futuro del canottaggio femminile dal titolo "Nuovi traguardi per il canottaggio femminile verso Tokyo 2020". Un appuntamento attraverso il quale l'ANAC ha voluto fare un bilancio della situazione del remo rosa in Italia e quali sono le sue prospettive e strategie di sviluppo verso i prossimi Giochi Olimpici, dove è previsto il pareggio tra i sessi relativamente agli atleti partecipanti.
Aperta dai saluti del presidente dell'Associazione, Maurizio Ustolin, e moderata da Franco Morabito, giornalista fiorentino già ufficio stampa FIC e oggi presidente dell'AGICC, l'Associazione dei Giornalisti Italiani di Canottaggio e Canoa, la tavola rotonda ha visto gli interventi di Franco Cattaneo, coordinatore delle Squadre Nazionali, il quale ha illustrato la situazione nazionale del canottaggio femminile affiancandolo a metodi di allenamento, strutture fisiche, disponibilità di fondi e modalità di reperimento atlete da parte delle altre potenze del remo internazionale; Massimo Casula, coadiutore del caposettore Junior e Under 23 femminile Claudio Romagnoli, che ha spiegato l'organizzazione dei raduni e degli allenamenti femminili nell'ultimo quadriennio; Claudio Romagnoli, che ha fornito alcuni spunti per lo sviluppo del settore per i prossimi quattro anni; Mauro Tontodonati, collaboratore del settore Universitario azzurro e tecnico del CUS Torino, attualmente una delle scuole più affermate di canottaggio femminile in Italia, il quale ha spiegato i metodi di organizzazione e gestione delle atlete in seno alla propria società.
Tanti gli interventi, da parte dei tecnici presenti, a commento delle varie esposizioni, a testimonianza di come il futuro del remo rosa in Italia sia in cima ai pensieri del canottaggio nazionale. Da segnalare, in chiusura, l'intervento di Lorella D'Ambra, pioniera del canottaggio femminile negli anni '70.

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.