Agamennoni e Francalacci trascinano la Toscana al Memorial d'Aloja


FIRENZE, 13 aprile 2015 - Si conclude nel segno di Luca Agamennoni e Allegra Francalacci la ventinovesima edizione del Memorial d’Aloja per la Toscana del remo, che sul lago di Piediluco, nel primo impegno in maglia azzurra della stagione, ottiene tre vittorie, due grazie al livornese delle Fiamme Gialle, unico canottiere nella storia italiana a vincere una medaglia olimpica sia di punta (il bronzo ad Atene 2004 nel quattro senza) che di coppia (argento a Pechino 2008 nel quadruplo), una con la giovane portacolori della Cavallini, argento agli ultimi Europei Junior sul due senza femminile.

Per l’alfiere della Finanza remiera è doppietta d’oro, sia sabato che domenica, sul quattro di coppia Senior, armo che si dimostra il più in forma tra quelli a caccia della qualificazione olimpica: nella prima finale è vittoria su Lituania e sull’Italia Under 23 (con a bordo Jacopo Mancini della Firenze), mentre domenica sono ancora una volta i lituani ad inchinarsi, con la Svizzera che prende sul podio il posto dei giovani azzurri. Per la limitese in forza alla Cavallini invece l’oro è uno, al sabato nel doppio Junior femminile, davanti alla Grecia e all’equipaggio societario che vede ai remi Emma Torre del Viareggio. La doppietta però è solo sfiorata: la Grecia vince per un soffio, 96 centesimi, mentre il bronzo va ancora a un equipaggio societario italiano, ancora griffato Viareggio ma con stavolta a bordo Arianna Mazzoni.

Già detto quindi, oltre che dei tre ori, di un argento e tre bronzi, restano da raccontare le altre medaglie portate in dote dagli atleti del Granducato al D’Aloja, ovvero altri otto argenti e due bronzi. Piazza d’onore per il fiorentino Francesco Fossi (Fiamme Gialle) nel doppio Senior dietro la forte Lituania, imitato dal due senza Junior di altri due fiorentini, Dario Favilli e Leonardo Pietra Caprina (dietro a Italia 1), e ancora dai biancorossi Alberto Dini e Neri Muccini, argento sia sabato che domenica con l’otto alle spalle dell’equipaggio azzurro che a breve andrà a caccia della qualificazione olimpica. Ancora quattro argenti da raccontare, di cui i protagonisti sono toscani presenti al Memorial con equipaggi societari: la viareggina Mazzoni è seconda sabato nel singolo Junior femminile dietro il Cile, mentre Emanuele Giarri dell’Arno Pisa è argento due volte, sia sabato che domenica, nel doppio Junior dietro Italia 1. Argento infine anche per Lapo Londi della Limite la domenica nel due senza Junior, ad appena due secondi dalla Grecia vincitrice.

Infine i restanti due bronzi, uno per giornata, dallo stesso equipaggio, il due senza Junior femminile di Sarah Caverni della Limite e Chiara Cianelli dell’Arno Pisa, nella gara sempre dominata dall’equipaggio cileno.



Niccolò Bagnoli – Ufficio Stampa Comitato FIC Toscana –


Nelle foto canottaggio.org: Luca Agamennoni e Allegra Francalacci premiati al Memorial d'Aloja per le vittorie nelle finali del sabato.

  

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.