Tricolori Coastal Rowing di Pesaro: assegnati i primi titoli


PESARO, 13 settembre 2014 - La prima giornata di gare previste per il Campionato Italiano Coastal Rowing, interamente dedicata alle specialità della categoria Master, ha preso il via regolarmente alle ore 14, col favore di un mare in buone condizioni.

Ben sei gli equipaggi a contendersi la prima finale del campionato, quella del quattro di coppia con timoniere, categoria under 43 maschile. Una gara per certi versi rocambolesca che ha visto trionfare l'equipaggio della Canottieri Arolo, composto da Luca Frigo, Fabrizio Vanetti, Riccardo Valena, Giovanni Binda Rossetti e Viviana Bruni al timone, nonostante al capovoga, Luca Frigo, si sia rotto il remo dopo la conclusione del primo giro. Gara rocambolesca perché l'equipaggio dell'Arolo per tutto il percorso ha portato avanti un avvincente testa a testa con la compagine del VVF Maggi. Questi ultimi, proprio sulla linea d'arrivo, con un bellissimo attacco sono riusciti a bruciare gli avversari e a conquistare la prima posizione. Purtroppo però, la loro vittoria è stata vanificata causa squalifica. Gli atleti del VVF Maggi infatti non si sono registrati per l'uscita come previsto dal regolamento.

Secondo e terzo posto per i due equipaggi della Canottieri Luino, il primo dei quali composto da Simone Cavalcoli, Andrea Girolin, Cristian Giuffati, Vincenzo Liprino e Marco Lissoni, l'altro con a bordo Davide Bianchi, Gianni Cimirro, Lorenzo Lissoni, Luca Manzo e Luca Concoreggi.

È stata invece la Canottieri Caldè a sbaragliare la concorrenza nella seconda specialità in programma, quella del doppio. Roberto Cavalli e Ivan Spadoni infatti hanno agguantato un bell'oro seguiti a discreta distanza da Massimo Clagnaz e Marco Trevisan del Saturnia. Ha chiuso il podio la Pro Monopoli con Massimiliano Amodio e Emanuele Brescia.

Molto bella la prova in singolo per Andrea Forni della Canottieri De Bastiani che ha vinto lasciando il vuoto dietro di sé. L'argento invece è andato al collo di Mauro Pagnoni della Lega Navale San Benedetto mentre il bronzo a Cornelio Narcisi della Lega Navale Brindisi.

Si è proseguito quindi con le competizioni previste per il settore femminile. Da rilevare l'accorpamento in acqua delle gare valide per le categorie 43-55, over 55 e under 43.

Soddisfazione per i padroni di casa nella categoria 43-55. Al termine di una gara abbastanza combattuta, la Canottieri Pesaro ha conquistato le prime due posizioni del podio. Oro alla compagine formata da Amalia Rossi, Laura Fabbri, Manuela Bianchi, Federica Giampieretti e Eugenio Balducci. Dietro di loro Marialuisa Lobuono, Cristiana Gnucci, Chiara Magi, Antonella Assunta Lobuono e Fabio Castrignanò. All'equipaggio composto da Ivana Redina, Marzia Antonucci, Simona Rossi, Elena Torriuolo e Paolo Taddei, in forza alla Canottieri Posillipo il bronzo.

Campioni Italiani invece gli atleti Stefania Crespi, Carla Filippi, Micaela Porcellana, Giuseppina Caprì e Giuseppe De Salvo (AC Sanremo), unici iscritti per la categoria over 55. Stessa musica per la categoria under 43 nella quale Annalisa Zanon, Diletta Ceriolo, Milena Balestra, Micaela Brero e Pier Carlo Roggero (AC Sanremo), prive di avversari, possono fregiarsi agevolmente del titolo tricolore.

Accorpate anche le gare 7, 8, 9 e 10, ciascuna delle quali infatti ha registrato l'iscrizione di un'unica imbarcazione. I titoli tricolori quindi sono andati a Carola Maccà e Marina Chiodaroli della Lega Navale Sestri Levante, specialità doppio, nella categoria Master 43-55, a Fiorella De Luca della Canottieri Posillipo, singolista over 55, a Rossella Celani della Lega Navale San Benedetto, singolista per la categoria 43-55, e a Chiara Sacco del Dopolavoro Ferroviario Chiusi, singolista in forza alla categoria under 43.

Sono partiti assieme insieme anche le finali maschili in quattro di coppia con timoniere, categorie over 55 e 43-55. Per quello che riguarda gli atleti over 55, abbiamo assistito ad una prestazione di tutto rispetto da parte degli atleti della Canottieri Sanremo, Renato Alberti, Giovanni Buquicchio, Alessandro Vellani, Pier Carlo Roggero e Carla Filippi che hanno conquistato l'oro staccando sensibilmente i diretti inseguitori ed arrivando addirittura a tallonare gli atleti più giovani partiti in contemporanea. Lotta aperta fino alla fine della gara per l'argento. In chiusura l'Arolo di Roberto Baranzelli, Marino Bobbio, Marco Fattoretto, Davide Ferretti e Mascia Marini è riuscito ad aggiudicarsi il secondo gradino del podio, lasciando il bronzo a Simone Santi, Fabio Biagini, Alberto Menini, Giancarlo Tarchi e Elisa Muccini della Canottieri Firenze.

La Canottieri Luino, rappresentata in acqua da Paolo Zanini, Luca Porrini, Gianluca Zonca, Alessandro Del Ferraro e Augusta Spozio si è aggiudicata la specialità del quattro di coppia con timoniere, categoria 43-55. A seguire Luigi De Collibus, Maurizio Di Francesco, Vito Signorile, Sergio Di Feliciantonio e Elvira Nicolaj della Canottieri La Pescara. Terzo posto per Stefano Tontini, Francesco Trivelli, Giorgio Bacchini, Fabrizio Fabbrini e Donato Eramo dei Vigili del Fuoco Montesi.

Sono partiti insieme anche i doppi maschili 43-55 e over 55. Per quello che riguarda la prima delle due categorie, la gara è stata caratterizzata dal bel duello, protrattosi per tutto il percorso, tra la Canottieri Sanremo e il Monopoli 2005. Sugli ultimi 250 metri Alessio Bosco e Stefano Ottazzi erano in vantaggio sugli inseguitori, Angelo Pugliese e Augusto Carparelli. Il doppio pugliese però, dando fondo alle ultime energie, ha lanciato un attacco a ridosso del traguardo, bruciando gli avversari. Purtroppo per loro però, a causa di un'infrazione commessa durante la gara, hanno subito una penalizzazione, perdendo il titolo a favore dei sanremesi. Terzo posto per Lorenzo Adversi e Stefano Urbinati della Canottieri Pesaro.

Nel doppio over 55 invece riescono ad imporsi Pasquale Libetta e Maurizio Montanaro della Lega Navale Brindisi, a seguito di una gara dominata praticamente dall'inizio alla fine. A seguire Claudio Battaglia e Gianni Rolando della Canottieri Sanremo prima e Riccardo De Falco e Pierluigi Paoletti della Lega Navale San Benedetto poi.

La prima giornata di gare si è conclusa con le gare del singolo, categorie 43-55 e over 55, anche in questo caso si è deciso di accoppiare le partenze delle diverse categorie.

Nella finale del singolo 43-55 il podio ha visto sul gradino più alto Andrea Prina della Canottieri Varese. Argento per Umberto di Bonaventura in forza a La Pescara e bronzo per Massimo Varesi della Canottieri Bissolati.

Nella categoria over 55 il titolo è andato a Sandro Lulli (UC Livornesi), l'argento a Mauro Conio della Canottieri San Remo ed il bronzo a Massimo Mazzetti della Canottieri Firenze.

Le premiazioni si sono tenute dalle 18.30 presso la sede del “Basket Giovani”, ubicata a duecento metri dai campi di gara.

  

Prossime Regate

  • CORGENO - 19-20/09/2020
    Meeting Nazionale Allievi e Cadetti
    PROGRAMMA Sabato
    PROGRAMMA Domenica
    Statistica Equipaggi gara
    Statistica Società Gara
    ELENCO SOCIETA' ISCRITTE
  • SABAUDIA - 19-20/09/2020
    Meeting Nazionale Allievi e Cadetti
    PROGRAMMA FINALI Sabato
    PROGRAMMA FINALI Domenica
    Statistica Equipaggi gara
    Statistica Società Gara
    ELENCO SOCIETA' ISCRITTE

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.