Nella prima giornata del Memorial vinte sette medaglie per le donne


PIEDILUCO, 12 aprile 2014 - Due medaglie d’oro, doppio e quattro di coppia senior, tre d’argento, doppio senior e pesi leggeri e due senza senior, e due di bronzo, nel singolo e nel due senza senior, questo è il bottino di medaglie ottenuto dalle donne di Claudio Romagnoli nella prima giornata di finali del 28° Memorial Paolo d’Aloja. Nel doppio senior successo della coppia Laura Schiavone (CC Irno) e Gaia Palma (Sisport Fiat) che hanno vinto l’oro davanti ad Alessandra Patelli (SC Padova) e Sara Bertolasi (SC Lario) dopo aver battagliato per tutti i duemila metri. Una gara che dato la conferma dello stato di salute della coppia azzurra. Bronzo, infine, per Irlanda. Le due coppie azzurre, messe insieme, hanno dato vita a un quattro di coppia che ha vinto la finale davanti all’India che, in ogni modo, non le ha impensierite più di tanto.

Fin qui le gare vinte dall’Italia, mentre nel singolo senior a vincere è stata la lituana Donata Vistartaite, campionessa mondiale 2013 in doppio, prima davanti all’irlandese Sanita Puspure. Medaglia di  bronzo, invece, per Sara Magnaghi (SC Moltrasio) che ha lottato con le battistrada per tutti i duemila metri, riuscendo a respingere i tentativi di rientro della belga Eveline Peleman. Nel singolo pielle successo della vicecampionessa mondiale Aikaterini Nikolaidou (Grecia) che ha inflitto oltre una barca di distacco alla compagna di squadra Eleni Diamanti, mentre l’ultimo gradino del podio è andato alla tedesca Leonie Pless. In questa gara Angelica Favaro (SC Padova) si è piazzata quinta. Nel doppio pesi leggeri vittoria del Sud Africa sulle campionesse mondiali Laura Milani e Elisabetta Sancassani (Fiamme Gialle) tornate insieme dopo lo stop di Laura per una fastidiosa tendinite non ancora del tutto ristabilita. Bronzo per la Svezia e quarto posto per la formazione Eleonora Trivella (VVF Billi), Giulia Pollini (CC Cernobbio). Nel due senza senior l’imprendibile Irlanda ha messo quasi otto secondi di distacco tra sé e la barca azzurra di Beatrice Arcangiolini (SC Firenze), Gaia Marzari (SC Lario), non ancora al massimo della forma per quanto riguarda la velocità. Bronzo, infine, per le azzurre Ilaria Broggini e Veronica Calabrese (Canottieri Gavirate), mentre al quarto e quinto posto si sono piazzate rispettivamente le formazioni di Laura Basadonna (Sisport Fiat), Benedetta Bellio (SS Murcarolo) e Sandra Celoni (GS Cavallini), Irene Vannucci (Sisport Fiat).


Nelle foto (E.Artegiani): il podio del doppio - Sara Bertolasi, Alessandra Patelli, Laura Schiavone e Gaia Palma; Sara Magnaghi


RISULTATI DONNE

SENIOR: SINGOLO – 1. Lituania (Donata Vistartaite) 07:45:46, 2. Irlanda (Sanita Puspure) 07:49:92, 3. Italia (Sara Magnaghi-SC Moltrasio) 08:00:86, 4. Belgio1 (Eveline Peleman) 08:03:11, 5. Belgio2 (Marine Lewuillon) 08:05:82, 6. Zimbabwe (Micheen Thornycrof) 08:09:93. DOPPIO – 1. Italia2 (Laura Schiavone-CC Irno, Gaia Palma-Sisport Fiat) 07:17:10, 2. Italia1 (Alessandra Patelli-SC Padova, Sara Bertolasi-SC, Lario) 07:23:75, 3. Irlanda (Eimear Moran, Minika Dukarska) 07:33:44, 4. Italia 3 (Ludovica Lucidi-Tevere Remo, Ludovica Serafini-CC Aniene) 07:47:72. DUE SENZA – 1. Irlanda (Leonora Kennedy, Lisa Dilleen) 7.25.22, 2. Italia1 (Beatrice Arcangiolini-SC Firenze, Gaia Marzari-SC Lario) 7.33.70, 3. Italia3 (Ilaria Broggini, Veronica Calabrese-Canottieri Gavirate) 7.36.35, 4. Italia2 (Laura Basadonna-Sisport Fiat, Benedetta Bellio-SS Murcarolo) 7.40.34, 5. Italia4 (Sandra Celoni-GS Cavallini, Irene Vannucci-Sisport Fiat) 7.50.29. QUATTRO DI COPPIA – 1. Italia2 (Gaia Palma-Sisport Fiat, Laura Schiavone-CC Irno, Sara Bertolasi-SC Lario, Alessandra Patelli-SC Padova) 6.44.13, 2. India (Dittymol Varghese, Monalisha Chanu Khumanthem, Chaoba Devi Thangjam, Manjula Xess) 6.56.63

PESI LEGGERI: SINGOLO – 1. Grecia (Aikaterini Nikolaidou) 7.41.94, 2. Grecia2 (Eleni Diamanti) 7.44.51, 3. Germania2 (Leonie Pless) 7.46.08, 4. Algeria (Rouba Amina) 7.55.71, 5. Italia6 (Angelica Favaro-SC Padova) 7.58.35, 6. Grecia3 (Amalia Tsiavou) 8.06.95. DOPPIO – 1. Sud Africa (Kirsten McCann, Ursula Grobler) 07:08:31, 2. Italia1 (Laura Milani, Elisabetta Sancassani-Fiamme Gialle) 07:12:37, 3. Svezia (Cecilia Lilja, Emma Fredh) 07:16:89, 4. Italia4 (Eleonora Trivella-VVF Billi, Giulia Pollini-CC Cernobbio) 07:19:97, 5. Italia3 (Greta Masserano-Cus Torino, Valentina Rodini-SC Bissolati) 07:38:88


 

Prossime Regate

  • OEIRAS - 02-04/10/2020
    World Rowing Coastal Championships ANNULLATO
  • TARANTO - 03/10/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja
  • ORTA S.GIULIO - 03-04/10/2020
    5° Orta Lake Eights Challenge e 15° Italian Sculling Challenge - Memorial Don Angelo Villa ANNULLATA
  • SANREMO - 03-04/10/2020
    XXXIX° Trofeo Aristide Vacchino - Regata Internazionale Sprint Allievi Cadetti ANNULLATO
  • MONATE - 04/10/2020
    Regata Regionale chiusa valida d'Aloja ANNULLATA
  • RAVENNA - 04/10/2020
    Regata Regionale aperta Valida Montu e d'Aloja
  • SABAUDIA - 04/10/2020
    Regata Regionale aperta valida Montu e d'Aloja ANNULLATA
  • TARANTO - 04/10/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.