Tre argenti e un bronzo alla Nazionale: la San Miniato rosa sogna


SAN MINIATO, 07 maggio 2013 - Il secondo Meeting Nazionale, svoltosi il 4 e 5 maggio a Piediluco, doveva essere una prova del nove per la Canottieri San Miniato, chiamata a chiarire le proprie ambizioni in chiave azzurra – Giulia Campioni, in lizza per le varie manifestazioni internazionali Junior – e in vista dei Campionati Italiani – Soraya Corsoni, Chiara Yahya e le pugliesi Sara Monte e Alessia Tria, fresche di passaggio in giallorosso dal Pro Monopoli.
 
Il risultato è stato positivo. Se dopo il primo Meeting Giulia Campioni aveva una chance di vestire i colori dell’Italia agli Europei Junior, dove per altro ha da difendere il bronzo conquistato nel 2012 sul quattro di coppia, dopo il secondo appuntamento nazionale le chance non possono che aumentare.
 
L’atleta di punta della Canottieri San Miniato infatti non ha fallito le prove dove era chiamata a dimostrare il suo valore, il quattro senza Junior femminile e il due senza Junior femminile. Nel primo caso, in barca con Sara Barderi del Pontedera, Federica Cesarini del Gavirate e Lucrezia Fossi della Firenze, Giulia è andata a prendersi la medaglia d’argento alle spalle del misto tosco-lombardo Cavallini/Arno Pisa/Corgeno/Gavirate. Una medaglia pesante quella del quattro senza, perché non solo l’equipaggio primo classificato era formato per tre/quarti da ragazze già medagliate nel 2012 ai Mondiali Junior, ma anche perché il distacco inflitto alle terze è stato netto, ben undici secondi.
 
Anche nel secondo caso la giovane giallorossa ha dimostrato di poter competere ad alti livelli. Impegnata con la fiorentina Lucrezia Fossi – un sodalizio consolidato quello tra loro che le ha portate qualche settimana fa al bronzo nella regata internazionale Memorial d’Aloja – il suo due senza Junior femminile ha colto la medaglia di bronzo, terminando la finale a otto secondi dal misto Corgeno/Gavirate e a meno di cinque dal misto Arno Pisa/Cavallini, ovvero le quattro ragazze componenti il quattro senza d’oro nella gara Junior femminile. Medaglia pesante questa perché Giulia e Lucrezia vincono la sfida interna con il due senza di Barderi e Cesarini, loro compagne nel quattro, che arrivano quarte a cinque secondi. Tutto ciò dovrebbe garantire con bastevole certezza la convocazione al raduno che precede i Campionati d’Europa Junior, in programma a Minsk, in Bielorussia, dal 24 al 26 maggio e le cui convocazioni sono attese ad ore.
 
Arrivando alle ragazze, il presidente della San Miniato Enzo Ademollo dopo l’argento conquistato al primo Meeting nel due senza Ragazzi femminile dal duo Corsoni/Yahya ha giocato la carta dei quattro, senza e di coppia, una volta completato il tesseramento delle due ragazzi provenienti da Monopoli, per completare la ricognizione delle possibilità in vista dei Tricolori Ragazzi, in programma a Varese tra un mese circa.
 
I risultati ottenuti dalle quattro ragazze sono stati all’altezza delle attese, e lasciano aperte più strade, ma anche più dubbi, sulla strada da scegliere. Nel quattro senza Ragazzi femminile, dopo il successo netto nella batteria del sabato, terzo tempo complessivo e oltre nove secondi al misto Varese/Gavirate terzo classificato (passavano i primi due e i migliori tempi a completare), nella finale di domenica è arrivata la medaglia d’argento: Corsoni, Monte, Tria e Yahya chiudono a poco meno di otto secondi dalla Limite e relegano al terzo posto il misto Nazario Sauro/Padova Canottaggio per circa sei secondi.
 
Nel quattro di coppia Ragazzi femminile non ci sono le batterie, ma in finale è la stessa musica: il quadruplo samminiatese è d’argento, undici secondi dietro le friulane della Timavo, mentre vicine, ad appena un secondo, arrivano le romane dell’Aniene.
 
Forte di tre argenti nei due Meeting, la Canottieri San Miniato ha adesso un mese di tempo per decidere cosa fare ai Tricolori Ragazzi di Varese, in base alla sequenza delle regate e consapevole che non si può partecipare a più di due gare.
 
Alla Nazionale di Piediluco infine partecipava, nel doppio Junior, Lorenzo Arzilli, assieme a Giulio Francalacci della Limite. La corsa del loro doppio si ferma alle batterie, dove il tempo fatto segnare con la settima piazza ottenuta non basta per l’ingresso alle semifinali, dove passavano i primi due di ogni batteria di qualificazione – erano ben cinque, trentasette gli equipaggi al via – più i migliori tempi a completare.
 

Ufficio Stampa Canottieri San Miniato



Nelle foto: Giulia Campioni premiata dal consigliere federale Mario Italiano; il doppio Arzilli-Francalacci dopo l'arrivo; il quattro senza Ragazzi femminile dopo la vittoria dell'argento con il presidente Enzo Ademollo.

  
 

Foto & Video

Prossime Regate

  • MONATE - 19/05/2022
    Fase Regionale Campionati Studenteschi 2021/2022
  • VARESE - 21-22/05/2022
    European Rowing Under 19 Championships
  • PESARO - 21/05/2022
    1^ Tappa XIV Adriatic Cup - Coastal Rowing
  • PESCARA - 21/05/2022
    Fase Regionale Campionati Studenteschi 2021-2022
  • FANO - 22/05/2022
    Coastal Rowing - 2^ Tappa Coppa Filippi Beach Sprint
  • TRIESTE - 22/05/2022
    Regata Regionale Sprint
  • GENOVA - 22/05/2022
    Regata Regionale valida Montu'/D'Aloja

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
[email protected]
Redazione: Niccolò Bagnoli - Luigi Mancini - Camilla Frigerio
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.