Lorenzo Mazza: l'esperienza del Laboratorio Para-Rowing


GAVIRATE, 17 maggio 2015 - In occasione del lungo fine settimana all'insegna del Para-Rowing, che si sta svolgendo a Gavirate, abbiamo avuto modo di incontrare un giovane allenatore in forza alla Canottieri Olona. Si chiama Lorenzo Mazza, ha 24 anni e da novembre è impegnato presso il Centro Peppino Vismara - Don Gnocchi di Milano con il Laboratorio Para-Rowing, un progetto della Federazione Italiana Canottaggio sostenuto dalla Fondazione Cariplo, che punta a sfruttare il canottaggio come strumento formativo per i disabili in età scolare: "Da novembre - incomincia Lorenzo - grazie all'impegno di Giulio Sala, Antonio Bassi e Paola Pasquale è partito questo progetto che per ora ha coinvolto 10 ragazzi con disabilità sia mentali che fisiche".

Lorenzo, come sono stati i primi approcci con i ragazzi? "Inizialmente si è dovuta superare qualche resistenza dovuta alla timidezza dei ragazzi e al fatto che non conoscevano il remoergometro. Da parte mia ho cercato di accompagnarli verso la pratica con delle lezioni teoriche, durante le quali ho fatto vedere loro le attrezzature e spiegato i movimenti. In questo modo, gradualmente, hanno iniziato a prendere confidenza e familiarità con il concetto di remata".

A distanza di sei mesi ti senti di fare un primo bilancio? "I ragazzi hanno fatto degli evidenti progressi, intanto sotto il profilo fisico: il canottaggio, infatti, ha consentito loro di crescere in termini di forza fisica, resistenza, a livello di coordinazione ma anche di migliorare la postura. Conseguentemente per loro c'è stato un miglioramento generale nella quotidianità. Poi, allo stesso tempo, ci sono stati dei miglioramenti dal punto di vista relazionale, nel senso tra loro sono diventati un vero e proprio gruppo anche al di là del contesto sportivo".

Quindi possiamo parlare anche di un tuo successo personale? "Io posso dire questo: rispetto al lavoro che stiamo portando avanti, la cosa che maggiormente mi da gioia è il fatto che i ragazzi mi trasmettono la felicità che vivono nel momento in cui sono lì a remare con me. Poi, sicuramente, mi danno soddisfazione anche i risultati che otteniamo. Ad esempio una cosa che mi rende particolarmente orgoglioso è il fatto che in pochissimo tempo, ossia nel giro di circa un mese, chi prima, chi dopo, sono passati tutti dal vogatore alla barca. Da parte nostra li abbiamo portati prima possibile a remare su delle barche-scuola, ovviamente con l'aiuto degli istruttori".

Cosa auspichi per il futuro? "La speranza sicuramente è quella di avere sempre più ragazzi nei miei corsi e di consentire loro di uscire il più possibile in barca, vivendo così la vera bellezza del canottaggio ossia il contatto con la natura".
  

  

Prossime Regate

  • EUPILIO - 27/02/2021
    Regata d'Aloja valida Selezione 1° Meeting Nazionale
  • RAVENNA - 28/02/2021
    Regata aperta valida Selezione 1° Meeting Nazionale ANNULLATA
  • NAPOLI - 28/02/2021
    Regata aperta valida Selezione 1° Meeting Nazionale
  • PARTINICO - 28/02/2021
    Regata aperta valida Selezione 1° Meeting Nazionale
  • TARANTO - 28/02/2021
    Regata aperta valida Selezione 1° Meeting Nazionale
  • SAN GIORGIO DI NOGARO - 28/02/2021
    Regata aperta valida Selezione 1° Meeting Nazionale
  • SAN MINIATO - 28/02/2021
    Regata aperta valida Selezione 1° Meeting Nazionale deroga percorso mt. 1.500
  • PIEDILUCO - 28/02/2021
    Regata aperta valida Selezione 1° Meeting Nazionale
  • CANDIA CANAVESE - 28/02/2021
    Regata aperta valida Selezione 1° Meeting Nazionale
  • EUPILIO - 28/02/2021
    Regata Montù valida Selezione 1° Meeting Nazionale

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.