Casa Rowing Italia: quando l'italianità approda nel canottaggio


VARESE, 23 luglio 2014 - Dallo scorso sabato è aperta, in prossimità dell'albergo Mariuccia, Casa Rowing Italia. Affacciata sul campo di regata della Canottieri Varese, l'area di svago e ristoro è dedicata a tecnici e team manager delle 51 nazioni presenti in questi giorni a Varese, oltre che agli atleti della squadra italiana e ai loro parenti, ai giornalisti e ai fotografi.

Con il “pass” di accesso, dalle 9:15 alle 21:00, è possibile entrare nella struttura, gustare cibo e bevande offerti dai diversi sponsor (primi fra tutti Carrefour e Birra Poretti). Oltre a momenti di svago, Casa Rowing Italia offre un ambiente confortevole per gli incontri tra giornalistia,  tecnici e  dirigenti FISA.

A coordinare le iniziative e gli eventi è il “sindaco” dell'area, Gennaro Silvestri: “Scopo di Casa Italia è far sentire atleti, staff e tecnici a loro agio. Il nostro servizio dura l'intera giornata e andrà avanti fino alla fine dell'evento. Offriamo colazione, pranzo e apericena, oltre a diversi stuzzichini durante l'intera giornata”.

“Domani ci sarà già il primo evento originale – spiega Diego Taiano, dipendente del HY Bar –, porteremo all'interno dell'area un camioncino d'epoca che verrà posizionato sul prato, davanti alla postazione del HY Bar, in modo da distribuire cibo e bevande in una maniera diversa da quella a cui si è abituati”. È la seconda volta che l'HY Bar collabora con il comitato organizzatore per un evento remiero. Già l'anno scorso infatti era presente per la World Master Regatta, sempre sulle rive del lago di Varese. “E' un piacere avere a che fare con il mondo del canottaggio – continua Taiano – gli atleti, i tecnici, i giudici, sono tutti educati e cordiali”. È proprio questa l'atmosfera che si respira, a Casa Rowing Italia, come in tutto il territorio della Schiranna di Varese dedicato ad atleti, staff e pubblico.

Non solo chi lavora, ma anche gli atleti sono entusiasti dell'area: “Casa Italia è un'ottima iniziativa – dichiara Antonio Vicino, atleta azzurro – una possibilità per distrarsi, un punto di ritrovo per noi atleti, ma soprattutto un'opportunità di uscire momentaneamente dal contesto di tensione dato dalla gara. Durante le altre gare internazionali che ho fatto non ho mai visto qualcosa del genere”. Tutti d'accordo quindi nel giudicare positivamente un'iniziativa che contribuisce a rendere il Campionato del Mondo Under 23 di Varese unico.

 

Enrico Pagano

 

Prossime Regate

  • OEIRAS - 02-04/10/2020
    World Rowing Coastal Championships ANNULLATO
  • TARANTO - 03/10/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja
  • ORTA S.GIULIO - 03-04/10/2020
    5° Orta Lake Eights Challenge e 15° Italian Sculling Challenge - Memorial Don Angelo Villa ANNULLATA
  • SANREMO - 03-04/10/2020
    XXXIX° Trofeo Aristide Vacchino - Regata Internazionale Sprint Allievi Cadetti ANNULLATO
  • MONATE - 04/10/2020
    Regata Regionale chiusa valida d'Aloja ANNULLATA
  • RAVENNA - 04/10/2020
    Regata Regionale aperta Valida Montu e d'Aloja
  • SABAUDIA - 04/10/2020
    Regata Regionale aperta valida Montu e d'Aloja ANNULLATA
  • TARANTO - 04/10/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.