Conclusa a Torino la XXXI D'Inverno sul Po


TORINO, 16 febbraio 2014 - Si è conclusa da poco la D’Inverno sul Po – edizione 2014 - che ha visto la partecipazione record di oltre 2300 atleti, di cui più di 350 stranieri. Numeri importanti che dimostrano come questa gran fondo non sia solo molto amata dai canottieri ma sia diventata a pieno titolo un appuntamento fisso del calendario remiero invernale. Tra i presenti (purtroppo non in acqua) alla manifestazione anche il presidente della Federazione Italiana Canottaggio Giuseppe Abbagnale e l’ideatore della regata e presidente onorario della Società Canottieri Esperia-Torino Gian Antonio Romanini, a cui abbiamo chiesto un ricordo della “loro” D’inverno sul Po. Ne è passata di acqua sotto i ponti dal 1982, anno della prima edizione – ricorda Gian Antonio Romanini - in quel periodo il nuovo regolamento della Federazione Italiana Canottaggio introduceva lo svolgimento delle competizioni solo su campi di regata a sei corsie; la morfologia del Po avrebbe quindi escluso Torino dalle competizioni internazionali. Come molti canottieri torinesi, ero solito allenarmi nel tratto di fiume compreso tra la Canottieri Esperia e Moncalieri – prosegue Romanini - fu proprio durante uno di questi allenamenti che ebbi l’idea di organizzare una regata di fondo - quindi esclusa dai parametri della FIC - che riportasse il canottaggio internazionale a Torino, culla del canottaggio italiano. L’inverno è la stagione più congeniale alla pratica del fondo, da qui il nome della regata “D’inverno sul Po” che si svolge, da tradizione, durante il secondo fine settimana di febbraio.

Come molti eventi, la D’inverno sul Po è nata come una manifestazione piccola, un’interregionale a cui partecipavano principalmente le società piemontesi, lombarde e i “vicini” francesi ma in pochi anni poté vantare tra i suoi iscritti atleti di prestigio come Giuseppe Abbagnale che, reduce dall’oro di Los Angeles, partecipò all’edizione innevata del 1985 (nota anche come la “nevicata del secolo” n.d.r.). Ho partecipato diverse volte alla D’inverno sul Po, ma sicuramente quella del 1985 è più difficile da dimenticare per via della nevicata eccezionale – racconta Abbagnale. Della risalita verso la partenza, ricordo con piacere lo scenario spettacolare delle rive imbiancate, della gara il sudore tra i capelli trasformato in ghiaccio in pochi istanti. E’ una gara particolare perché si svolge lungo un fiume e perché è in inverno, ma proprio per questo, adatta all’allenamento di fondo a cui ci si dedica in questo periodo. Consiglio a tutti di parteciparvi almeno una volta nella vita. Oggi si è conclusa la trentunesima edizione, molte cose sono cambiate rispetto allo spirito goliardico dei primi anni, sono aumentati i partecipanti e con loro il lavoro a carico dell’organizzazione; è rimasto immutato però l’entusiasmo di partecipanti, volontari e organizzatori, grazie al cui impegno ogni anno si ripete questa gran fondo, una bella soddisfazione per chi la vide nascere nel 1982!


Maurizia Pennaroli


Nella foto: Il Presidente Onorario FIC Gian Antonio Romanini e il Presidente federale Giuseppe Abbagnale. Abbagnale, il Presidente dell'Esperia Carlo Pacciani e Romanini.



 

 

Prossime Regate

  • OEIRAS - 02-04/10/2020
    World Rowing Coastal Championships ANNULLATO
  • TARANTO - 03/10/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja
  • ORTA S.GIULIO - 03-04/10/2020
    5° Orta Lake Eights Challenge e 15° Italian Sculling Challenge - Memorial Don Angelo Villa ANNULLATA
  • SANREMO - 03-04/10/2020
    XXXIX° Trofeo Aristide Vacchino - Regata Internazionale Sprint Allievi Cadetti ANNULLATO
  • MONATE - 04/10/2020
    Regata Regionale chiusa valida d'Aloja ANNULLATA
  • RAVENNA - 04/10/2020
    Regata Regionale aperta Valida Montu e d'Aloja
  • SABAUDIA - 04/10/2020
    Regata Regionale aperta valida Montu e d'Aloja ANNULLATA
  • TARANTO - 04/10/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.