Arcangiolini quinta agli Europei in due senza. Primo oro da Senior
 per Fossi. Nel weekend biancorossi ai Tricolori Ragazzi & Under 23


FIRENZE, 03 giugno 2013 - Ci ha provato Beatrice Arcangiolini, che con i suoi 19 anni era la più piccola di tutto il gruppo azzurro, ad impensierire le gigantesse del remo ai Campionati d’Europa di Siviglia, in Spagna, per i quali era stata selezionata dal direttore tecnico Giuseppe La Mura e dal responsabile dell’intero settore Femminile, Claudio Romagnoli, in due senza con la comasca Gaia Marzari.
 
E per un po’, va detto, la portacolori della Società Canottieri “Firenze” ci è anche riuscita. In batteria ad esempio – primo in finale, gli altri ai recuperi – dove addirittura riesce a transitare in seconda piazza a metà gara, dopo l’imprendibile Romania battistrada, per poi subire il rientro di Norvegia e Repubblica Ceca e chiudere in quarta posizione, a poco più di due secondi e mezzo dalle norvegesi e a due dalle ceche.
 
Ci ha provato, riuscendoci, nel recupero di sabato 1 giugno, quando sarebbero state le prime quattro ad accedere alla finalissima. Un recupero intelligente quello messo in atto dalla biancorossa, a seguire Marzari dal secondo carrello: l’armo azzurro sin dalla partenza si è insediato col giusto piglio in seconda posizione, dietro l’Ucraina, e lì è rimasto fino alla fine, tenendo sempre a debita distanza la Russia mentre la Repubblica Ceca sul traguardo la spuntava per l’ultimo posto utile sulla Norvegia, con la Bielorussia a chiudere.
 
La finale poi si è divisa in due distinte regate: quella per le medaglie e quella dal quarto posto in giù. Troppo forti Ucraina, Germania e Romania, che si sono spartite la ribalta: prima le ucraine sorprendono tutte con una partenza bruciante che le porta in prima posizione per mezza gara buona, finchè stremate non lasciano il passo all’incedere delle tedesche, che dopo i 1000 metri prendono la testa della corsa, senza però aver fatto i conti con le rumene, che con un mix esplosivo di tecnica e forza vanno nell’ultima frazione di corsa al primo posto, e non lo lasciano più.
 
In tutto questo il due senza azzurro prova a rimanere attaccato alle posizioni che contano per i primi 500 metri, ma poi è costretto a cedere, e chiude in quinta posizione, alle spalle della Romania oro, Germania argento, Ucraina bronzo e anche della Russia, con la Repubblica Ceca al sesto ed ultimo posto.
 
La medaglia alla fine non è arrivata, ma solo l’ingresso in finale per Beatrice, a 19 anni dopo che nel 2012 appena maggiorenne fu riserva agli Europei di Varese, vale moltissimo, di certo la consapevolezza di poter lottare da qui a tutta l’estate per una maglia da titolare per i Mondiali Assoluti di Chungju, in Corea del Sud, fermo restando che prima c’è da partecipare da protagonista alla rassegna iridata Under 23 di Linz, in Austria.
 
Oggi Beatrice è attesa a Firenze, dove si unirà al resto della squadra agonistica del Ponte Vecchio, allenata da Luigi De Lucia, per la rifinitura in vista dei Campionati Italiani Ragazzi & Under 23, in programma a Varese sabato 8 e domenica 9 giugno. Lo scorso anno la stessa rassegna tricolore, a Piediluco, vide la Canottieri “Firenze” sbancare: sei titoli italiani equamente distribuiti tra le due categorie. Difficile far meglio, ma i canottieri fiorentini naturalmente daranno il massimo fino all’ultimo centimetro di gara.
 
E parlando di canottieri fiorentini restando in tema dei Campionati Europei di Siviglia, gioia immensa nel circolo biancorosso e non solo per il figliol prodigo Francesco Fossi, oggi in Fiamme Gialle, che con l’argento olimpico di Londra 2012 Romano Battisti ha conquistato l’oro continentale nel doppio con un grandissimo rush finale su Lituania e Norvegia.
 
Per Francesco, anch’egli azzurro agli ultimi Giochi Olimpici sul quattro di coppia, è il primo oro nella categoria Assoluta (agli Europei 2011 fu bronzo sul quattro senza), dopo i due ori iridati Under 23 sul quattro con nel 2008 e sul quattro senza nel 2010). A questo primo acuto non resta che sperare ne seguano molti, molti altri…
 

Niccolò Bagnoli – Ufficio Stampa Società Canottieri “Firenze” –

Nelle foto: Beatrice Arcangiolini al secondo carrello in azione agli Europei di Siviglia; Francesco Fossi sorridente durante l'inno di Mameli con l'oro europeo al collo; la squadra agonistica biancorossa a Piediluco nel 2012 esulta per i sei titoli italiani conquistati.

 

 

Foto & Video

Prossime Regate

  • MONATE - 19/05/2022
    Fase Regionale Campionati Studenteschi 2021/2022
  • VARESE - 21-22/05/2022
    European Rowing Under 19 Championships
  • PESARO - 21/05/2022
    1^ Tappa XIV Adriatic Cup - Coastal Rowing
  • PESCARA - 21/05/2022
    Fase Regionale Campionati Studenteschi 2021-2022
  • FANO - 22/05/2022
    Coastal Rowing - 2^ Tappa Coppa Filippi Beach Sprint
  • TRIESTE - 22/05/2022
    Regata Regionale Sprint
  • GENOVA - 22/05/2022
    Regata Regionale valida Montu'/D'Aloja

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
[email protected]
Redazione: Niccolò Bagnoli - Luigi Mancini - Camilla Frigerio
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.