Aiguebelette. Risultati e resoconti FINALI A (06/09)


AIGUEBELETTE, 06 settembre 2015 -

FINALI A

OTTO MASCHILE – Appuntamento con una mission impossible per l’ammiraglia azzurra, che nella finale dell’otto Senior maschile deve arrivare almeno quinta per ottenere il pass per Rio 2016. Favoriti d’obbligo la Germania campione olimpica in carica e che schiera tre reduci più il timoniere dal successo di Londra, vicecampione del Mondo da due anni ed equipaggio campione europeo in carica, e la Gran Bretagna da due anni oro mondiale e che ha tre nuovi innesti dallo scorso anno, non tre a caso essendo i campioni del Mondo 2014 in quattro senza. Dietro, tutto può succedere. Partenza fulminante dell’Olanda, che ha nel timoniere Wiersum e in Siegelaar gli unici due reduci del quinto posto a Londra 2012, quando l’armo orange chiuse a mezzo secondo dal podio. E’ la Gran Bretagna poi a balzare in testa davanti a Germania e alla Nuova Zelanda timonata da Caleb Shepherd, iridato 2014 nel 2+ con Bond e Murray, mentre l’Italia è sesta. La partenza fulminea sembra aver un po’ sorpreso gli azzurri che però non si perdono d’animo mentre per le prime tre posizioni l’ammiraglia inglese continua a guardarsi dalle minacce tedesche e neozelandesi. A metà gara poco meno di due secondi separano l’Italia dal quinto posto olandese mentre la Russia bronzo europeo e sesto ad Amsterdam 2014 è quarto. Al penultimo rilevamento l’otto degli All Blacks è a meno di un secondo dai sudditi di Sua Maestà, con la Germania terza a un soffio dai neozelandesi e Olanda e Russia che cercano di rientrare, mentre Abbagnale e compagni sono leggermente attardati in sesta posizione. Battendo oltre 40 colpi in acqua l’otto azzurro tenta un disperato rientrato sul quinto posto russo mentre davanti esplode la lotta per il podio, la Germania rimangia la Nuova Zelanda e in chiusura lambisce l’armo inglese che però ha la forza per mantenere la prima piazza e va a laurearsi campione del Mondo per il terzo anno consecutivo con soli 18 centesimi di vantaggio, mentre con uno straordinario serrate l’Olanda recupera ben due posizioni e si mette il bronzo al collo beffando i neozelandesi per 13 centesimi. L’assalto azzurro al quinto posto della Russia non sortisce invece l’effetto sperato, e così l’ammiraglia italiana chiude al sesto posto la sua emozionante avventura ad Aiguebelette. Italia sesta. 1. Gran Bretagna 5.36.18, 2. Germania 5.36.36, 3. Olanda 5.38.09, 4. Nuova Zelanda 5.38.22, 5. Russia 5.41.68, 6. Italia ((Andrea Tranquilli-Fiamme Gialle, Fabio Infimo-RYCC Savoia, Matteo Stefanini-Fiamme Gialle, Pierpaolo Frattini-CC Aniene, Giovanni Abagnale-Marina Militare, Domenico Montrone, Luca Agamennoni-Fiamme Gialle, Vincenzo Abbagnale-Marina Militare, Enrico D’Aniello-timoniere-CN Stabia) 5.45.08

QUATTRO SENZA PESI LEGGERI: sono Svizzera e Francia a fare l’andatura con la barca elvetica, seconda a Lucerna, campionessa d’Europa, e quinta a Londra 2012, a passare prima alla prima frazione, mentre la Francia è in seconda e al terzo posto alla pari l’Italia e la Nuova Zelanda. A metà gara è sempre la Svizzera a condurre mentre nelle retrovie la Francia è seconda, i neozelandesi, da due anni vicecampioni mondiali della specialità nonché vincitori a Lucerna 2015, terzi e l’Italia quinta ma ancora in attacco. Nella seconda metà di gara si scatena la Svizzera che aumenta il ritmo mentre la Danimarca, per tre quarti campioni del Mondo da due anni e detentori della miglior prestazione mondiale, mentre Barsoe è stato bronzo a Londra 2012, dalla quarta posizione si piazza seconda mettendosi alle spalle la Francia che una volta superata dagli all black tenta di rimanere sul podio, mentre l’Italia dalla quinta posizione scivola al sesto posto dopo aver subito l’improvviso attacco olandese proprio nell’ultima parte di gara. Il finale vede sul podio, nell’ordine, Svizzera, Danimarca e Francia. Italia sesta. 1. Svizzera 5.55.31, 2. Danimarca 5.57.58, 3. Francia 5.58.22, 4. Nuova Zelanda 5.59.17, 5. Olanda 6.00.83, 6. Italia (Martino Goretti-Fiamme Oro, Stefano Oppo-Forestale, Livio La Padula-Fiamme Oro, Alberto Di Seyssel-SC Armida) 6.03.17


 

Prossime Regate

  • EUPILIO - 10/08/2020
    Selezioni Campionati Europei Under 23
  • PARTINICO - 29-30/08/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja
  • PADOVA - 30/08/2020
    Regata Regionale chiusa Valida d'Aloja e Montu (Campionato Regionale U15)
  • SASSOCORVARO - 30/08/2020
    Regata Regionale aperta valida Montu e d'Aloja deroga percorso su. 1.500 mt.

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.