L’Italia chiude il Mondiale Under 23 con 7 medaglie


VARESE, 27 luglio 2014 - È un’Italia inarrestabile quella che a Varese, in questo week end, ha vinto 7 medaglie iridate (2 oro, 3 argento, 2 bronzo). Sette medaglie che hanno permesso all’Italia di attestarsi al terzo posto nel medagliere per Nazione dietro a USA, secondi con 3 medaglie d’oro, una d’argento e una di bronzo, e Nuova Zelanda, prima con 3 d’oro, 2 d’argento e 1 di bronzo. Al termine della competizione iridata, l’Italia è la Nazionale che ha vinto più medaglie di tutti, onorando così anche un mondiale che ha ottenuto un grande successo organizzativo. Le due medaglie d’oro sono state vinte dal quattro senza di Marco Di Costanzo (Fiamme Oro), Cesare Gabbia (SC Elpis), Giovanni Abagnale e Vincenzo Abbagnale (Marina Militare) e dal due senza di Matteo Lodo e Giuseppe Vicino (Fiamme Gialle); le tre d’argento le hanno conquistate: il quattro di coppia pesi leggeri di Paolo Ghidini (CC Saturnia), Matteo Mulas (CLT Terni), Edoardo Margheri (Sisport Fiat), Edoardo Buoli (SC Eridanea); il quattro di coppia pesi leggeri femminile di Valentina Rodini (SC Bissolati), Giorgia Lo Bue, Serena Lo Bue (SC Palermo), Greta Masserano (Cus Torino) e il singolo femminile di Sara Magnaghi (SC Moltrasio). Le due di bronzo sono merito del singolo pesi leggeri maschile di Francesco Pegoraro (Sisport Fiat) e del quattro senza pielle di Alberto Di Seyssel (SC Armida), Guido Gravina (RCC Cerea), Stefano Oppo e Paolo Di Girolamo (Forestale).


Nelle foto (M.Perna - Canottaggio.org): le medaglie azzurre di oggi. Il due senza Giuseppe Vicino e Matteo Lodo; Sara Magnaghi; il quattro senza pesi leggeri; Francesco Pegoraro

 

I RISULTATI DELLE FINALI DEGLI AZZURRI


SINGOLO PESI LEGGERI MASCHILE: 1. USA Andrew Campbell Ju 6.54.49, 2. Turchia Enes Kusku 7.00.14, 3. Italia Francesco Pegoraro (Sisport Fiat) 7.00.58, 4. Irlanda Paul O’Donovan 7.02.32, 5. Ungheria Daniel Matyasovszki 7.02.68, 6. Belgio Tim Brys 7.09.71

DUE SENZA MASCHILE: 1. Italia Matteo Lodo, Giuseppe Vicino (Fiamme Gialle) 6.28.48, 2. Australia Jack Hargreaves, Nicholas Wheatley 6.32.07, 3. Serbia Viktor Pivac, Martin Mackovic 6.33.91, 4. Turchia Onat Kazakli, Besim Sahinoglu 6.34.90, 5. Grecia Konstantinos Christomanos, Apostolos Lampridis 6.39.84, 6. Romania Dumitru Mariuc, Cristian Ivascu 6.41.66
 
DOPPIO FEMMINILE: 1. Romania Viviana-Iuliana Bejinariu 7.01.83, 2. Norvegia inger Kavlie, Marianne Madsen 7.06.18, 3. Francia Marie Jacquet, Daphne Socha 7.08.15, 4. Germania Anna-Maria Goetz, Julia Leiding 7.09.16, 5. Svezia Lovisa Claesson, Filippa Kaarrfelt 7.10.38, 6. Italia Veronica Paccagnella (SC Elpis), Eleonora Denich (CN Nazario Sauro) 7.12.48
 
QUATTRO SENZA PESI LEGGERI MASCHILE: 1. Spagna Alvaro Romero Garcia, Jaime De Haz, Ander Zabala Artetxe, Imanol Garmendia Maiz 6.02.35, 2. Gran Bretagna Ian Mandale, Jamie Copus, Timothy Richards, Joel Cassells 6.04.75, 3. Italia Alberto Di Seyssel (SC Armida), Guido Gravina (RCC Cerea), Stefano Oppo (Forestale), Paolo Di Girolamo (Forestale) 6.05.20, 4. Germania Lasse Werder, Maximilian  Schaefer, Christopher Wetekamp, Claas Mertens 6.05.27, 5. Giappone Kakeru Sato, Baku Hiraki, Sumito Nakamura, Kazuki Nara 6.13.71, 6. Turchia Mert Kaan Kartal, Melihcan Cetinkaya, Burak Ozdemir, Dogsah Boluk 6.21.80
 
DOPPIO PESI LEGGERI MASCHILE: 1. Germania Moritz Moos, Jason Osborne 6.22.31, 2. Olanda Conno Kuyt, Bart Lukkes 6.24.50, 3. Francia Pierre Houin, Eloi Debourdeau 6.24.51, 4. Italia Federico Gherzi (SC Esperia), Nicolò Forcellini (CC Saturnia) 6.28.36, 5. Ungheria Bence Tamas, Peter Csiszar 6.30.04, 6. Repubblica Ceca Martin Slavik, Jiri Simanek 6.34.12
 
QUATTRO DI COPPIA MASCHILE: 1. Svizzera Damien Tollardo, Augustin Maillefer, Roman Roesli, Barnabe Delarze 5.48.95, 2. Ucraina Artem Verestiuk, Yuriy Ivanov, Anton Bondarenko, Andrii Mykhailov 5.50.90, 3. Germania Ole Daberkov, Gilbert Klinger, Nicolas Schlueter, Tom Christofzik 5.51.32, 4. Italia Tiziano Evangelisti (CC Civitavecchia),  Andrea Crippa (SC Lecco), Alessandro Laino, (Fiamme Gialle), Michele Manzoli (SC Baldesio) 5.52.29, 5. Romania Adrian Cionca, Ioan Prundeau, Cristi-llie Pirghie, Vasile Agafitei 5.55.01, 6. Olanda Quirijn Knab, Gijs Elting, Amos Keijser, Abe Wiersma  6.01.15

SINGOLO FEMMINILE: 1.  Lituania Milda Valciukaite 7.27.33, 2. Italia Sara Magnaghi (SC Moltrasio) 7.31.48, 3. Germania Anne Beenken 7.36.00, 4. Gran Bretagna Jessica Leyden 7.38.30, 5. Lettonia Elza Gulbe 7.45.67, 6. Serbia Jovana Arsic 7.46.94

OTTO MASCHILE: 1. Nuova Zelanda Thomas Murray, Isaac Grainger, Shaun Kirkham, George Howard, Jonathan Wright, Alex Kennedy, Brook Robertson, Stephen jones, Caleb Shepherd 5.28.82, 2. Australia James Medway, Timothy Masters, Benjamin Coombs, Simon Keenan, Louis Snelson, Aaron Wright, Henry Meek, Charles Risbey, Stuart Sim 5.30.45, 3. USA Kaess Smit, James Hamp, Gregory Davis, Justin Jones, Spencer Hasll, Trevor Weaser, Patrick Konttinen, Alexander Perkins, Louis Lombardi 5.32.18, 4. Germania Carl Reinke, Michael Trebbow, Malte Grossmann, Finn Schroeder, Eike Schwiethal, Rene Stueven, Torben Johannesen, Jonas Wiesen 5.35.76, 5. Italia Nicholas Brezzi (CC Saturnia), Andrea Guanziroli (SC Lario), Filippo Mondelli (SC Moltrasio), Matteo Borsini (SC Limite), Guglielmo Carcano (SC Moltrasio), Pietro Zileri Dal Verme (SC Firenze), Luca Lovisolo (RCC Cerea), Alessandro Mansutti (CC Saturnia), Andrea Kiraz-timoniere (CC Saturnia) 5.36.94, 6. Gran Bretagna Carl Grisedale, Thomas Ford, Cameron Buchan, Thomas Pagel, Morgan Hellen, Thomas George, James Johnston, Oliver Wynne-Griffith, Ian Middleton 5.36.14, 


  

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.