A Sabaudia l'otto cadetti della Canottieri Roma c'è!


ROMA, 27 maggio 2014 - Molte le sfide emozionanti che hanno infiammato il Campionato Regionale del Lazio. Una di queste è stata certamente quella dell'otto Cadetti. Una gara combattuta che ha visto un testa a testa tra l'equipaggio della Canottieri Roma ingaggiare un bel confronto con quello della Canottieri Aniene. Alla fine però sono stati Carlo Patti, Tito Barenghi, Andrea Manuelli, Pietro Solari, Nicola Pesoli, Matteo Albanesi, Leonardo Loconte, Simone Sangiorgio ed il timoniere Simone Stanziale ad aggiudicarsi il gradino più alto del podio.

Simone (Sangiorgio) ci puoi descrivere la gara? “È stata una gara molto combattuta fisicamente, tecnicamente ma anche psicologicamente perchè l'Aniene era sempre attaccato a noi. Quello che conta comunque è che ce l'abbiamo fatta”

Carlo come vi siete preparati per questa gara?: “Ci siamo preparati molto curando sia la parte fisica che quella psicologica perchè volevamo essere al massimo per questo appuntamento, di certo uno dei più importanti della stagione. Ci tenevamo molto a fare bene”

Nicola ti aspettavi questa vittoria? “Abbastanza. Sapevamo di essere preparati e quindi eravamo coscienti delle nostre possibilità. Non mi aspettavo comunque che la gara sarebbe stata così difficile. Alla fine è stata una vittoria sudata”

Pietro come hai sentito la barca, c'era un buon assieme? “Si è andata molto bene. In realtà l'avevamo provata poco in allenamento e diciamo che oggi è stato un po' un esperimento. Questo per me è fonte di ulteriore soddisfazione per il risultato conseguito”

Andrea quale obiettivo stagionale ti piacerebbe centrare? “Intanto mi piacerebbe che questa barca fosse riconfermata per poter continuare a lavorarci. Per quello che riguarda gli obiettivi, non ne ho di preferiti. Mi piacerebbe vincere dovunque saremo impegnati”

Tito, considerando anche il livello di preparazione che avevate, quali considerazioni ti senti di fare sulla vittoria? “Sicuramente è un ottimo risultato però si può fare meglio. Sono soddisfatto di quanto abbiamo ottenuto oggi ma voglio puntare a crescere ancora”

Matteo quali sono le sensazioni post gara? “Diciamo che è stata una grande vittoria perché questa barca l'abbiamo provata soltanto una volta dopo aver aggiunto Andrea. Poi sono riuscito a mantenere i colpi molto alti perchè il resto della barca mi seguiva. Comunque puntiamo sempre a migliorare e no vogliamo assolutamente accontentarci”

Leonardo puoi descriverci il vostro allenamento tipico in società?: “In società usciamo molto in barca, anche quand piove. Poi curiamo anche l'allenamento in palestra con pesi e corsa. Nel complesso posso dire che è un allenamento molto tosto”

Simone (Stanziale) come hai caricato i tuoi compagni? “In occasioni come questa la carica si da con la pura rabbia che ti viene da ogni parte del corpo. E così è in ogni gara, per ogni colpo. Si lavora così”


Ufficio Stampa F.I.C.Lazio
www.ficlazio.it
 


 

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.