20 anni dopo, stesso risultato, stesse sensazioni, e uno sguardo
 al futuro: intervista a Carlo Mornati


AIGUEBELETTE, 06 settembre 2015 - Ha accompagnato il Presidente del CONI Giovanni Malagò ad Aiguebelette per seguire le finali del sabato, che hanno visto gli azzurri trionfare nella sua barca, il quattro senza Senior maschile, venti anni esatti dopo l’ultimo successo italiano, di cui fu protagonista. Poi è rimasto al seguito della spedizione azzurra per tifare anche nelle finali di domenica quei colori che un tempo vestiva come seconda pelle , mentre il numero uno dello sport italiano è volato a Monza per il Gran Premio di Formula1. Carlo Mornati, 43 anni, oggi è Direttore della Preparazione Olimpica del CONI, dopo una vita in barca durante la quale ha conquistato tra tanti successi un argento olimpico e due titoli mondiali, guarda caso su quel quattro senza che ieri tanto lustro ha dato all’Italia del remo.

Carlo Mornati, quali emozioni hai provato nel vedere il successo dei quattro azzurri a vent’anni dalla tua vittoria a Tampere? “E’ stato bello assistere dal vivo a questa vittoria, sono stato fortunato. Ho provato una bella emozione venti anni dopo, anche se il modo in cui hanno vinto, più che il successo del 1995 mi ha ricordato la vittoria di Indianapolis dell’anno precedente. Comunque ci sono delle similitudini tra i protagonisti di ieri e quelli di venti anni fa: anche noi avevamo un’ossatura napoletana con la presenza di Leonardo e Molea, anche noi eravamo tutti molto giovani eccetto Molea che era già più esperto, oggi come venti anni fa l’allenatore della barca è Andrea Coppola. Le due situazioni si somigliano”.

Cosa hai detto ai ragazzi dopo la vittoria? “Gli ho fatto i complimenti, raccomandandogli che si godano il momento. Nel canottaggio non c’è abbastanza tempo per gustarsi le imprese, perché le gare e la preparazione per gli eventi successivi si susseguono molto freneticamente”. Come hai trovato l’ambiente azzurro in questi due giorni nei quali ti ci sei trovato in contatto? Trovi che la preparazione per questo Mondiale abbia dato i frutti sperati? “Sono stato troppo poco con la squadra per capire che aria si respira nell’ambiente, ma penso di poter definire positivo questo Mondiale e, di conseguenza, la preparazione che lo ha preceduto. Non è banale vincere una medaglia d'oro nel quattro senza Senior maschile, per di più quando è dal 1998 che non sali sul gradino più alto del podio nelle specialità assolute maschili. Sono state qualificate barche importanti, l’otto è tornato in finale dopo anni a giocarsi le proprie carte per i Giochi quindi è stato un ottimo mondiale di qualificazione. Il canottaggio italiano ha un movimento vivo e promettente. Tre quarti del quattro senza iridato sono poco più che ventenni, il doppio è stato qualificato da un ragazzino di 18 anni, ai Mondiali Junior vinciamo sempre molte medaglie, anche tra le donne, vedi il risultato dell’otto a Rio. Quindi la materia prima c’è, e questo aumenta le responsabilità dei tecnici. Spesso lo sport italiano si lamenta che non ci sono abbastanza atleti di valore su cui lavorare, ma non è il caso del canottaggio”.

Carlo, cosa ti aspetti dall’ultimo anno di preparazione nel canottaggio prima delle Olimpiadi? “Non solo dal canottaggio, ma da tutti gli sport olimpici mi aspetto che capiscano che siamo al rush finale, e che tutti gli interventi, chirurgici, devono essere finalizzati su Rio de Janeiro. Manca un anno, il tempo della semina è finito, adesso dobbiamo raccogliere”.

 

Prossime Regate

  • BRISBANE - 12-19/10/2019
    INAS Global Games
    RISULTATI e START LIST
  • SANREMO - 19/10/2019
    Campionato del Mediterraneo Coastal Rowing - Tappa di Sanremo
    Regolamento EuroMed2019
    Classifica EuroMed dopo 10 tappe
    Campionato Mediterraneo Planimetria
    Partenze regata Riviera dei Fiori
    Partenze regata "Via le Mani"
  • BARDOLINO - 19/10/2019
    Regata Internazionale Esagonale Giovanile
    RISULTATI GARE
  • ROMA - 19-20/10/2019
    Campionato Italiano Sprint
  • TORINO - 19-20/10/2019
    Regata Nazionale Promozionale Para Rowing - Trofeo "Rowing for Tokyo 2020"
  • EUPILIO - 19-20/10/2019
    T.E.R.A.
    RISULTATI FINALI Domenica
    RISULTATI FINALI Sabato
  • NARO - 20/10/2019
    Campionato Regionale di Fondo
  • BOSA - 20/10/2019
    Regata Regionale Sprint Trofeo Laria SLITTATA DAL 13/10 AL 20/10
  • BARDOLINO - 20/10/2019
    Regata Regionale Valida Montù e d'Aloja
    RISULTATI GARE
  • SANREMO - 20/10/2019
    XVI Traversata Remiera Sanremo-Montecarlo Coastal Race (Regata Internazionale)
    Partenze regata CoastalRace

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.