Plovdiv. Le dichiarazioni dei protagonisti


PLOVDIV, 26 luglio 2015 -

QUATTRO SENZA PESI LEGGERI
Davide Gerosa (numero 4 - SC Lario)
: “Ho vinto un mondiale nello stesso evento in cui ha vinto mio fratello che ringrazio perché è grazie a lui se ora sono qua. Due ori per farci diventare una famiglia d’oro e questo mi piace molto poiché abbiamo vinto lo stesso mondiale in due barche diverse. È fantastico per questo ringrazio tutta la Lario e Stefano Fraquelli che è un tecnico fantastico che è riuscito a portare in società tre medaglie d’oro e un primo posto in finale B. Un grazie anche alla mia famiglia”.

Leone Maria Barbaro (numero 3 - CC Tirrenia Todaro): “Siamo una barca affiatata e questo lo abbiamo dimostrato nella prima parte quando noi e la Francia ci prendevamo il comando. Dopo i primi mille metri ci siamo messi nettamente in testa e abbiamo chiuso davvero bene. Sono felicissimo di questa medaglia che mi rende orgoglioso di quello che faccio e voglio dedicarla a Andrea Gregori, il mio amico che mi ha lasciato troppo presto e che da lassù sicuramente mi ha aiutato a vincere”.

Piero Sfiligoi (numero 2 – CC Saturnia): “E’ stata una gara spettacolare, sentivo che la barca rispondeva e, dopo l’inizio che eravamo punta a punta, abbiamo preso a condurre e sul finale abbiamo dato il distacco che si è visto alla Germania. Siamo riusciti a vincere questo mondiale con poche settimane di assieme, segno che se uno vuole una cosa e viene seguito bene tutto è possibile. Ho instaurato un bellissimo rapporto con tutta la barca, ma in particolare con Leone (Barbaro, ndr) e questo ci ha favorito, Ringrazio Spartaco che ci ha seguito, anzi mi ha sempre seguito, Fraquelli che ci ha seguito di più e la mia famiglia che mi sta sempre vicino”.

Paolo Di Girolamo (capovoga – Forestale): “Ho raggiunto il raduno negli ultimi quattro giorni e subito ho sentito che la barca aveva una buona velocità e sono arrivato qui per arrivare sul podio e giocarci l’oro. Abbiamo vinto e questo è stata bellissimo poiché abbiamo gareggiato con lucidità e ad ogni sollecito tutti rispondevamo all’unisono. Sono davvero contento, ringrazio tutta la dirigenza della Forestale che mi è stata sempre vicino. Grazie alla mia famiglia che mi segue sempre e dedico la mia medaglia a Susanna, la mia ragazza”.

SINGOLO  PESI LEGGERI MASCHILE
Francesco Pegoraro (SC Esperia): “Mi sono complicato la vita con questa gara fatta ad inseguire, però già nei giorni scorsi sentivo che potevo arrivare sul podio e, quindi, a metà gara ho attaccato e ho visto che gli altri avevano problemi, mentre io mi sentivo bene. Da quel momento ho solo pensato, testa in barca, a tirare tenendo d’occhio il francese che per ora era imbattibile. Sono davvero felice di questa medaglia che dedico alla fidanzata Ludovica, mentre ringrazio la mia famiglia per essermi sempre stata vicino e i miei allenatori per avermi seguito sempre”.

DOPPIO PESI LEGGERI MASCHILE
Antonio Vicino (numero 2 – CRV Italia): “Dopo i mille metri è stata un’altra gara e abbiamo confermato le nostre buone impressioni durante il mondiale. Una medaglia fantastica vinta con il cuore e che dedico alla mia fidanzata Federica e alla mia famiglia che mi sta vicino. La dedico anche a mio fratello Giuseppe, che mi sta accanto e mi dà sempre buoni consigli, e al mio amico Stefano che si sveglia anche di notte per supportarmi”.

Lorenzo Galano (capovoga – SC Esperia): “Dopo la prima parte di gara dove eravamo tutti insieme, a mille metri la barca è stata diversa. Lo avevamo deciso e siamo riusciti a cambiare il passo lottando per il podio palata su palata. È stata una gara spettacolare portata a termine con grande forza di volontà e questo mi rende felice per questo bronzo che corona tutto il lavoro fatto per arrivare fin qua. Un grazie all’Esperia e alla mia famiglia e una dedica particolare ai miei allenatori Paolo Braida e Roberto Romanini arrivato fin qua in moto per supportarmi”.
 

  

Assemblea Nazionale Ordinaria Elettiva

Prossime Regate

  • EUPILIO - 10/08/2020
    Selezioni Campionati Europei Under 23
  • PARTINICO - 29-30/08/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja ANNULLATA
  • PADOVA - 30/08/2020
    Regata Regionale chiusa Valida d'Aloja e Montu (Campionato Regionale U15)
  • SASSOCORVARO - 30/08/2020
    Regata Regionale aperta valida Montu e d'Aloja deroga percorso su. 1.500 mt.

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.