"Firenze" si fa in tre per il weekend di gare a Gavirate, Sabaudia
 e Venezia


FIRENZE, 17 maggio 2013 - Weekend di passione su tre fronti quello che attende la Società Canottieri “Firenze”, che tra sabato 18 e domenica 19 maggio sarà impegnata in tre diverse manifestazioni internazionali e nazionali che coinvolgono varie categorie.
 
Iniziando dalla gara internazionale, prima regata in acqua del 2013 per Fabrizio Caselli, convocato dal neoresponsabile del settore Para-rowing Dario Naccari per l’Internazionale di Gavirate, manifestazione che vede la partecipazione sul lago lombardo, oltre che della nazionale italiana, di Francia, Gran Bretagna, Israele, Polonia, Russia, Sudafrica e Ucraina.
 
128 il totale degli equipaggi iscritti, e per Caselli, campione d’Italia Indoor a Catania in gennaio e azzurro agli ultimi Mondiali Para-rowing a Bled, in Slovenia, nella sua specialità, il singolo AS (voga solo braccia), c’è la stella del movimento a livello europeo: l’inglese Tom Aggar, campione paralimpico a Pechino 2008 e quattro volte campione mondiale.
 
Scendendo di qualche centinaio di chilometro le linee biancorosse si spostano a Sabaudia, dove sul lago di Paola stanno per partire i Campionati Italiani Universitari. Al via anche il CUS Firenze, rappresentato naturalmente da quattro studenti d’eccezione provenienti dal circolo del Ponte Vecchio e con una discreta storia da raccontare.
 
In gara infatti nel quattro senza, sui 500 metri il sabato e sui 2000 metri la domenica, ci saranno Marco Andreucci, Andrea de Coro, Edoardo Gattai e Bernardo Nannini. Tutti e quattro hanno scritto un pezzetto di storia della Canottieri, e non solo a livello nazionale: Andreucci e Gattai vinsero il bronzo ai Mondiali Junior del 2009 rispettivamente in otto e quattro con; de Coro è stato vicecampione mondiale Junior nel 2004 sul due con e Under 23 l’anno successivo in quattro con; Nannini nel 2010 conquistò l’argento iridato Junior sull’otto prima di partecipare in due senza ai Giochi Olimpici Giovanili di Singapore (chiuse quinto), e nel 2011 si laureò campione mondiale Junior sempre sull’otto.
 
I quattro universitari hanno smesso di gareggiare a livello agonistico, ma continuando ad allenarsi quasi tutti i giorni – de Coro e Gattai hanno intrapreso anche la carriera di tecnici sotto Luigi De Lucia – da alcune settimane hanno iniziato a uscire in barca per preparare i Tricolori Universitari di Sabaudia e togliersi ancora qualche soddisfazione.
 
Infine, risalendo al Nord, si arriva a Venezia, per l’edizione 2013 della Vogalonga, la più importante manifestazione remiera amatoriale d’Italia. Canottieri “Firenze” presente con ben due otto yole, uno formato dai veterani del circolo, ex atleti e soci che negli anni si sono appassionati al canottaggio, guidati da Mauro Sventer, campione italiano e azzurro negli anni ’60, e l’altro composto dai ragazzi dell’Istituto Europeo di Fiesole, che da anni, in seguito ad un accordo tra le parti, praticano il canottaggio presso il circolo biancorosso.
 
Mentre queste tre anime della Canottieri si preparano alle rispettive imprese, sabato inzierà anche l’avventura dei cinque canottieri fiorentini – Jacopo Mancini, Neri Muccini, i fratelli Leonardo e Lorenzo Pietra Caprina  e Lucrezia Fossi – convocati per i Campionati d’Europa Junior di Minsk, in Bielorussia.
 
Definite le imbarcazioni: Muccini e Leonardo Pietra Caprina faranno il due senza, Lorenzo Pietra Caprina il quattro senza, Mancini il quattro con e Fossi l’otto femminile.


 
Niccolò Bagnoli – Ufficio Stampa Società Canottieri “Firenze” –


  

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.