Il Ministro delle Infrastrutture Del Rio a Lago Patria


ROMA, 24 maggio 2015 - “Va fatta una lotta senza se e senza ma a tutte le illegalità e le mafie che tolgono il futuro a questi territori”. Lo ha detto il Ministro per le Infrastrutture, Graziano Del Rio nel corso di una visita allo stadio del remo di Lago Patria per rendersi conto dei lavori di rifacimento in via di completamento. Del Rio, mentre era presente anche il Vice Presidente federale Davide Tizzano, ha proseguito dicendo che: “La Campania ha tutte le caratteristiche per diventare come la Lombardia e il nord una delle regioni chiave per il traino dell'economia italiana. Deve puntare su una straordinaria accessibilità al mare, su un’industria intelligente e su un'imprenditoria giovanile che si sta riprendendo. È una delle regioni con maggior tasso di imprenditoria giovanile in Italia e Giugliano (il Comune su cui insiste Lago Patria, ndr) è una località dalle grandi potenzialità dal punto di vista turistico e sportivo e le ho molto apprezzate. Vanno soltanto sfruttate. Questo è l'impegno che tutti noi dobbiamo avere ben chiaro. I giovani hanno bisogno di lavoro”.

Insomma sulla zona di Lago Patria vi sono ampi progetti di riqualificazione come il varo del piano spiagge, la riqualificazione di Lago Patria, in via di completamento, con la costruzione di una circumlago servita da piste ciclabili, il ripristino degli argini a difesa soprattutto della foce con sistemazione dei canali affluenti nel lago. “Tutto questo sarà reso possibile proprio per la presenza del canottaggio su queste acque – ha commentato Davide Tizzano – noi canottieri siamo le prime sentinelle dell’ambiente che ci circonda e mai continueremo a remare in un luogo malsano. Per questo motivo stiamo molto attenti a questo lago perché su queste acque si è fatta la storia del remo campano e italiano”.


Nelle immagini: il Ministro Graziano Del Rio nel corso della visita a Lago Patria; il Vicepresidente federale Davide Tizzano.

Prossime Regate

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.