Mondiali Under 23: Risultati e resoconti SEMIFINALI


VARESE, 25 luglio 2014 -

QUATTRO SENZA MASCHILE – prima semifinale – i primi tre in finale A gli altri in finale B: la barca azzurra è tra quelle da battere e i quattro azzurri, consapevoli di questo ruolo, partono subito schizzando in avanti. Il ritmo è il loro, gli altri si devono adeguare a inseguire già al passaggio ai primi 500 metri con la Gran Bretagna che non vuole cedere e continua ad attaccare. Ma le posizioni non cambiano neanche a metà gara con la barca azzurra che inizia ad aumentare il distacco e a millecinquecento metri c’è già luce con la seconda posizione. Sul finale vittoria in solitaria della barca azzurra, mentre la Gran Bretagna mantiene la seconda posizione davanti alla Germania. 1. Italia Marco Di Costanzo (Fiamme Oro), Cesare Gabbia (SC Elpis), Giovanni Abagnale, Vincenzo Abbagnale (Marina Militare) 5.53.85, 2. Gran Bretagna James Cook, George Rossiter, James Rudkin, Lewis Mccue 5.58.10, 3. Germania Jaob Schneider, Richard Bensmann, Maximilian Korge, Johannes Weissenfeld 6.01.63, 4. Bielorussia Chase Buchholz, Kyle Junior Peabody, Joseph Simon, Justin Murphy 6.05.35, 5. Cina Hongbo Ma, Xuesong Zhang, Chong Li, Linqing Wang 6.06.68, 6. Serbia Vuk Matovic, Nikola Kekic, Igor Loncarevic, Nikola Selakovic 6.25.02
seconda semifinale – i primi tre in finale A gli altri in finale B: 1. Romania Hugo Laborde, Jean Noury, Antoine Nougarede, Arnaud Petitjean 5.56.94, 2. Spagna Marco Sardelli Gil, Jaime Lara Pacheco, Ismael Montes Caamano, Javier Garcia Ordonez 5.59.40, 3. USA Chase Buchholz, Kyle Junior Peabody, Joseph Simon, Justin Murphy 6.00.46, 4. Croazia Patrik Prnjak, Luka Baricevic, Mile Cakarun, Ivan Piton 6.00.74, 5. Francia Serbia Vuk Matovic, Nikola Kekic, Igor Loncarevic, Nikola Selakovic 6.09.41, 6. Irlanda Kevin neville, Robert O’Callaghan, Richard Bennet, Florian Mac Quillan-Tolan 6.19.59

DUE SENZA PESI LEGGERI MASCHILE – prima semifinale – i primi tre in finale A gli altri in finale B: è una semifinale di ferro, questa del due senza, con Australia, Italia, Canada e Germania in lizza per soli tre posti: una resterà fuori. A metà gara la barca azzurra è seconda subito dietro alla Germania, ma con alle costole il Canada che spinge mentre attardata, solo quinta, l’Australia. A 1300 metri il Canada attacca e si porta in testa, la Germania passa in seconda posizione, mentre l’Italia è terza con la barca aussie che si fa pericolosa. Sul finale l’Australia attacca e gli azzurri, che accusano lo sforzo, non riescono a reagire e per soli 19 centesimi rimangono fuori dalla finalissima. Italia in finale B. 1. Canada Grayson Gray, James Myers 6.43.06, 2. Germania Felix Bruemmel, Sven Ditzel 6.44.00, 3. Australia Hamish Parry, John Armitage 6.45.39, 4. Italia Piero Sfiligoi (CC Saturnia), Leone Maria Barbaro (Tirrenia Todaro) 6.45.58, 5. Giappone Yasuarru Hayashi, Hitoshi Fujita 6.50.23, 6. Turchia Turchia Emre Acar, Fatih Unsal 7.14.48
seconda semifinale – i primi tre in finale A gli altri in finale B: 1. Repubblica Ceca Jan Hajek, Michael Humpolec 6.40.09, 2. Gran Bretagna Charles Waite-Roberts, Wilf Kimberley 6.41.75, 3. Francia Etienne Girerd, Alexis Guerinot 6.42.90, 4. USA Robert Mcnamara, August Wherry 6.45.47, 5. Norvegia Sten Sture, Petter Svingen 7.00.966. Portogallo Tiago Costa, Duarte Matias Alves Pinheiro 7.11.42



SEMIFINALI C/D

SINGOLO UNDER 23 UOMINI - prima semifinale C/D – i primi 3 in finale C gli altri in finale D: Garibaldi è riuscito ad entrare nel novero della barche che potranno disputare la semifinale C e, con la terza posizione, potrà gareggiare per un posto che va dal 13 al 18°. 1. Ucraina Sergii Gumennyii 7.04.78, 2. Svezia Emil Freudenthal 7.07.38, 3. Italia Federico Garibaldi (SC Elpis) 7.07.68, 4. Nuova Zelanda 7.08.07, 5. Bulgaria Romeo Angelov 7.25.66, 6. Estonia Juri-Mikk Udam 7.26.81
seconda semifinale C/D – i primi 3 in finale C gli altri in finale D
: 1. Austria Mario Santer 7.13.05, 2. Australia Luke Letcher 7.13.53, 3. Francia Hugo Boucheron 7.13.89, 4. USA Benjamin Davison 7.15.74, 5. Kazakistan Vladislav Yakovlev 7.16.55, 6. Monaco Quentin Antognelli 7.19.82

SINGOLO PESI LEGGERI FEMMINILE – prima semifinale C/D – i primi 3 in finale C gli altri in finale D: sempre battagliera Federica che, dopo una partenza lenta che l’ha vista passare quarta nella prima frazione, si porta in seconda posizione che mantiene fino alla fine dietro alla Bielorussia che vince la gara. Italia in finale C. 1. Bielorussia Valeryia Veranchyk 7.58.67, 2. Italia Federica Pala (CLT Terni) 8.10.00, 3. USA Katarina Floyd 8.16.94, 4. Tunisia Khadija Krimi 8.24.32
seconda semifinale C/D – i primi 3 in finale C gli altri in finale D: 1. Repubblica Ceca Ricky Nencini 8.03.38, 2. Russia Anastasia Lebedeva 8.05.06, 3. Ucraina Alisa Sobko 8.15.22

 

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.