Conferenza a Venezia per parlare di "Oro Olimpico" nel canottaggio


VENEZIA, 17 marzo 2013 - Il saluto di benvenuto da parte del Comandante del Presidio militare di Venezia, Generale di Brigata Tommaso Vitale, ha aperto la Conferenza "Verso l'oro olimpico - i processi di selezione e di team building di un equipaggio vincente. L'esperienza di due campioni olimpici" svoltasi a Venezia venerdì 15 marzo. Presenti, oltre ai relatori Rossano Galtarossa e Davide Tizzano, anche le autorità locali sportive e militari.

La prima parte della conferenza è stata tenuta dal Vice Presidente FIC Davide Tizzano, mentre a seguire è intervenuto il Consigliere Rossano Galtarossa. Entrambi i campioni olimpici, oggi affermati dirigenti del canottaggio nazionale, hanno portato la propria esperienza di atleti di vertice mettendo in evidenza da dove sono partiti, sottolineando quando, "per caso", si sono avvicinati al canottaggio e soprattutto con quanta passione e amore hanno investito il loro tempo e la loro vita nello sport del remo. Un impegno per il quale hanno tratto insegnamento soprattutto dalle sconfitte che hanno permesso loro di ritrovare i giusti stimoli positivi per migliorare ulteriormente e tornare a vincere.

Al termine della conferenza si è tenuto un dibattito tra i presenti e i due relatori. In particolare un giovane atleta ha chiesto se, durante la loro carriera, avessero mai pensato che "il gioco non valesse la candela", cioè se i sacrifici fatti non dessero loro l'impressione di "perdere" la possibilità di fare altre esperienze, soprattutto da giovani. Tizzano ha sostenuto che i sacrifici fatti lo hanno aiutato a crescere, non solo nello sport ma anche nella vita; Galtarossa, invece, ha "invertito" il discorso e ha affermato che per un atleta che decide di praticare uno sport agonistico non si può parlare di sacrificio, perché in realtà non si tratta di qualcosa che viene imposto ma di qualcosa che si sceglie liberamente di fare e che si fa perché si ama la disciplina sportiva e quindi occorre mettere in luce in questa attività non i sacrifici ma l'impegno da svolgere per pura passione.

Sia Rossano Galtarossa e sia Davide Tizzano hanno fortemente posto l'accento sulla motivazione che ogni atleta, dal più giovane al più anziano, deve trovare in se stesso, e sull'importanza del supporto della famiglia e degli allenatori. La Conferenza è terminata con una cena di gala alla quale ha partecipato anche Primo Baran, Campione Olimpico di Messico 1968 in due con insieme a Renzo Sambo e al timoniere Bruno Cipolla.


Vittorio Liberti

Foto & Video

Prossime Regate

  • MONATE - 19/05/2022
    Fase Regionale Campionati Studenteschi 2021/2022
  • VARESE - 21-22/05/2022
    European Rowing Under 19 Championships
  • PESARO - 21/05/2022
    1^ Tappa XIV Adriatic Cup - Coastal Rowing
  • PESCARA - 21/05/2022
    Fase Regionale Campionati Studenteschi 2021-2022
  • FANO - 22/05/2022
    Coastal Rowing - 2^ Tappa Coppa Filippi Beach Sprint
  • TRIESTE - 22/05/2022
    Regata Regionale Sprint
  • GENOVA - 22/05/2022
    Regata Regionale valida Montu'/D'Aloja

Partners FIC

canottaggio.org
Testata giornalistica registrata al Tribunale di Roma in data 12 giugno 2007 al n. 234
Direttore responsabile:
Claudio Tranquilli
Contatti: Tel. +39.3666879879 - e-mail:
[email protected]
Redazione: Niccolò Bagnoli - Luigi Mancini - Camilla Frigerio
Webmaster: Enrico Bozzello

Facebook - Twitter - Instagram - YouTube - Linkedin - Telegram

Federazione Italiana Canottaggio - V.le Tiziano, 74 - 00196 ROMA
P.Iva 01382091005 - C.F. 05267450582

Salvo accordi scritti, le collaborazioni a www.canottaggio.org sono da considerarsi del tutto gratuite e non retribuite. La Direzione si riserva il diritto di modificare la titolazione degli articoli e di fare gli opportuni tagli redazionali al materiale pervenuto dando a questo l'impostazione grafica ritenuta più opportuna. Gli articoli firmati esprimono le opinioni degli autori e non hanno riferimento con gli orientamenti ufficiali. Tutto il materiale inviato, anche se non pubblicato, non sarà  restituito.
E' autorizzata la riproduzione, anche parziale, sempreché venga citata la fonte
www.canottaggio.org e/o i vari credit fotografici dei collaboratori della testata.