Dalle società la forza per lanciare i giovani nell’alto livello


SABAUDIA, 01 marzo 2014 - Valter Molea, coadiutore del settore pesi leggeri maschili, è un convinto sostenitore dell’importanza dei raduni che, da oltre un anno, si stanno svolgendo con ritmo cadenzato. Formare atleti di alto livello è un percorso ineludibile se si vogliono avere risultati in chiave internazionale ed olimpica. Ma come stanno procedendo le cose? “Mi reputo moderatamente ottimista perché si stanno avendo dai convocati bei segnali: ci sono tanti ragazzi che hanno sete e voglia di fare bene. Questo fatto ci fa stare tranquilli soprattutto nel momento che il livello dei pesi leggeri nel mondo sta diventando sempre più elevato”. In questo raduno sono stati convocati ragazzi che non hanno ancora compiuto diciannove anni, che significato ha questa scelta? “Noi crediamo che per crescere occorre saper modellare una squadra di giovani. I raduni più ampi possibili sono stati fortissimamente voluti dalla Federazione Canottaggio. In questa occasione stanno partecipando nel settore pesi leggeri più di venti ragazzi e tra questi c’è un gruppetto quasi itinerante, perché vogliamo dare a tutti la possibilità di partecipare. Intendo dire che tutti coloro che fanno ottimi test, registrati da un Responsabile Regionale o da un Allenatore federale, possono mettersi in mostra. Nessuno, che in questo momento si sta allenando nella propria Società, deve considerarsi fuori dal giro della nazionale”.

Ma quanto tempo occorre per preparare un atleta di alto livello? “Per fare un’ atleta di alto livello ci vogliono dai sette ai dieci anni. Questo significa che occorre la pazienza di sapere aspettare. Mai con le mani in mano, ma sempre con la voglia di prepararsi per consolidare i propri valori e per migliorarli. Noi dobbiamo dare un obiettivo ed una speranza a questi ragazzi, ripeto nessuno dei non convocati deve sentirsi abbandonato. L’opportunità viene data a tutti. In che modo? Io l’ho detto a tutti: gli allenatori devono, se pensano che i loro atleti siano degni di essere presi in considerazione, far fare loro test sul modello del protocollo che è stato distribuito. Se quei valori si collocano tra i primi su un certo numero di candidati, la Direzione Tecnica darà l’ opportunità a questi atleti di saggiare il campo e di guardarsi intorno. Nella peggiore delle ipotesi questi ragazzi, quando torneranno a casa, avranno capito qual è il modo di lavorare, avranno conosciuto i loro avversari almeno in campo nazionale e soprattutto che tipo di preparazione è richiesta per stare nella squadra nazionale. Quindi chi ha la motivazione, chi ha la volontà di calcare la via dell’alto livello deve sapere qual è quella strada e lo capisce qui nel raduno nazionale. Il responsabile tecnico di Società deve comunque dargli tutti gli strumenti per percorrere quella strada. Noi responsabili di settore rinvigoriamo questa motivazione, ma sta alla bravura fondamentale dell’ allenatore societario cercare di trarre il meglio da questa esperienza”.
 
  

Prossime Regate

  • SANREMO - 26/09/2020
    Campionato del Mediterraneo di Coastal Rowing Regata su 6km. ANNULLATA
  • CANDIA CANAVESE - 26/09/2020
    Regata Regionale aperta Valida d'Aloja ANNULLATA E VIENE RECUPERATA il 27/09/2020
  • NARO - 26/09/2020
    Regata Regionale Valida Montu e d'Aloja ANNULLATA
  • BELGRADO - 26-27/09/2020
    European Rowing Junior Championships
  • SAN GIORGIO DI NOGARO - 26-27/09/2020
    Regata Regionale aperta valida Montu e d'Aloja
  • SANREMO - 27/09/2020
    Campionato del Mediterraneo di Coastal Rowing Regata Beach sprint su 500 mt. ANNULLATA
  • CHIUSI - 27/09/2020
    Regata Regionale aperta valida Montu e d'Aloja (Campionato Toscano)
  • CANDIA CANAVESE - 27/09/2020
    Regata Regionale aperta Valida Montu e d'Aloja
  • GAVIRATE - 27/09/2020
    Regata Regionale chiusa Valida Montù
  • SORRADILE - 27/09/2020
    Regata Regionale Valida Montù e d'Aloja ANNULLATA
  • NARO - 27/09/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja (Campionato siciliano) ANNULLATA RINVIATA A 10/10 C/O PARTINICO-POMA
  • NAPOLI - 27/09/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.