Matteo Natalucci: al College di Piediluco in nome della passione
 per il canottaggio


ROMA, 14 febbraio 2014 - Matteo Natalucci incomincia la sua avventura nel canottaggio nella sua città natale, Ancona, presso il GS VVF Maggi. Dopo alcuni anni passa al Nino Bixio di Piacenza, società con la quale è tutt'ora tesserato: "Ho iniziato a remare quando avevo dieci anni - afferma - Mi sono avvicinato al canottaggio dopo aver seguito alcune gare in televisione. Ho chiesto a mio padre se era possibile provare e sono entrato a far parte dei Vigili del Fuoco. Mano a mano che lo praticavo, sentivo la passione crescere ed ho voluto mettermi in gioco facendo richiesta di poter entrare al College di Piediluco".

E' un percorso molto impegnativo, cosa ti spinge a perseguirlo?: "Effettivamente è un sacrificio. Le cose qui sono radicalmente diverse. Ci si allontana dalla propria vita, dai propri affetti. Io ho scelto comunque di affrontare questo percorso in nome della grande passione per il canottaggio. Sono convinto del fatto che se non c'è passione qua non riesci a restare. Poi il College è una struttura validissima perché permette di portare avanti, di fianco all'attività sportiva, anche gli studi. Infatti la scuola procede bene, non ho insufficienze. Tra l'altro voglio continuare gli studi anche dopo le superiori, mi piacerebbe iscrivermi alla facoltà di ingegneria. Mi rendo conto che conciliare carriera universitaria e canottaggio ad alto livello sarà difficile. Io comunque sono motivato a continuare poi vedremo".

Quali sono le specialità che preferisci? "Attualmente esco in singolo e in doppio. Sono specialità che mi piacciono anche se devo dire che la barca che mi affascina di più è il quattro di coppia". C'è un atleta che ti ispira in particolare? "Proprio per quello che ti ho detto prima, uno degli atleti che mi ispirano di più è Simone Raineri, un grande capovoga in quattro di coppia e con due medaglie olimpiche al collo di cui una d'oro". Entrare a far parte del College Remiero di Piediluco è una grande opportunità. C'è qualcuno che ti senti di ringraziare per essere arrivato qui? "Vorrei ringraziare un allenatore che negli anni mi ha seguito molto e che tutt'ora è una delle persone che sento di più: Jacopo Franca. Vorrei ringraziare anche l'allenatore della Nino Bixio, Marco Savino. Diciamo che queste due figure mi hanno permesso di cambiare marcia a livello sportivo".

 

Prossime Regate

  • SANREMO - 26/09/2020
    Campionato del Mediterraneo di Coastal Rowing Regata su 6km. ANNULLATA
  • CANDIA CANAVESE - 26/09/2020
    Regata Regionale aperta Valida d'Aloja ANNULLATA E VIENE RECUPERATA il 27/09/2020
  • NARO - 26/09/2020
    Regata Regionale Valida Montu e d'Aloja ANNULLATA
  • BELGRADO - 26-27/09/2020
    European Rowing Junior Championships
  • SAN GIORGIO DI NOGARO - 26-27/09/2020
    Regata Regionale aperta valida Montu e d'Aloja
  • SANREMO - 27/09/2020
    Campionato del Mediterraneo di Coastal Rowing Regata Beach sprint su 500 mt. ANNULLATA
  • CHIUSI - 27/09/2020
    Regata Regionale aperta valida Montu e d'Aloja (Campionato Toscano)
  • CANDIA CANAVESE - 27/09/2020
    Regata Regionale aperta Valida Montu e d'Aloja
  • GAVIRATE - 27/09/2020
    Regata Regionale chiusa Valida Montù
  • SORRADILE - 27/09/2020
    Regata Regionale Valida Montù e d'Aloja ANNULLATA
  • NARO - 27/09/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja (Campionato siciliano) ANNULLATA RINVIATA A 10/10 C/O PARTINICO-POMA
  • NAPOLI - 27/09/2020
    Regata Regionale valida Montu e d'Aloja

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.