15 toscani all'assalto dei Mondiali Under 23 a Varese


FIRENZE, 22 luglio 2014 - Una grande Nazionale non può essere composta senza tanti toscani. L’Italia del remo è pronta ad affrontare quello che forse è l’appuntamento internazionale dell’anno, i Mondiali Under 23, che si svolgono in casa, alla Schiranna di Varese.
 
Un Mondiale che vedrà confrontarsi la bellezza di 800 atleti, e ovviamente, essendo in patria, la pattuglia più folta è quella azzurra, che conta 69 atleti al via. Scavando dentro questa pattuglia ci si divide per regioni, ed ecco che la Toscana alza la voce, con 15 atleti convocati per l’occasione da Spartaco Barbo e Claudio Romagnoli, responsabili rispettivamente del settore Under 23 maschile e del femminile.
 
Si parte dal gruppo maschile: Jacopo Mancini porta la Firenze in gara nel doppio, mentre nell’otto un altro fiorentino, Pietro Zileri, fa parte del motore della barca con il limitese Matteo Borsini. Nel gruppo Pesi Leggeri maschile, perso Stefano Oppo, entrato da pochi giorni nel gruppo sportivo della Forestale, l’unico assaggio di Toscana lo porta il calcinaiolo Edoardo Margheri: il figlio del consigliere regionale Marco Margheri, tesserato per il Sisport FIAT di Torino, scende in acqua nel quattro di coppia PL.
 
Grandi numeri tra le donne: Beatrice Arcangiolini della Firenze è al secondo carrello del due senza, la sua compagna di club Lucrezia Fossi sale sul quattro senza e con lei monta a capovoga Gaia Nencini dell’Arno Pisa, mentre l’otto per più del 50% è targato Toscana. Capovoga Sandra Celoni della Cavallini, al secondo carrello Sara Barderi del Pontedera, al terzo Silvia Terrazzi dell’Arno Pisa, all’ottavo Giulia Campioni della San Miniato – ancora di categoria Junior, tra l’altro – e al timone Franziska Goller della VV.F. Billi-Masi.
 
Ancora Billi-Masi protagonista nel settore femminile PL, con Maria Giulia Parrinelli, al suo primo Mondiale, a capovoga del doppio PL.
 
Ai tredici titolari si aggiungono le due riserve, entrambe facenti parte del gruppo pesante maschile: Tommaso Borsini (cugino di Matteo titolare nell’ammiraglia) della Limite e Dino Pari dell’Orbetello. Particolare gioia per quest’ultimo, campione italiano Indoor Rowing di categoria, che regala al piccolo circolo lagunare una maglia azzurra storica, dopo i successi ottenuti da Gianluca Santi, “distaccato” tuttavia al CUS Pavia negli anni delle sue grandi vittorie.
 
Al gruppo toscano in gara a Varese ai Mondiali Under 23 va l’in bocca al lupo del presidente del Comitato Toscana Edoardo Nicoletti e di tutto il Consiglio, orgogliosi della massiccia presenza del Pegaso alla manifestazione iridata tanto attesa in Italia.

 
Niccolò Bagnoli – Ufficio Stampa Comitato FIC Toscana –

 

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.