Stefano D’Elia atleta master dell’anno


ROMA, 08 aprile 2013 - Il primo Meeting remiero di Piediluco è stato anche occasione per consegnare i riconoscimenti per le attività remiere del 2012. Gli applausi del numeroso pubblico sono stati anche per Stefano D’Elia e per il mondo master che indubbiamente rappresenta. Atleta e dirigente di canottaggio ha saputo unire nella sua carriera di sportivo le qualità agonistiche a quelle organizzative per realizzare gli obiettivi che costellano la vita di un appassionato della voga.

Ho vinto questo trofeo grazie al primo posto nella classifica nazionale dove erano assegnati punteggi sulle tre gare principali dell’anno tra cui il campionato italiano. Sono stato probabilmente fortunato, però il punteggio conseguito è stato particolarmente elevato”. Stefano D’Elia significa anche una lunga storia nel canottaggio: “Sì, una lunga storia nel senso che ho iniziato da bambino a praticare la voga, disciplina che non ho mai abbandonato. Il remo mi ha sempre entusiasmato in un crescendo che mi ha visto assumere ruoli dirigenziali sia nel mio vecchio sodalizio, il CC Tirrenia Todaro, che nel nuovo che mi ha accolto, la Canottieri Ponte Mollo, dove sono direttore sportivo”. Oltretutto sappiamo che sei anche dirigente regionale: “È vero, quest’anno ho acquisito questo incarico nelle elezioni che ci sono state lo scorso dicembre per il rinnovo del Consiglio regionale del Lazio”.

Quanto conta la passione nel canottaggio? "Direi che è tutto, perché se uno dà un taglio commerciale a questo mondo credo imbocchi una strada sbagliata. Si fa sempre in tempo a trovare gli sponsor che sono la linfa per portare avanti le iniziative sportive. Noi tutti stiamo attraversando un momento di crisi, è ingiusto dire che non servono i soldi, questo è evidente, però l’impostazione del lavoro può essere solo quella di un appassionato. O c’è la passione oppure non si riesce a costruire nulla di positivo”.

Come ti vedi proiettato nel futuro? “Credo che nel mio piccolo posso dare tanto al Comitato Lazio - conclude Stefano D’Elia - dare al Circolo che ho praticamente fondato e posso dare tanto anche ai ragazzi sia a livello regionale che societario. Penso inoltre di dare un importante contributo al mondo dei master per l’esperienza che ho maturato in questi anni. Conosco bene le sue problematiche. Diciamo che sono un D’Elia al servizio del canottaggio”.


 

Prossime Regate

  • Monate - 25/04/2019
    Regata Regionale valida Montù
  • Naro - 27/04/2019
    Regata Regionale Valida Montù e d'Aloja RECUPERO GARA ANNULLATA DEL 17/03
  • Trieste - 28/04/2019
    Regata Regionale Promozionale
  • Gavirate - 28/04/2019
    Regata Regionale Valida d'Aloja
  • Genova - 28/04/2019
    Regata Regionale Valida Montù
  • San Miniato - 28/04/2019
    Regata Regionale Valida Montù e d'Aloja deroga percorso mt. 1500
  • Naro - 28/04/2019
    Regata Regionale Valida Montù e d'Aloja
  • Oristano - 28/04/2019
    Regata Regionale Valida Montù e d'Aloja
  • Ravenna - 28/04/2019
    Regata Regionale Valida Montù e d'Aloja
  • Oristano - 28/04/2019
    REMARE A SCUOLA - Fase regionale

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
ufficiostampa@canottaggio.org
Redazione: Luigi Mancini - Niccolò Bagnoli
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.