Tre argenti e un bronzo per i biancorossi in azzurro al Memorial d'Aloja


FIRENZE, 14 aprile 2015 - Ricco fine settimana per gli atleti della Società Canottieri “Firenze” impegnati dal 10 al 12 aprile al ventinovesimo Memorial D’Aloja, svoltosi a Piediluco (Terni), manifestazione sportiva dedicata a Paolo D’Aloja, presidente della Federazione Italiana Canottaggio tra gli anni ’70 e ’80. I sei biancorossi che hanno rappresentato l’Italia contro 24 nazioni (Algeria, Angola, Azerbaijan, Belgio, Cile, Cuba, Danimarca, Egitto, Grecia, Irlanda, Israele, Lituania, Malta, Messico, Portogallo, Russia, Spagna, Svizzera, Sud Africa, Tunisia, Unione Emirati Arabi, Uganda, Vanuatu, Zimbabwe) erano Alberto Dini, Jacopo Mancini e Neri Muccini nel gruppo Senior maschile, Beatrice Arcangiolini nel gruppo Senior femminile; Dario Favilli e Leonardo Pietra Caprina nel gruppo Junior maschile.

Nella giornata di sabato, Neri Muccini e Alberto Dini hanno conquistato l’argento sull’otto Senior, battuti dall’ammiraglia azzurra Senior che si sta allenando per centrare la qualificazione olimpica. Argento anche per il duo composto da Dario Favilli e Leonardo Pietra Caprina nel due senza Junior, piazzandosi alle spalle di Italia 1 (lo stesso equipaggio che li battè al Meeting Nazionale due settimane fa) e davanti alla Grecia. Bronzo per Jacopo Mancini nel quattro di coppia Senior, ottenendo un buonissimo risultato: la Lituania, seconda classificata dietro Italia 1, è argento con appena 14 centesimi di secondo di differenza (Lituania equipaggio Senior, l'Italia di Mancini equipaggio tutto Under 23).

Per Beatrice Arcangiolini quinto posto nel due senza Senior femminile vinto dall'Irlanda davanti alla Spagna. Nella giornata di domenica gli atleti biancorossi in maglia azzurra hanno ottenuto solo una medaglia: ancora un argento per Muccini e Dini nell’otto Senior dietro l'Italia in preparazione per le qualificazioni per Rio 2016, ma davanti all'equipaggio azzurro Pesi Leggeri. Tutti gli altri atleti hanno occupato le quarte posizioni: Mancini nel quattro di coppia Senior (terza arriva la Svizzera dietro Italia e Lituania), Arcangiolini nel due senza Senior femminile (ancora Irlanda oro sulla Spagna), Favilli e Pietra Caprina nel quattro senza Senior, ma per loro si tratta comunque di un ottimo risultato: il loro è un equipaggio Junior che arriva a meno di due secondi dalla Spagna medaglia di bronzo dietro Italia e Svizzera.

Il futuro azzurro della Canottieri “Firenze”: Dini Mancini e Muccini fanno un passo avanti importante verso una maglia azzurra per i Mondiali Under 23 in programma a Plovdiv (Bulgaria) a fine luglio, così come Arcangiolini, a secco di medaglie nelle gare Senior ma il cui obiettivo principale resta fare una barca importante ai Mondiali Under 23; Favilli e Pietra Caprina si confermano colonne portanti della Nazionale Junior (non per niente il primo è campione mondiale in carica, il secondo lo scorso anno vinse il bronzo), e ai Mondiali di Rio de Janeiro ad agosto potrebbero andarci con quel quattro senza che a Piediluco ha lottato alla pari con gli equipaggi Senior. Terminati gli impegni in Nazionale, la Canottieri torna a concentrarsi sull'attività societaria: domenica 19 aprile a Ravenna è in programma la regata Interregionale per tutte le categorie.


FOTO: canottaggio.org, Alberto Dini, Neri Muccini e Jacopo Mancini premiati dal presidente federale Giuseppe Abbagnale; un primo piano di Dario Favilli (sx) e Leonardo Pietra Caprina (dx).


 

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.