Grande Toscana nel weekend: Babboni e Salani bronzo mondiale
 a Gravelines, Lulli regala alla Livornesi un titolo Coastal


FIRENZE, 15 settembre 2014 - Ultimi scampoli di stagione per il canottaggio toscano, ma sono scampoli di gloria. Il weekend appena trascorso ha infatti regalato al Comitato del Granducato successi sia in campo internazionale che nazionale: due bronzi iridati, un titolo italiano e due bronzi ai Campionati di Coastal Rowing.
 
Partiamo da Gravelines, in Francia, dove si sono svolti Campionati Mondiali Universitari che vedevano impegnati in azzurro il viareggino Davide Babboni (Marina Militare di Sabaudia) e il limitese Elia Salani (Saturnia) sul quattro senza e la livornese Irene Vannucci (CUS Torino) nel quattro senza femminile.
 
Per Babboni e Salani sul quattro senza arriva una bella medaglia di bronzo, frutto di una finale all’attacco che li vede terzi per tutto il percorso all’inseguimento di Polonia e Gran Bretagna. L’armo azzurro è abile a mantenere le energie per non crollare, cosa che invece tocca agli inglesi, che sotto i colpi di un rientrante Canada cedono di schianto chiudendo quarti. Italia terza alle spalle di una fortissima Polonia e degli arrembanti canadesi, mentre gli inglesi restano giù dal podio per meno di due secondi, seguiti da Repubblica Ceca e Olanda. Terza medaglia iridata universitaria per Babboni dopo i successi del 2010 e del 2012, mentre per Salani è il primo metallo in una competizione iridata.
 
E’ quinto invece il quattro senza femminile di Irene Vannucci, che dopo essere entrato brillantemente in finale, all’ultimo atto non riesce a tenere il ritmo di una gara molto competitiva, con un bellissimo testa a testa per la vittoria tra Gran Bretagna e Repubblica Ceca, prime e seconde e di un altro pianeta. Francia quarta e Germania quinta, poi l’Italia della vogatrice scuola Livornesi con un bel rush schianta l’Olanda e si piazza quinta.
 
Dalla Francia alle Marche, da Gravelines a Pesaro, dove a rubare la scena sono stati i Campionati Italiani di Coastal Rowing. Una manifestazione che ha regalato alla Toscana del canottaggio tre medaglie – un titolo e due bronzi – tutte nella categoria Master.
 
Il titolo di campione d’Italia se lo aggiudica, nel singolo Coastal Over 55, il livornese Sandro Lulli, tesserato per la Livornesi. Un titolo italiano che riempie di gioia il Comitato Toscana della FIC: giornalista de Il Tirreno, Lulli da sempre segue con molta attenzione le vicissitudini del canottaggio toscano, del quale è sostenitore e amico. Nota non da poco: Lulli era molto legato a Piero Bolognesi, indimenticato dirigente toscano scomparso nei mesi scorsi.
 
Dalla stessa gara arriva anche uno dei due bronzi: è di Massimo Mazzetti della Canottieri Firenze, che chiude sul podio dietro a Lulli e a Mauro Conio della Sanremo.
 
E sempre da Firenze arriva il secondo bronzo della Toscana, quello del quattro Coastal Over 55 biancorosso. Simone Santi, Fabio Biagini, Alberto Menini, Giancarlo Tarchi e la timoniera Elisa Muccini si piazzano terzi alle spalle del Sanremo e della Arolo ma nettamente davanti ai rivali per il bronzo, Barion e Posillipo.
 

Niccolò Bagnoli – Ufficio Stampa Comitato FIC Toscana –



Nelle foto canottaggio.org: Salani e Babboni (primo e quarto da sx.) con il bronzo mondiale universitario; Sandro Lulli, campione d'Italia Coastal Rowing per la Livornesi, con alla sua destra Massimo Mazzetti, bronzo per la Firenze, e il giudice arbitro toscano Manola Marinai.


 

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.