La Federazione incontra i Rettori delle Università di Pavia
 e dell’Insubria


VARESE, 21 giugno 2015 - In questo week end di Coppa del Mondo, tra giovedì a Pavia e venerdì a Varese, la Federazione Italiana Canottaggio ha incontrato i vertici delle Università di Pavia e dell’Insubria per dialogare sul futuro del canottaggio universitario all’interno dei Cus. Giovedì il Vice Presidente Davide Tizzano, insieme al Consigliere Mario Italiano, che ha la delega allo sport universitario, ha incontrato nel rettorato di Pavia il Magnifico Rettore dell’Università di Pavia Prof. Fabio Rugge. Un tavolo di lavoro intorno al quale erano seduti Paolo Benazzo, Presidente Edisu, Marisa Arresella, Presidente del Consiglio Didattico di Scienze Motorie, Cesare Dacarro, Presidente Cus Pavia, Eugenio Meschi, Presidente Cus Insubria e Vice Presidente CUSI, Gualtiero Corelli, Delegato CUSI per il canottaggio, e Alessandro Rosnone, Segretario Cus Pavia e Consigliere Rosnone. Venerdì, invece, il Vice Presidente Tizzano ha incontrato a Varese il Magnifico Rettore dell’Università dell’Insubria Prof. Alberto Coen Porisini ed Eugenio Meschi.

Nei due incontri è stato ribadito dai Rettori come lo sport sia fondamentale per completare la formazione dello studente consentendogli di poter migliorarsi anche sotto l’aspetto delle relazioni interpersonali e del confronto costruttivo in vista dell’inserimento post laurea nel mondo del lavoro. I dirigenti della Federazione hanno evidenziato, invece, che è necessario una maggiore armonizzazione dell’impiego delle risorse poiché i controlli sulla spesa pubblica sono sempre più stringenti e, quindi, a fronte dell’impegno scolastico deve necessariamente esserci un impegno finalizzato al raggiungimento anche del risultato agonistico. Tutti concetti che sono stati condivisi e, quindi, nelle prossime settimane vi saranno tavoli di lavoro congiunti durante i quali sarà stilato l’accordo ponte che prevede una nuova visione del canottaggio svolto dai Cus che partirà non appena sarà siglata la convenzione tra Federazione Italiana Canottaggio e CUSI. Una convenzione alla quale guardano anche le altre Federazioni sportive Nazionali e che andrà in vigore con l’anno accademico 2016-2017.

Per quanto riguarda, invece, l’anno accademico 2015-2016 la Federazione Italiana Canottaggio firmerà degli accordi sia con il Cus Pavia e sia con il Cus dell’Insubria tesi a far continuare l’attività dei due College. Insomma è in campo tutto un lavoro di rimodulazione teso al miglioramento dell’efficienza dei College Universitari e non il loro blocco per cui questi incontri che Davide Tizzano e Mario Italiano stanno portando avanti trovano il consenso aperto, unanime e propositivo sia nei vertici universitari e sia in quelli del CUSI, quest’ultimo sempre più convinto che il cambio sarà epocale e soprattutto potrà aprire nuovi orizzonti all’attività sportiva nelle Università italiane nel solco di quelle inglesi e americane.

 
 
 
 
 
 



 

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.