Paralympic Open Day: anche il canottaggio tra le proposte


ROMA, 27 marzo 2014 - Dal 28 al 30 marzo, all'Acqua Acetosa di Roma, il primo raduno per l'avviamento sportivo degli ex militari disabili. Un appuntamento orientativo per l’avviamento alla pratica sportiva, per i reduci dalle missioni di pace del Ministero della Difesa, nell’ambito del protocollo d’intesa firmato tra CIP e Stato Maggiore della Difesa a favore della diffusione dello sport paralimpico tra il personale ex militare con disabilità. Nel pomeriggio del giorno 28 marzo, con inizio alle ore 16.30, presso l’Aula Magna del Centro G. Onesti, si terrà una presentazione dell’evento alla quale parteciperanno esponenti del Quinto Reparto dello Stato Maggiore della Difesa ed il Presidente del Comitato Italiano Paralimpico, Luca Pancalli. Sabato 29, tra le proposte del programma tecnico, il canottaggio, il ciclismo, il tiro con l'arco, il tiro a segno ed il nuoto. Domenica 30, spazio alla scherma in carrozzina.


Fonte Cip

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.