La dichiarazione del Consigliere Mario Luigi Italiano alla conclusione
 delle  Universiadi del canottaggio


CHUNGJU, 07 luglio 2015 - Le Universiadi di Gwangju per il canottaggio vanno in archivio con l’Italia del remo che ha ben figurato. Ora resta la speranza di rivedere presto una nuova presenza del canottaggio in questa manifestazione in considerazione che, nonostante l’impegno del CUSI, alla prossima edizione del 2017 non è stato inserito nel programma di Taipei. A chiudere questa partecipazione la dichiarazione del Consigliere Mario Luigi Italiano che, in quest’occasione, ricopriva anche il ruolo di Team Manager: “Come Consigliere affermo che la volontà del Consiglio, e del Presidente Abbagnale, di porre più attenzione al settore universitario, peraltro condivisa con unità di pensiero da tutto il CUSI, ha dato i suoi frutti. Ora l’intenzione continuerà a essere quella di dare ancor più seguito all’impegno e allo sviluppo dello sport universitario in Italia. I risultati di Chungju sono il frutto della linea programmatica che il Consiglio ha dato all’Area Tecnica la quale, a sua volta, l’ha interpretata correttamente formando una squadra con elementi giovani e in grado di crescere ulteriormente nel prossimo futuro. Come Team Manager ringrazio il CUSI per aver portato una squadra numerosa, che ha ben figurato, e per avermi consentito di svolgere questo ruolo, per me nuovo, che mi ha dato grande soddisfazione poiché ho potuto vivere per dieci giorni a stretto contatto di ragazze e ragazzi splendidi. Ringrazio tutta la squadra, in generale, e Paolo Dinardo e tutti i suoi collaboratori, in particolare, per l’impegno, la serietà e la professionalità dimostrata in ogni momento e in ogni situazione. Un grazie, infine, va a Cesare Dacarro per le sue ‘pillole di saggezza condite da sorniona ironia’ che quotidianamente ha somministrato al Team, aiutando ragazze e ragazzi a vivere l’evento con la giusta tensione agonistica”.

 

Prossime Regate

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.