Lucerna, i protagonisti della vigilia


ROMA, 10 luglio 2014 - Lucerna, ultima prova di Coppa del Mondo 2014. Come sempre sul Rotsee l'aspettativa è grande per assistere a regate di alto livello, condizioni di gara eque per tutti i partecipanti e arrivi molto combattuti. Vediamo chi sono i favoriti della vigilia nelle specialità olimpiche dove sono presenti imbarcazioni azzurre.

Nel due senza donne, non paiono esserci avversarie in grado di impensierire il duo campione olimpico di Helen Glover e Heather Stanning (Gran Bretagna - nella foto) ), recenti vincitrici in coppa ad Aiguebelette. Gli USA non sono presenti a Lucerna, quindi per la piazza d'onore le più accreditate dovrebbero essere Rebecca Scown e Louise Trappitt (Nuova Zelanda), vincitrici in Coppa a Sydney, e le sudafricane Lee-Ann Persse e Naydene Smith, finaliste a Chungju 2013. Per l'Italia, in gara Beatrice Arcangiolini (SC Firenze), Gaia Marzari (SC Lario), medaglie di bronzo iridate Under 23 nel 2013.

Il due senza maschile vede in gara gli imbattibili neozelandesi Eric Murray e Hamish Bond, dominatori della specialità negli ultimi cinque anni. La Serbia presenta Dusan Bogicevic e Veselin Savic (nella foto) Campioni Europei a Belgrado a inizio giugno. La Grecia sta cercando nuovi abbinamenti con Georgios Tziallas e Konstantinos Christomanos sull'equipaggio numero uno del proprio paese. La Gran Bretagna scende in acqua con James Foad e Matthew Langridge, reduci dalla medaglia d'argento in otto ad Aiguebelette. Attenzione anche agli olandesi Rogier Blink e Mitchel Steenman, medagliati ai Mondiali 2013 e particolarmente motivati come padroni di casa dei prossimi Campionati Mondiali di Canottaggio. Gli azzurri partecipano con due equipaggi, Marco Di Costanzo (Fiamme Oro) e Matteo Castaldo (RYCC Savoia) e Giovanni Abagnale e Vincenzo Abbagnale (CN Stabia).

Durante il 2014, Sally Kehoe e Olympia Aldersey dell'Australia sono imbattute in Coppa del Mondo, avendo vinto entrambe le prove disputate nella specialità del doppio femminile. A Lucerna dovranno vedersela però con le campionesse iridate in carica, Milda Valciukaite e Donata Vistartaite della Lituania, che appaiono in crescendo di forma rispetto ad inizio stagione. In corsa per le medaglie anche Meghan O'Leary e Ellen Tomek degli Stati Uniti e Magdalena Fularczyk e Natalia Madaj della Polonia, rispettivamente seconde e terze in Coppa ad Aiguebelette. Per la Bielorussia in gara l'eterna Ekaterina Karsten, qui in coppia con Yuliya Bichyk. L'Italia si presenta qui con il nuovo equipaggio composto da Laura Schiavone (CC Irno), Sara Bertolasi (SC Lario).

Grande incertezza nel doppio maschile, dove non c'è un chiaro favorito alla vigilia. Alla Coppa del Mondo in Aiguebelette, i fratelli Sinković della Croazia (nella foto) hanno primeggiato. Qui a Lucerna si ripresentano nel doppio invece che nel quadruplo in cui sono campioni del mondo in carica. Alexander Belonogoff e James McRae (Australia) alla prima stagione insieme sono giunti terzi a Aiguebelette e qui a Lucerna avranno certamente migliorato l'affiatamento. Da tenere d'occhio i campioni mondiali Kjetil Borch e Nils Jakob Hoff della Norvegia, nonostante abbiano avuto un avvio lento di stagione, così come gli azzurri Romano Battisti e Francesco Fossi, bronzi iridati nel 2013.

Nel quattro senza maschile l'equipaggio britannico di Alex Gregory, Mohamed Sbihi, George Nash e Andrew Triggs Hodge (nella foto)sarà molto difficile da battere. Questa è la loro prima stagione insieme, ma finora sono imbattuto e hanno la potenza per condurre tutta la gara in testa. L'Australia, tuttavia, è tradizionalmente molto forte in questa specialità e, nonostante siano finiti alle spalle della Gran Bretagna a Aiguebelette, sono a Lucerna per vincere l'oro. Attenzione anche al Canada, che ha mostrato un eccellente finale di gara a Aiguebelette e se riuscirà a partire più forte sarà molto pericoloso per le medaglie. Anche la Grecia si presenta con un equipaggio di livello e appare in grado di produrre una volata devastante quando necessario. L'Italia ripresenta la formazione Matteo Lodo, Paolo Perino, Mario Paonessa, Giuseppe Vicino (Fiamme Gialle) , quarti a Chungju nel 2013.

Il singolo femminile vede la campionessa del mondo 2013, Kim Crow (Australia) rientrare sulla scena internazionale dopo aver saltato la prova di Coppa di Aiguebelette, dove Emma Twigg (Nuova Zelanda) ha ottenuto la sua seconda vittoria in Coppa del Mondo della stagione. La Twigg ha vinto ad Aiguebelette dopo aver battuto la Crow all'inizio della stagione a Sydney. Per l'Italia in gara Sara Magnaghi (SC Moltrasio).

Nel singolo maschile grande attesa per la nuova sfida tra Mahe Drysdale (Nuova Zelanda), vincitore a Aiguebelette, e il campione del mondo in carica Ondrej Synek (nella foto)della Repubblica Ceca. Sempre pronto a entrare in lizza per le medaglie il veterano Marcel Hacker della Germania, al suo 20° anno di agonismo nella squadra nazionale tedesca. Potenziali outsider Stanislau Shcharbachenia della Bielorussia, Roel Braas (Paesi Bassi), recente vincitore della prestigiosa regata Holland Beker, e Mindaugas Griskonis della Lituania, regolare presenza ad alto livello nella specialità e medaglia di bronzo ai Campionati Europei di Belgrado. L'Italia schiera Francesco Cardaioli (SC Padova).

Nel doppio pesi leggeri donne prosegue l'imbattibilità di Laura Milani e Elisabetta Sancassani (Fiamme Gialle - nella foto). Le azzurre dovranno respingere gli attacchi delle britanniche Katherine Copeland e Imogen Walsh, vincitrici della seconda prova di Coppa. Copeland è campionessa olimpica in questa barca ed è ritornata al successo internazionale dopo aver preso un anno di pausa. La Germania presenta Lena Mueller e Anja Noske, medaglie di bronzo dei Campionati Mondiali 2013 e argento ai Campionati Europei di quest'anno. Da tenere d'occhio anche il Canada e la Svezia, finaliste a Aiguebelette ed entrambe sempre più vicine ad un posto medaglia.

Il doppio pesi leggeri dei francesi Jeremie Azou e Stany Delayre (nella foto) è caldissimo in questa stagione. La coppia transalpina ha già raccolto l'oro in Coppa ad Aiguebelette, ai Campionati Europei di Belgrado e nel doppio open alla Henley Royal Regatta. I Campioni del Mondo in carica, Kristoffer Brun e Are Strandli della Norvegia puntano a raggiungere la forma migliore con l'avanzare della stagione e cercheranno di migliorare la loro medaglia di bronzo di Aiguebelette. Attenzione anche al duo greco Eleftherios Konsolas e Panagiotis Magdanis, che hanno mostrato ottimi risultati in passato. In cerca di un posto tra i primi anche gli azzurri Andrea Micheletti (Canottieri Gavirate), Pietro Ruta (Marina Militare).

I risultati nel quattro senza pesi leggeri alla World Rowing Cup di Aiguebelette del mese scorso hanno sorpreso molti osservatori. Questa specialità di solito presenta arrivi molto serrati, ma a Aiguebelette la Nuova Zelanda ha vinto con un notevole margine sui Campioni del Mondo della Danimarca. E' stato questo solo un exploit da parte dell'equipaggio neozelandese di Hunter, Lassche, Rapley e Taylor oppure i kiwi saranno in grado di ripetersi a Lucerna? Una cosa è certa, la Danimarca non sarà un avversario facile per la Nuova Zelanda. Pronta ad inserirsi nel mix sarà anche la Gran Bretagna, che ritorna quest'anno con tre membri dell'equipaggio che ha vinto l'argento ai Giochi Olimpici di Londra 2012. I britannici sono giunti terzi a Aiguebelette e cercheranno di arribvare più in alto a Lucerna. Gli azzurri partecipano con due equipaggi: Jiri Vlcek, Armando Dell’Aquila, Livio La Padula, Giorgio Tuccinardi (Forestale), e Elia Luini (CC Aniene), Martino Goretti (Fiamme Oro), Stefano Oppo (SC Firenze), Paolo Di Girolamo (Fiamme Gialle). 

Nel quadruplo femminile, dopo la vittoria dominante nella prova di Coppa del mese scorso a Aiguebelette, sembra che la Germania abbia  trovato la combinazione perfetta per la stagione. La Germania campione del mondo in carica confermano a Lucerna il quartetto di Carina Baer, ​​Julia Lier, Lisa Schmidla e Annekatrin Thiele (nella foto). A sfidare le tedesche per il successo è probabile che siano le neozelandesi, bronzo a Aiguebelette. Occhio anche a Canada, Gran Bretagna e Australia, tradizionalmente forti nella specialità. L'Italia schiera Benedetta Bellio (SS Murcarolo), Veronica Paccagnella (SC Elpis), Alessandra Patelli (SC Padova), Gaia Palma (Sisport FIAT).

Una delle più grandi sorprese della Coppa del Mondo a Aiguebelette è stata la vittoria nel quattro di coppia uomini della Gran Bretagna di Cousins​, Lambert, Thomas e Townsend davanti alla Germania. Ora sono loro l'equipaggio da battere e le altre squadre ora conoscono le loro capacità. La Germania cercherà la rivincita, ma anche l'Australia e il Canada vogliono essere della partita. Il Canada ha debuttato a Aiguebelette finendo terzo, mentre l'Australia ha una nuova line-up che gareggia per la prima volta a livello internazionale a Lucerna. Per l'Italia in gara Luca Agamennoni, Simone Venier, Matteo Stefanini, Simone Raineri (Fiamme Gialle).

 

Prossime Regate

  • VELENCE - 11-15/09/2019
    World Rowing Master Regatta
  • PROCIDA - 14-15/09/2019
    Coastal Rowing - Trofeo del Mare Regata delle Repubbliche
  • RAVENNA - 14-15/09/2019
    Campionato Italiano Universitario
    RISULTATI FINALI Domenica
    RISULTATI FINALI Sabato
    RISULTATI QUALIFICAZIONI Sabato
  • SANREMO - 14-15/09/2019
    XXXVIII Trofeo Aristide Vacchino - Regata lnternazionale Sprint Allievi e Cadetti
    Risultati e Classifiche
  • SAN MINIATO - 15/09/2019
    Regata Regionale Valida Montu e d'Aloja deroga percorso mt. 1500 ANNULLATA
  • LOVERE - 15/09/2019
    Regata Regionale Sprint
    Risultati gare
  • MERGOZZO - 15/09/2019
    Regata Regionale Valida Montu e promozionale Allievi Cadetti Master ANNULLATA
  • SAN GIORGIO DI NOGARO - 15/09/2019
    Campionato Regionale
    Statistica Equipaggi gara
    PROGRAMMA GARE

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.