Amburgo: Risultati e resoconti SEMIFINALI A/B


AMBURGO, 09 agosto 2014 -

SEMIFINALI

SINGOLO DONNE - Prima Semifinale – i primi tre in finale A gli altri in finale B: 1. Grecia Sofia Asoumanaki 7.53.20, 2. Germania Melanie Oracheva 7.56.76, 3. Bulgaria Desislava Georgieva 7.59.59, 4. Bielorussia Aliaksandra Uholnik 8.04.90, 5. USA Elizabeth Sharis 8.12.83, 6. Serbia Ljiljana Josic 8.14.89
Seconda Semifinale – i primi tre in finale A gli altri in finale B: è la singolista transalpina la più veloce in partenza seguita da Olanda e Cina, mentre Federica Cesarini è quinta al passaggio della prima frazione. Posizione immutata per l’Italia a metà gara mentre l’Olanda mantiene la seconda posizione dietro alla Francia dopo aver recuperato il ritardo al passaggio dei 1000 metri. Al rilevamento dei 1500 metri la Cesarini è sesta dopo essere stata superata dall’Ucraina. Sul finale l’azzurra è sesta, e va in finale B, mentre a vincere è la Francia seguita da Olanda e Cina. 1. Francia Camille Juillet 8.00.70, 2. Olanda Marieke Keijser 8.03.02, 3. Cina Meijia Zhang 8.04.06, 4. Croazia Teuta Stojakovic 8.04.31, 5. Ucraina Kateryna Didchenko 8.08.37, 6. Italia Federica Cesarini (Canottieri Gavirate) 8.13.79

DOPPIO DONNE - Prima semifinale - i primi tre in finale A gli altri finale B: Buona la prestazione dell’Italia che dopo essere passata terza a punta a punta con la Nuova Zelanda nella prima frazione, a metà gara transita con un buon margine sulla barca neozelandese. Un distacco che la barca azzurra tenta di consolidare mentre al comando la Romania continua a macinare il ritmo davanti alla Grecia. La barca italiana è ancora terza anche a 1500 metri con gli equipaggi neozelandese e lituano che, ormai lontani, non costituiscono più un pericolo. Sul traguardo vince la Romania davanti alla Grecia e alle azzurre. Italia in finale. 1. Romania Elena Logofatu, Nicoleta Pascanu 7.278, 2. Grecia Aikaterini Zerva, Athina-Maria Angelopoulou 7.29.89, 3. Italia Paola Piazzolla (LNI Barletta), Bianca Laura Pelloni (GS Speranza Pra’) 7.32.23, 4. Nuova Zelanda Hannah Romaniuk, Luka Ellery 7.40.06, 5. Lituania Indre Kvartuenaite, Viktoija Senkute 7.46.99, 6. Norvegia Rebekka Wiberg-Bugge, Aasta Andreasen 7.51.06
Seconda semifinale - i primi tre in finale A gli altri finale B: 1. Germania Tina Christmann, Franziska Kampmann 7.28.77, 2. Ungheria Vivien Preil, Zoltana Gadanyl 7.34.69, 3. Ucraina Diana Romaniuk, Alina Nesterenko 7.36.52, 4. Sud Africa Tylia Bentley, Amy Mattushek 7.38.62, 5. Australia Georgia Seidel, Bridget Badenoch 7.40.78, 6. USA Claire Campbell, Mary Campbell 7.42.64

DOPPIO UOMINI - Prima semifinale – i primi tre in finale A gli altri in finale B: 1. Lituania Dovydas Nemeravicius, Armandas Kelmelis 6.39.96, 2. Australia Tyron Boorman, Adam Bakker 6.40.88, 3. Grecia Ioannis Petrou, Stefanos Ntouskos 6.41.714. Cina Juniie Chen, Sensen Chen 6.43.08, 5. Bielorussia Yahor Maziarkin, Siarhei Kozel 6.44.48, 6. Messico Alexis Lopez Lizarraca, Brayan Mora Aguirre 6.59.74
Seconda semifinale – i primi tre in finale A gli altri in finale B: la barca tedesca è la più veloce in partenza, mentre sono attardati gli azzurri che al primo rilevamento sono quarti. In seconda posizione la Polonia seguita dalla Turchia, che però viene attaccata dall’Italia che riesce a superarla e al passaggio dei 1000 metri è terza. Ma la progressione della barca azzurra è inarrestabile e a 1500 metri si presenta alle spalle dei tedeschi dopo aver superato anche la Polonia. Sul finale la Germania è prima e l’Italia è sempre seconda davanti alla Turchia. Italia in finale. 1. Germania Philipp Syring, Max Appel 6.38.91, 2. Italia Pietro Cattane (SC Tritium), Lorenzo Fontana (SC Menaggio) 6.40.63, 3. Turchia Harun Ardic, Yasin Goler 6.43.40, 4. Polonia Mateusz Swietek, Damian Rewers 6.43.49, 5. Ungheria Mate Bacskai, Acs Kristof 6.44.28, 6. Spagna Marcelo Garcia, Daniel Gutierrez Garcia 6.52.79

QUATTRO DI COPPIA DONNE – Prima semifinale – i primi tre in finale A gli altri in finale B: La barca azzurra è terza per metà gara impegnata ad inseguire Germania e Gran Bretagna, ma subito dopo i mille metri subisce l’attacco improvviso dell’Olanda che la supera nella posizione valida per l’accesso alla finale. A 1500 metri l’Italia è quarta e tenta di ricuperare ma lo sforzo e il vento contro le fanno sprecare energie preziose e sul finale chiudono in quinta posizione. Italia in finale B. 1. Germania Anne-Kathrin, Schanze, Anne-Kathrin Eichler, Lena Seuffert, Frieda Haemmerling 6.56.87,2. Gran Bretagna Susannah Duncan, Anna Thornton, Charlotte Hodgkins, Florence Pickles 6.58.10, 3. Olanda Fanny Bon, Bente Paulis, Mieke Willms, Laila Youssifou 7.02.09, 4. Svizzera Ouisa Geuke, Flurina Christen, Serafina Merloni, Debora Hofer 7.05.56, 5. Italia Claudia Destefani (Fiamme Gialle), Valentina Iseppi (SC G. D’Annunzio), Arianna Mazzoni (SC Viareggio), Elena Waiglein (CC Saturnia) 7.07.74, 6. Bielorussia Veranika Lebedzeva, Darya Kazlouskaya, Volha Khatuliova, Tatsiana Bialko 7.14.42
Seconda semifinale – i primi tre in finale A gli altri in finale B: 1. Cina Mingna Kuang, Meng Zhao, Jing Chen, Dogfang Zhao 6.58.58, 2. Romania Georgiana Vasile, Nicolet-Ancuta Bodnar, Ana Grapinou, Iuliana Popa 7.02.58, 3. Nuova Zelanda Samanta Voss, Georgia Nugent-O’Leary, Nadja Hyson, Georgia Allen 7.04.81, 4. Danimarca Julie Poulsen, Silja Davidsen, Anne Larsen, Marta Kempf 7.07.76,6. USA Georgia Gray, Emily Delleman, Haley Zapolski, Emily Kallfelz 7.31.215. Repubblica Ceca Zusana Valsova, Pavlina Zapletalova, Terzie Matusikova, Anna Zabova 7.15.87,


QUATTRO SENZA UOMINI – Prima semifinale – i primi tre in finale A gli altri in finale B: 1. Romania Robert-Ovidiu Grosan, Cosmin Pascari, Constantin Radu, Sergiu-Vasile Bajan 6.26.14, 2. Spagna Ignacio Garcia Fernandez, Ramon Gomez Cotilla, Paulino Garcia Ferrero, Jaime Rus Alba 6.26.70, 3. Grecia Charizanis Athanasiou, Konstantinos Lemonas, Georgios Papasakelariou, Nikolaos Vlachov 6.26.84, 4. Repubblica Ceca Ivan Machac, Petr Veselka, David Jakoubek, Matej Tikal 6.28.17, 5. Bielorussia Yauheni Piliak, Ihar Herus, Siarhei Semechka, Uladzimir Kulik 6.34.08, 6. Cina Hiyang Liu, Wancheng Liu, Jicai Sun, Sheng Cong 6.41.39.
Seconda semifinale – i primi tre in finale A gli altri in finale B: Sono Germania e Italia a dettare le regole di corsa conducendo la gara sin dalle prime battute. Situazione invariata fino a 1500 metri ma Croazia e USA iniziano a diventare pericolose. Sul finale la Germania vince la gara agevolmente, mentre la barca azzurra tenta di contenere il ritorno della Croazia che le arriva davanti al fotofinish ma riesce a tenere dietro gli USA. Italia in finale. 1. Germania Olaf Roggensanck, Rene SChmela, Wolf-Niclas Schroeder, Paul Gebauer 6.24.05, 2. Croazia Filip Pedic, Josip Banovic, Bernard Samardzic, Toni Cavka 6.30.80, 3. Italia Lapo Londi (SC Limite), Andrea De Majo (CN Posillipo), Fabio Possamai (Fiamme Gialle), Andrea Benetti (Marina Militare) 6.30.90, 4. USA Mac Manion, Benj Cohen, Daniel Miklasevich, Izak Epstein 6.31.94, 5. Danimarca Jonathan Nielsen, Frederik Taulbjerg, Aske Petersen, Mads Yding 6.35.84, 6. Svizzera Ludovic Cornu, Alexandre Von Allmen, Nicolas Kamber, Vincenczo De Luca 6.45.90.

QUATTRO SENZA DONNE - Prima semifinale – i primi tre in finale A gli altri in Finale B: 1. Cina Qian Wei, Jiayin Wang, Ji Mengke, Hanwen Cui 7.09.44, 2. Germania Carolin Dold, Lena Dankel, Vanessa Wuttig, Leah Labudde 7.14.02, 3. Francia Alice Renaud, Clementine Collet, Diane Albercht, Sophia Corneille 7.18.91, 4. Repubblica Ceca Lucie Cermakova, Tereza Dohnalova, Petra Lahnerova 7.25.29, 5. Nuova Zelanda Ella Pudney, Renee Olley, Jackie Gowler, Elizabeth Ross 7.26.17, 6. Polonia Adrianna Dziamara, Agnieszka Chmurak, Karolina Smyrak, Katarzyna Pilch 7.29.33,
Seconda semifinale – i primi tre in finale A gli altri in Finale B: si stacca dai blocchi per prima la barca statunitense che inizia a imporre il ritmo alle quattro azzurre che le si piazzano a ruota e transitano seconde fino a mille metri. Ma nonostante il vento contro la barca azzurra reagisce e tenta di rimanere a stretto contatto con gli USA per contenere l’eventuale ritorno delle inseguitrici. Seconde ancora a 1500 metri sul traguardo chiudono alle spalle degli USA e vanno in finale. 1. USA Mia Croonquist, DanaMoffaty, Claire Collins, Marlee Blue 7.11.31, 2. Italia Beatrice Millo (SC Limite), Nicoletta Bartalesi (SC Varese), Angelica Merlini (Tevere Remo), Andrea Olga Jorio Fili (SC Armida) 7.16.64, 3. Bielorussia Yana Tsupa, Maryia Apanovich, Anastasiya Siamionava, Krystina Hancharova 7.19.02, 4. Russia Anna Fadeeva, Anna Samokhvalova, Nadezhda Levacheva, Anna Korenkova 7.24.50, 5. Gran Bretagna Alex Slabbert, Heidi Long, Fionnuala Gannon, Saska Budgett 7.26.72, 6. Australia Tyler Ferris, Kathryn Rowan, Eloise Parker, Miller ferris 7.30.72

 

Prossime Regate

  • CORGENO - 19-20/09/2020
    Meeting Nazionale Allievi e Cadetti
    PROGRAMMA Sabato
    PROGRAMMA Domenica
    Statistica Equipaggi gara
    Statistica Società Gara
    ELENCO SOCIETA' ISCRITTE
  • SABAUDIA - 19-20/09/2020
    Meeting Nazionale Allievi e Cadetti
    PROGRAMMA FINALI Sabato
    PROGRAMMA FINALI Domenica
    Statistica Equipaggi gara
    Statistica Società Gara
    ELENCO SOCIETA' ISCRITTE

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.