Lo stimolo giusto che viene dai raduni


ROMA, 02 maggio 2014 - Ormai il raduno è consuetudine. È l’appuntamento regolare che consente agli atleti di incontrarsi, di conoscersi, di confrontarsi e di crescere insieme. Ma sono utili? La domanda è ricorrente e spesso si unisce a giudizi critici che sottolineano il numero degli infortuni, il peso della fatica lontano dalle gare, gli alti costi economici. Ma stranamente l’entusiasmo nella gran parte dei convocati non diminuisce e il loro livello tecnico cresce. L’allenamento collegiale, in corso a Piediluco, è iniziato lo scorso 24 aprile e terminerà il prossimo 9 maggio, con l’intento di creare le condizioni migliori per il varo di una squadra agonistica di alto livello. Innanzitutto va chiarita una cosa: il raduno non ha la finalità di comporre gli equipaggi che parteciperanno ai Campionati Europei in programma a Belgrado (Serbia) dal 31 maggio e il 1° giugno. Certamente l’osservazione diretta dello stato di forma degli atleti concorrerà a delineare le scelte dei Tecnici federali, ma occorre ricordare la valenza fortemente valutativa della seconda TRio del prossimo 9, 10 e 11 maggio sempre a Piediluco, e le risultanze del raduno pre-campionato europeo.

Tutto, quindi, è “work in progress”, ma è opportuno puntualizzare che l’ allenamento collegiale in corso ha lo scopo, come i precedenti, di innalzare il livello degli atleti sia a livello fisico che motivazionale. La consapevolezza di lavorare con compagni di squadra qualificati produce gli stimoli giusti, diversamente l’allenamento in solitario, anche se impegnativo, non riesce a produrre miglioramenti significativi. È opinione diffusa tra gli atleti intervistati che la gran mole di lavoro prevista nelle sedute di allenamento non solo getta le basi per il futuro successo nelle regate, ma prepara anche psicologicamente a superare gli stress inevitabili in un programma di alta specializzazione. Ed è per questo che a Piediluco, in questi giorni, ci sono atleti motivati e disposti a dare il meglio per crescere sotto ogni punto di vista. È la forza del gruppo che si esprime in un atteggiamento determinato che concorre a fare squadra. Raduni lunghi e ricorrenti preparano a confrontarsi agonisticamente con avversari che seguono ritmi analoghi, per questo è necessario organizzare allenamenti collegiali anche lontano dagli appuntamenti remieri internazionali.

Basta leggere vari siti remieri internazionali per rendersi conto che ormai "il collegiale lungo" è prassi consolidata in ogni parte del mondo. Va detto a chiare lettere che è sempre necessario innalzare l’intensità della preparazione e questa si realizza attraverso la competizione tra atleti di vertice: durante gli appuntamenti tecnici nazionali è possibile mettere a confronto le individualità prima ancora della regata ufficiale. Ma accanto al miglioramento della condizione fisica esiste la dimensione dell’uniformità della preparazione, fondamentale per comporre equipaggi di spessore internazionale. Sicuramente la cosa che più colpisce, incontrando gli atleti, è la consapevolezza di essere gruppo: non si riscontrano compagini, suddivisioni spesso derivate da motivazioni le più disparate che non portano risultati, ma solo spirito d’insieme. Vivere l’esperienza dei raduni, invece dà quella marcia in più che serve a superare i momenti difficili perché ci si osserva, ci si studia e ci si aiuta. Esiste poi un’ultima considerazione da fare: una cosa è preparare singoli equipaggi altra è far crescere il movimento remiero: ogni atleta convocato una volta rientrato nella Società di appartenenza porta con sé le esperienze di alto livello acquisite e le trasmette ai propri compagni e questo va a tutto vantaggio del canottaggio italiano.

Prossime Regate

  • OEIRAS - 02-04/10/2020
    World Rowing Coastal Championships ANNULLATO
  • TARANTO - 03/10/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja
  • ORTA S.GIULIO - 03-04/10/2020
    5° Orta Lake Eights Challenge e 15° Italian Sculling Challenge - Memorial Don Angelo Villa ANNULLATA
  • SANREMO - 03-04/10/2020
    XXXIX° Trofeo Aristide Vacchino - Regata Internazionale Sprint Allievi Cadetti ANNULLATO
  • MONATE - 04/10/2020
    Regata Regionale chiusa valida d'Aloja ANNULLATA
  • RAVENNA - 04/10/2020
    Regata Regionale aperta Valida Montu e d'Aloja
  • SABAUDIA - 04/10/2020
    Regata Regionale aperta valida Montu e d'Aloja ANNULLATA
  • TARANTO - 04/10/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.