Para-Rowing Development Camp (FISA/Agitos Foundation)
 illustrato da Paola Grizzetti


ROMA, 06 maggio 2015 - Gavirate si appresta ad ospitare dal 14 al 17 maggio la regata Internazionale Para-Rowing INAS e il Campionato Mondiale INAS Indoor. Una manifestazione che, anno dopo anno, sta guadagnando maggior rilievo, e che quest’anno sarà preceduta dal Training Camp della FISA riservato a quelle nazioni che stanno cercando di affacciarsi all’attività Para-Rowing e dei disabili intellettivi di alto livello. A spiegarci il Training Camp è la padrona di casa della Canottieri Gavirate, Paola Grizzetti, tecnico della società lombarda e membro della Commissione Para-Rowing della FISA. “Si tratta di una settimana di raduno che di fatto precede la gara Internazionale e il Mondiale INAS – spiega Grizzetti – e alla quale parteciperanno a titolo gratuito, ospitate dall’Agitos, associazione che raccoglie e dispensa fondi per progetti legati ai disabili e che è seguita dalla IPC (il Comitato Paralimpico Internazionale), e dalla FISA. Quest’anno saranno ospitate Austria, Repubblica Ceca, Lituania, Kenya, Uganda, Messico, oltre a Hong Kong, Argentina e Olanda. La partecipazione è gratuita per chi non ha ancora mai partecipato ad una Paralimpiade, mentre chi ha già preso parte ai Giochi può comunque effettuare il Camp, però a spese proprie, come fanno le ultime tre citate”.

Un camp a 360°, per atleti e allenatori. “Il funzionamento del Camp prevede che le nazioni partecipanti siano seguite da tecnici specializzati nel Para-Rowing, che dispensano insegnamenti riguardo alla tecnica di voga, alla preparazione, all’assetto imbarcazioni, tutto. Ci sarà tutta la Commissione dei tecnici Para-rowing della FISA (della quale oltre a Paola Grizzetti fa parte un altro tecnico italiano, Marco Galeone), oltre ad ulteriori quattro allenatori. Sarà un camp dedicato non solo alla barca, ma anche alla preparazione, infatti abbiamo previsto – prosegue Paola Grizzetti – anche due giorni di preparazione con Mirko Ferrari, un tecnico della Federazione Pesistica Italiana, che spiegherà agli allenatori come preparare atleticamente un disabile solamente con i trx, gli elastici e a corpo libero. Sarebbe inutile, infatti, dare insegnamenti riguardo la palestra quando poi la grande maggioranza di queste nazioni a casa non ha il materiale necessario per allenarsi. Trx ed elastici per il corpo libero sono, invece, materiali facilmente reperibili che potranno permettere a queste nazioni di crescere anche in termini di preparazione”.

La partecipazione al Training Camp regala dunque una preparazione completa e, infatti, la lista di attesa per parteciparvi è lunga: “Abbiamo dovuto lasciare fuori ben cinque nazioni – Bahamas, Madagascar, Namibia, Sri Lanka e Guinea – che naturalmente speriamo di inserire il prossimo anno. C’è però chi è talmente interessato che uno sforzo lo farà comunque: lo Sri Lanka manderà tre allenatori, a spese proprie, al Camp, così che una volta in patria potranno riportare ciò che hanno appreso a Gavirate”. Gavirate, con la sua Canottieri, sarà il centro organizzativo del Camp, ma non è sola. C’è l’appoggio della FISA, e naturalmente della FIC: “La Federazione Italiana Canottaggio ci sta dando una grande mano, partecipa attivamente all’organizzazione del Camp dandoci supporto tecnico, imbarcazioni, catamarani e allenatori. Lavoriamo insieme. E’ stata la FIC ad appoggiarmi per prima nell’idea. Perché il Camp nasce su una mia intuizione, della quale ho parlato con la Federazione e insieme poi con la FISA, legata al Memorial d’Aloja. Ho pensato che se il Camp viene fatto in quell’occasione per i normodotati, non c’era un motivo per cui non potesse essere sviluppato anche per il Para-Rowing ed i disabili intellettivi. Ed eccoci qui”. Gavirate, FISA, FIC, ma anche Filippi e il canottaggio italiano. “Si perché – conclude Grizzetti – il cantiere Filippi ci sta prestando molte barche per il Camp e il successivo Mondiale, e così stanno facendo tutte le società italiane che fanno attivamente attività Para-Rowing e per disabili intellettivi. E questa collaborazione, secondo me, è una delle cose più belle che attualmente si sta verificando”.

 

Prossime Regate

  • Pisa Navicelli - 26-27/01/2019
    Campionato Italiano di Gran Fondo e Regata Nazionale di Gran Fondo
    Campionato Italiano di Fondo
    ELENCO SOCIETA' ISCRITTE
    Statistica Equipaggi gara
    Statistica Società Gara
    Elenco Equipaggi Iscritti
    Tricolore Master
    ELENCO SOCIETA' ISCRITTE
    Statistica Equipaggi gara
    Statistica Società Gara
    Elenco Equipaggi Iscritti
    Eq. Regionali Cadetti e Master
    ELENCO SOCIETA' ISCRITTE
    Statistica Equipaggi gara
    Statistica Società Gara
    Elenco Equipaggi Iscritti

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.