Pasqua in gara per la Canottieri "Firenze"


FIRENZE, 27 marzo 2013 - Sperando in una tregua del maltempo e tra un impegno e l’altro con la Nazionale, la Società Canottieri “Firenze” sta proseguendo gli allenamenti in vista del primo impegno di caratura nazionale dell’anno: il 6 e 7 aprile Piediluco, sede del Centro Tecnico Federale in Umbria, ospiterà il primo Meeting Nazionale, dove inizieranno a delinearsi le strade da percorrere dal punto di vista degli equipaggi per i Campionati Italiani delle varie categorie e per quelli misti che hanno come obiettivo il mettersi in mostra per ritagliarsi uno spazio in maglia azzurra.

Nella marcia di avvicinamento a Piediluco tuttavia il problema principale per la squadra agonistica biancorossa, condiviso con i circoli di tutta Italia, è la pioggia che da giorni sta vessando praticamente l’intera penisola, costringendo i ragazzi a rinunciare agli allenamenti in barca, sostituiti con lunghe sedute di remoergometro, il simulatore di voga indoor.

Da qualche anno a Firenze non ci si ricordava di un Arno così frequentemente gonfio: con l’ultima di questi giorni si è arrivati a ben sei piene, che oltre ad impedire le uscite in acqua degli equipaggi ha creato non pochi disagi al circolo del Ponte Vecchio, con inservienti e volontari quasi quotidianamente costretti a ripulire l’argine dai detriti trasportati dalla furia del fiume e a contare i danni.

Come detto tuttavia il problema della “Firenze” è il problema di tutta l’Italia, tanto è vero che domenica scorsa è stata annullata la gara Interregionale di Ravenna, dove i biancorossi avrebbero dovuto partecipare, che sarà recuperata, anche in questo caso con non pochi fastidi visto il periodo delle festività pasquali, questo sabato 30 marzo.

Contemporaneamente l’attività della Canottieri procede di pari passo con quella della Nazionale. Com’è noto da venerdì scorso e fino a sabato, i biancorossi Beatrice Arcangiolini e Stefano Oppo sono a Sabaudia per il raduno nazionale Senior & Pesi Leggeri maschile e femminile, mentre proprio in queste ore il responsabile del settore Under 23, il triestino Spartaco Barbo, si trova a Firenze nei locali della Canottieri per un raduno valutativo decentrato che interessa i toscani che ambiscono all’azzurro di categoria.

Tra i principali osservati naturalmente il biancorosso Pietro Zileri, che dopo la conquista dei due titoli Mondiali consecutivi sull’otto Junior nel 2011 e 2012, da quest’anno fa parte della categoria Under 23.


Niccolò Bagnoli - Ufficio Stampa Società Canottieri “Firenze” -


Nelle foto: Pietro Zileri durante una premiazione e l'otto campione d'Italia Under 23 2012.

Foto & Video

Prossime Regate

  • MONATE - 19/05/2022
    Fase Regionale Campionati Studenteschi 2021/2022
  • VARESE - 21-22/05/2022
    European Rowing Under 19 Championships
  • PESARO - 21/05/2022
    1^ Tappa XIV Adriatic Cup - Coastal Rowing
  • PESCARA - 21/05/2022
    Fase Regionale Campionati Studenteschi 2021-2022
  • FANO - 22/05/2022
    Coastal Rowing - 2^ Tappa Coppa Filippi Beach Sprint
  • TRIESTE - 22/05/2022
    Regata Regionale Sprint
  • GENOVA - 22/05/2022
    Regata Regionale valida Montu'/D'Aloja

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
[email protected]
Redazione: Niccolò Bagnoli - Luigi Mancini - Camilla Frigerio
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.