Gravelines: Risultati e Resoconti BATTERIE e RECUPERI


GRAVELINES, 12 settembre 2014 -

SINGOLO PESI LEGGERI MASCHILE
Primo recupero – i primi tre in semifinale gli altri in finale C: La Francia prende subito il comando delle operazioni con Corea e Olanda a inseguire e l'Italia che è quarta. A metà gara l'Olanda scappa via con Corea e Francia che si danno battaglia per la seconda posizione e la Norvegia che, superata l'Italia, cerca di rientrare nel gioco delle posizioni valide per il passaggio del turno. Nel finale l'Olanda va a vincere davanti alla sorprendente Corea e alla Francia che passano il turno, mentre l'Italia conclude al quinto posto e va in finale C. 1. Olanda 8:14.20, 2. Corea 8:17.88, 3. Francia 8:22.04, 4. Norvegia 8:26.26, 5. Italia Jacopo Protano (SC Esperia) 8:31.97, 6. Malesia 8:59.56.
Secondo recupero – i primi tre in semifinale gli altri in finale C: 1. Portogallo 8:11.79, 2. Repubblica Slovacca 8:14.13, 3. Irlanda 8:15.18, 4. Austria 8:19.27, 5. Australia 8:19.89, 6. Marocco 9:27.47.

QUATTRO SENZA PESI LEGGERI MASCHILE
Prima Batteria – il primo in finale gli altri ai recuperi E' la Francia che conduce sin dalle prime palate la gara seguita, praticamente, agganciata, dall'Italia e dall'Olanda. Nella seconda metà gara gli azzurri attaccano i transalpini arrivando a mezza barca di distacco, ma alla fine devono cedere al serrate dei francesi che vincono e passano direttamente in finale. Italia seconda, ai recuperi. 1. Francia 6:42.18, 2. Italia Corrado Regalbuto (Cus Pavia), Marcello Nicoletti (Cus Pavia), Stefano Oppo (GS Forestale), Piero Sfiligoi (CC Saturnia) 6:45.12, 3. Olanda 6:50.40, 4. Finlandia 7:12.81.
Seconda Batteria – il primo in finale gli altri ai recuperi 1. Gran Bretagna 6:44.31, 2. Canada 6:49.14, 3. Repubblica Ceca 6:49.14, 4. Polonia 6:54.45.

DUE SENZA SENIOR MASCHILE
Prima Batteria – il primo in finale gli altri ai recuperi
1. Sud Africa 7:26.32, 2. Repubblica Ceca 7:35.35, 3. Estonia 8:11.48, 4. Malesia 8:53.34.
Seconda Batteria – il primo in finale gli altri ai recuperi Regata molto combattuta nel primo quarto di gara con le barche tutte molto vicine tra loro, quindi l'Ungheria preme forte sull'acceleratore e si distanzia progressivamente dal gruppo. A metà gara i magiari conducono già con 5 secondi sulla Finlandia mentre l'Italia si attesta in terza posizione, che mantiene sin sul traguardo finale. Vittoria e passaggio in finale per l'Ungheria, Italia ai recuperi. 1. Ungheria 7:23.37, 2. Finlandia 7:30.34, 3. Italia Mario Cuomo (CC Irno), Fabio Vigliarolo (SC Lario) 7:38.12, 4. Olanda 7:45.47.

QUATTRO SENZA SENIOR MASCHILE
Prima batteria – i primi due in finale gli altri ai recuperi
: Parte subito all'attacco il quartetto azzurro e si porta al comando tallonata dalla Repubblica Ceca e, più attardato, il Canada. Gli azzurri mantengono alto il numero dei colpi in acqua e a metà gara transitano con due secondi sui cechi e oltre tre sui canadesi. Nella seconda parte di gara, la Repubblica Ceca cede agli attacchi del Canada che, sullo slancio, va a prendere anche la barca azzurra, ormai qualificata, e si aggiudica l'eliminatoria. Italia seconda, in finale.
1. Canada 6:42.81, 2. Italia Elia Salani (CC Saturnia), Simone Ferrarese (CC Saturnia), Davide Babboni (Marina Militare), Nicholas Brezzi Villi (CC Saturnia) 6:45.81, 3. Repubblica Ceca 7:06.64, 4. Cina 7:14.56, 5. Sri Lanka 8:48.01
Seconda batteria – i primi due in finale gli altri ai recuperi: 1. Polonia 6:40.29, 2. Gran Bretagna 6:43.69, 3. Olanda 6:52.09, 4. Russia 7:10.40


  

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.