A volte ritornano…!


ROMA, 17 aprile 2014 -  Abbiamo titolato così questo simpatico pezzo inviato alla redazione di canottaggio.org da Andrea Rossoni che ha come titolo “Piediluco 1978-2014 “. Ci è piaciuta l’idea di raccontarsi dopo trentasei anni e essersi ritrovati sulle rive dello stesso lago dove vinsero il titolo ragazzi. Il pezzo era accompagnato da questa mail: “Siamo un gruppo di ex-atleti degli anni '80 della Canottieri Padova che, dopo tanti anni, ci siamo ritrovati ancora innamorati del ns. splendido Sport. A distanza di 36 anni da un ns. argento in quel di Piediluco, ci siamo dati app.to sulle stesse acque Sabato 4 Aprile, per rivivere il ricordo di quei momenti. Allego un piccolo articolo e le due foto dei cinque componenti scattate nel lontano 1978 e nel più recente 5 Aprile 2014. Con la speranza che le vogliate pubblicare sul sito, saluto e ringrazio. Andrea Rossoni - Atleta Master/Senior N. Tessera FIC 308221"

Canottaggio.org non poteva rimanere insensibile a tanta cortese richiesta poiché, oltre ad essere una testata di servizio per gli organi di informazione, è anche una vetrina per chi ha qualcosa da raccontare e condividere con il mondo del canottaggio ed ecco, quindi, il pezzo inviato da Andrea Rossoni, che come sottolinea, è tesserato con la FIC:

<<<Era il 1978 quando al lago di Piediluco il quattro con categoria Ragazzi della Canottieri Padova, composto da Piero Millevoi, Paolo Sorge, Domenico Polo, Stefano Tizianel e al timone Andrea Rossoni, conquistava la piazza d’onore ai Campionati Italiani. Dopo 36 anni tutti i componenti di quest’armo hanno deciso di tornare a solcare le acque dello stesso lago che, a distanza di anni, è diventato il Centro Remiero di riferimento a livello nazionale (in pratica “il centro tecnico di Coverciano” del Canottaggio Nazionale). Chiediamo alla prima voga Piero Millevoi il perché di questo rentrée: “La grande passione per questa disciplina sportiva ci ha spinto a tornare nuovamente insieme in questo splendido lago. Galeotto fu Settembre dello scorso anno, quando il nostro timoniere Andrea Rossoni, ci invitò a Sabaudia in occasione delle finali dei Campionati Italiani e, a sorpresa, ci fece trovare un quattro con nuovo di zecca pronto per un’uscita improvvisata. Da lì realizzammo che la voglia era ancora tanta ed ora... eccoci qui”.

A Paolo Sorge chiediamo quante cose siano cambiate dagli anni ’80: “Beh indubbiamente tante, noi in primis, che oggi abbiamo da poco superato il mezzo secolo... e questa affascinante specialità del quattro con timoniere che purtroppo non è più di categoria olimpica. Per la costruzione delle imbarcazioni e dei remi si utilizzano materiali completamente diversi, il legno è sparito ed elementi come la fibra di carbonio e il kevlar la fanno da padroni. Anche la tecnica di voga e le metodologie di allenamento non sono più quelle di una volta. Esistono nuove categorie di atleti e non ultima quella ‘Master’ riservata ad ex-atleti come noi. Nei mesi invernali ci siamo tutti impegnati in un programma di allenamento presso la Canottieri Padova che oggi ci ha permesso di non sfigurare”.

Anche il centro remiero di Piediluco è cambiato, interviene Domenico Polo, da quando nel 1982 lo frequentavo per la preparazione ai Campionati del Mondo di Lucerna dove partecipai in quattro senza. Oggi è più completo e organizzato, tanto da poter ospitare anche regate internazionali”. E come mai sulle magliette avete scritto “Rowing Cowboys”? Ci risponde Andrea Rossoni il timoniere: “Con un pizzico di presunzione abbiamo scelto ‘Rowing Cowboys’, strizzando l’occhio al film ‘Space Cowboys’ di Clint Eastwood, dove un gruppo di ex-astronauti, oramai in pensione, viene richiamato dalla NASA per una missione quasi impossibile”. Chiediamo: Ma nel film come va a finire la missione ? Ci risponde Stefano Tizianel: “Che domande, bene ovviamente”>>>.


Il quattro con della Canottieri Padova versione 1978 (sotto), versione 2014 (sopra)

Prossime Regate

  • SANREMO - 26/09/2020
    Campionato del Mediterraneo di Coastal Rowing Regata su 6km. ANNULLATA
  • CANDIA CANAVESE - 26/09/2020
    Regata Regionale aperta Valida d'Aloja ANNULLATA E VIENE RECUPERATA il 27/09/2020
  • NARO - 26/09/2020
    Regata Regionale Valida Montu e d'Aloja ANNULLATA
  • BELGRADO - 26-27/09/2020
    European Rowing Junior Championships
  • SAN GIORGIO DI NOGARO - 26-27/09/2020
    Regata Regionale aperta valida Montu e d'Aloja
  • SANREMO - 27/09/2020
    Campionato del Mediterraneo di Coastal Rowing Regata Beach sprint su 500 mt. ANNULLATA
  • CHIUSI - 27/09/2020
    Regata Regionale aperta valida Montu e d'Aloja (Campionato Toscano)
  • CANDIA CANAVESE - 27/09/2020
    Regata Regionale aperta Valida Montu e d'Aloja
  • GAVIRATE - 27/09/2020
    Regata Regionale chiusa Valida Montù
  • SORRADILE - 27/09/2020
    Regata Regionale Valida Montù e d'Aloja ANNULLATA
  • NARO - 27/09/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja (Campionato siciliano) ANNULLATA RINVIATA A 10/10 C/O PARTINICO-POMA
  • NAPOLI - 27/09/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.