Torino internazionale: venticinque medaglie per le lombarde


MILANO, 16 febbraio 2014 - Una due giorni di fuoco sulle acque di Torino per la D’Inverno sul Po appena conclusa. La regata, diventata classica sfida invernale di fondo, ha visto ai blocchi di partenza più di 2300 atleti, 29 i sodalizi dalla vicina Lombardia. Durante la regata internazionale, quella di domenica e con le barche lunghe, le lombarde brindano per venticinque volte: sette ori, otto argenti e dieci bronzi.
Varese brilla con l’ammiraglia cadetti, sul traguardo è oro davanti agli esperti del fiume della Sisport Fiat. Festa per Mario Bisaccia, Igor Pagani, Niccolò Parrino, Tommaso Trognacara, Federico Macchi, Matteo Giudici, Andrea Cerri, Marco Gaglione e il timoniere Riccardo Zoppini.
Nella categoria ragazzi si impone un quattro di coppia fuori dal coro. In gara a Pisa con due doppi, furono prime e seconde, ora insieme sono imbattibili. Elisa Mondelli e Ludovica Braglia (Moltrasio), Nicoletta Bartalesi (Varese) e Clara Guerra (Nino Bixio) sul traguardo hanno quasi un minuto di vantaggio. Seconda Saturnia, terze le francesi di Rhone-alpes.
Tra gli junior si sente già profumo d’azzurro. Vittoria, di quattordici secondi, per il quattro di coppia misto targato Bissolati. A bordo Andrea Cattaneo (Bissolati), Pietro Cattane (Tritium), Alberto Dini (Viareggio) e Lorenzo Fontana (Menaggio). Argento ad Elpis, bronzo a Varese.
Quattro ori anche dai master. Varese e San Cristoforo vincono con l’otto, Flora e Moto Guzzi in quattro di coppia.
La Canottieri San Cristoforo, con un otto misto Under 43 tutto inedito, apre il sipario sui successi master. Gli attacchi dell’Idroscalo, poi secondo, non hanno impensierito l’ammiraglia milanese che ha archiviato con successo. A bordo Mario Palmisano, Raffaele Mautone, Luigi Ganino (San Cristoforo), Marco Testoni e Marco Penna Marco De Biasi (Mincio) Nicola Formicola, Cristiano Clarizia, Dario Petirro (Napoli). Terza la Locarno.
Oro anche a Varese, con l’otto 43 – 55 maschile. Una prova combattuta coi denti contro un agguerrito equipaggio francese. Vittoria per Paolo Caprioli, Andrea Prina, Fabrizio Galetta, Piero Sessa, Massimo Sangrigoli, Francesco Rando, Giorgio Ponti , Francesco Rofi (Limite) e il timoniere Maurizio Gallizioli. Seconda piazza per un armo francese, terza Gavirate.
Daniele Signore, Alessandro Corni, Paolo Pinardi, Daniele Lattari (Flora) siglano con maestria la regata del quattro di coppia Under 43 maschile. Stessa sorte per il misto di Mandello del Lario, ma nel settore rosa. In barca Laura Agostini, Agnese Denti, Debora Belleri (Moto Guzzi) e Sabrina Poletti (Carate Urio).
Bene le prove degli equipaggi regionali. Il CTR Giambattista Dalla Porta lascia libero spazio nelle categorie cadetti. Tra gli junior invece spicca l’ammiraglia rosa, bronzo sul traguardo. Un debutto che strizza l’occhio al futuro, anche in chiave internazionale, per la Women’s Head of the River Race di Londra.
Torino conclude le regate su lunga distanza, ora grande attesa per la prima regionale del 2014 con il via delle sfide su distanza olimpica.


Luca Broggini

 

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.